Rubriche

Rewind 2016: riviviamo insieme i momenti salienti del mondo Pokémon e Nintendo!

Siamo sulla soglia del 2017, i minuti scorrono ed è il momento di guardare al passato per fare un riepilogo dell’anno appena trascorso. Il 2016 si è rivelato estremamente intenso, sia per il mondo Pokémon che per Nintendo: questo è stato l’anno del ventesimo anniversario dei mostriciattoli tascabili, l’anno dei rumor su Nintendo NX, un anno in cui sono successe molte cose che, nel bene o nel male, hanno lasciato un segno. In occasione di quest passaggio del testimone, Pokémon Millennium ha deciso di fare un riepilogo dei momenti più importanti… Ecco a voi il Rewind 2016 del mondo Pokémon e Nintendo!

Il 20° anniversario

logo-ventesimo-anniversario

Nel 2016 i Pokémon guarderanno al futuro” aveva detto all’inizio dell’anno Junichi Masuda, ormai pietra miliare di tutti i giochi della serie. Quest’anno, in effetti, il brand Pokémon è andato oltre, rinnovandosi e, al contempo, facendo leva sulle caratteristiche che lo hanno reso celebre. D’altronde trattasi il 2016 dell’anno del ventesimo anniversario della serie Pokémon e The Pokémon Company International ha preferito specificarlo sin da subito: quest’anno deve essere degnamente festeggiato, bundle, film, espansioni, prodotti vari, distribuzioni e manga, tutto per renderlo memorabile!

In ogni caso, il merito di tutto questo non è solamente del brand in sé: il tempo passa, anche i giochi, al pari degli esseri viventi, invecchiano. Se Pokémon è riuscito ad arrivare sin dove è ora da quel lontano 27 febbraio 1996, se qualcosa ha spinto i programmatori a portare avanti quest’idea, certamente è anche grazie ai fan che costantemente supportano la serie e che, nel bene o nel male, continuano, regione dopo regione, ad esplorare questo mondo. Per ringraziarli di tutto ciò, nello spazio pubblicitario del Super Bowl 50 è andato in onda uno spot che mostra il legame tra le vecchie e nuove generazioni, tra il brand è i fan.

L’anniversario, tuttavia, non è stato solamente un qualcosa di ripartito in tante piccole cose: a chiudere il 2016 nel migliore dei modi ed ad incanalare l’atmosfera festosa in un’unica grande cosa sono stati Pokémon Sole e Luna, i due nuovi giochi di settima generazione. Annunciati ufficialmente il 26 febbraio con uno stupendo trailer che ha messo in evidenza il passaggio generazionale compiutosi in quest’arco di tempo, i due titoli, con le numerose innovazioni ed i molteplici riferimenti al passato, non possono che rappresentare nel modo migliore l’evoluzione della serie!

Nintendo NX

Nintendo_NX

Nintendo NX è la misteriosa console sviluppata dalla società di Kyoto ed ormai dal 20 ottobre nota con il nome ufficiale di Nintendo Switch. Nel corso degli ultimi due anni si sono create molteplici e contrastanti indiscrezioni attorno a tale console.Certamente, il dilemma più grande riguardava la natura della stessa: alcuni affermavano si trattasse di un sistema diviso in due console distinte ma compatibili tra loro, altri suggerivano che fosse una console fissa mentre altri ancora asserivano – e, con il senno di poi, possiamo dire giustamente – che la console sarebbe stata un ibrido avente un controller con i laterali estraibili.

Ulteriori rumor riguardavano i controller di Nintendo NX: basandosi sui brevetti della società, infatti, non mancavano rumore su controller a forma di ferro di cavallo e, addirittura, riproduzioni fittizie del presunto pad. Inoltre, si è speculato molto anche riguardo all’architettura della console: se da una parte vi era chi affermava che avrebbe avuto un’architettura X86, dall’altra c’era chi negava la cosa. Anche le prestazioni di NX sono stati un forte oggetto di dibattito, in particolar modo alcuni ritenevano che la console sarebbe stata più potente delle rivali ed avrebbe supportato il 4K facendo girare i giochi a 60 fps, mentre altri erano convinti del contrario.

Tra le tante indiscrezioni, comunque, pareva assodato che la console non sarebbe uscita prima della fine dell’anno corrente. In particolare, alcuni già parlavano di marzo 2017 come ipotetico periodo di lancio, poi confermato da Nintendo stessa nel corso di una conferenza. In ogni caso, ci sarebbe voluto ancora un bel po’ di tempo prima di vedere finalmente la segretissima console che, almeno dalle parole di Shigeru Miyamoto, si prospettava fuori dagli schemi

 Pokémon GO

Pokémon-go-aumento-Pokémon-copertina

Pokémon GO è un’applicazione per sistemi iOS ed Android sviluppata in collaborazione con Niantic. Annunciato nella seconda metà del 2015, nel corso del 2016 l’entusiasmo per Pokémon GO è arrivato alle stelle e non sono mancati numerosi e curiosi episodi aventi a che fare con il gioco. L’app è stata mostrata per la prima volta all’SXSW di Austin, Texas, a marzo, mese in cui, tra l’altro, ai giocatori giapponesi è stato possibile accedere alla beta, che nel corso di aprile e maggio è arrivata anche in Australia e Nuova Zelanda e successivamente negli Stati Uniti. Inoltre, è opportuno ricordare che il primo aprile è arrivata anche in Euro… Ah, no…

Aggiornatasi gradualmente con Palestre, il negozio e nuovi metodi di evoluzione e di allenamento, la beta è terminata il 30 giugno. Pokémon GO ed il Pokémon GO Plus, accessorio per l’app, si prospettavano ormai imminenti: qualche giorno dopo, il 6 luglio, l’applicazione è stata infatti resa disponibile in Australia e Nuova Zelanda. Mentre i giocatori americani hanno potuto provare il gioco il giorno dopo, i giocatori europei che non hanno usufruito di metodi alternativi per scaricare l’app (sempre a patto che i requisiti fossero soddisfatti!) hanno dovuto aspettare ancora qualche giorno prima di immergersi nel suo mondo.

Sin da subito Pokémon GO si attestato come fenomeno globale, scalando le vette dei social network, degli acquisti in-app e radunando migliaia di persone ai raduni. Il gioco, la cui popolarità aveva superato in utilizzo Facebook ed in ricerche il materiale pornografico, è approdato in Italia il 15 luglio. Allargandosi sugli store europei, l’influenza del gioco è ulteriormente cresciuta, scatenando in breve tempo un’isteria di massa: dal delirio avvenuto in Central Park per un Vaporeon a chi si è avventurato nell’Area 51, l’influenza Pokémon ha colpito tutti! Fortunatamente, però, non tutto viene per nuocere: il gioco ha avuto molteplici effetti positivi, tanto da essere riuscito a risollevare in parte l’economia delle zone colpite dallo tsunami giapponese e da venire impiegato come terapia negli ospedali pediatrici!

Dopo circa due mesi dall’uscita dell’applicazione, il 16 settembre è divenuto disponibile in Europa il Pokémon GO Plus. Dal 22 dicembre, inoltre, è possibile giocare anche con l’Apple Watch prodotto da Apple, azienda con cui Nintendo ha collaborato con la creazione di una nuova ip per il mercato mobile!

Pokémon Sole e Luna

Pokémon-sole-luna-leggendari-copertina

Pokémon Sole e Luna sono i due nuovi titoli di settima generazioni usciti sul mercato europeo mercoledì 23 novembre. I due titoli furono annunciati – non ufficialmente – con il nome in codice Pokémon Arcobaleno il 22 febbraio. Confermata la veridicità dell’indiscrezione, qualche giorno dopo, il 25 febbraio, sono trapelati i loghi dei titoli, rivelati ufficialmente nel corso del direct del 26 febbraio.

Sin da subito i fan della serie Pokémon hanno iniziato a teorizzare sui due giochi, in primis sulla regione che, come avevamo fortunatamente previsto, si è rivelata essere ispirata alle Hawaii! Il 20 aprile, a circa un mese di distanza dal trailer che avrebbe rivelato le prime informazioni sui giochi, sono trapelati i nomi delle mascotte e dei Pokémon iniziali. Nel corso dei mesi, fino all’uscita dei titoli, sono stati rilasciati ulteriori trailer che, insieme alle pagine dei numeri della rivista CoroCoro, hanno rivelato ulteriori dettagli. Sfortunatamente, molti di questi sono stati rivelati anche per vie illecite: numerosi dati sono stati estrapolati dalla demo, uscita in Italia il 18 ottobre, mentre altri, come quelli riguardanti gli stadi finali dei Pokémon iniziali, si sono diffusi grazie ad indiscrezioni.

Pokémon Sole e Luna hanno introdotto (o semplicemente rinnovato) molteplici funzioni, meccaniche e personaggi oltre ai Pokémon, stravolgendo, per certi versi, ciò a cui per ben 20 anni siamo stati abituati: il Rotom Pokédex, lo scanner QR, la Battle Royale, la personalizzazione, la compatibilità con Pokémon GO, con i giochi per Virtual Console e con il Cerchio Z, l’Allenamento Pro, il giro delle isole, le Forme di Alola, le mosse Z, il Poképassaggio, le misteriose Ultracreature, il Pokévisore e l’alternanza giorno e notte, il Poké Relax, i Pokémon dominanti, l’Albero della Lotta, nonché un nuovo Team malvagio e la Fondazione Æther!

Sfortunatamente, Pokémon Sole e Luna sono tristemente noti anche perché qualcuno ha diffuso in rete delle copie piratate dei due titoli poco prima della loro uscita. Al di là di questo triste evento, i giochi sono stati largamente apprezzati, sia per le numerose caratteristiche sopra citate che per i richiami al passato ed ai piccoli easter egg inseriti, come il celebre commento di IGN “7.8/10 too much water”! Tuttavia, non tutte queste piccole caratteristiche sono state ben accolte… Ne sanno qualcosa, per esempio, gli Allenatori che hanno tentato di far evolvere Salandit in Salazzle! In ogni caso, volenti o nolenti, Pokémon Sole e Luna hanno interpretato il passaggio generazionale tra il vecchio e il nuovo nel miglior modo possibile!

Nintendo Switch

nintendo-switch-panoramica

Giovedì 20 ottobre è stata finalmente annunciata Nintendo Switch, la nuova console della società di Kyoto precedentemente conosciuta con il nome in codice di Nintendo NX! Con la rivelazione della console sono arrivate le prime conferme sulle indiscrezioni che nel corso del 2016 hanno attorniato la sua versione segreta: Nintendo Switch supporterà Unreal Engine 4, avrà un processore NVIDIA Tegra dedicato, sarà compatibile con gli amiibo ma non ci sarà retrocompatibilità con i giochi per Nintendo 3DS e Wii U.

Nintendo Switch è una console estremamente particolare, essa infatti presenta un corpo principale supportante le cartucce ed un dock. Il corpo principale presenta dei controller estraibili utilizzabili per giocare con gli amici e secondo alcuni avrà un’autonomia di circa tre ore, sebbene altri indichino una durata maggiore della batteria. Sempre stando agli ultimi rumor, sembrerebbe che la console sia dotata di multitouch e sensori di movimento e di un puntatore a infrarossi situato sul Joy-Con destro. Inoltre, il presidente di Nintendo, Tatsumi Kimishima, ha confermato che la console avrà degli accessori non ancora annunciati.

Numerose sono le ipotesi sul prezzo e sulla data di uscita, che, fissata ufficialmente a marzo, secondo i rumor dovrebbe cadere precisamente il 17 del mese o nei giorni circostanti. Quel che è certo è che, al di là di quanto emerso dai brevetti e dalle tante altre indiscrezioni sulla GPU e sulle altre caratteristiche della console, sicuramente potremmo saperne qualcosa di più nel corso dei numerosi eventi in cui sarà possibile ammirare e provare la console.

Ciò che preme molto i fan della serie Pokémon – e che purtroppo è ancora un’incognita – è sapere se la console ospiterà o meno il famoso Pokémon Stars, indicato da Eurogamer.com come il sequel di Pokémon Sole e Luna in uscita entro la fine del 2017 su Nintendo Switch. Un rappresentante di Nintendo of America pare avere lasciato degli indizi, ma gli interrogativi sono ancora molti… Dobbiamo aspettarci qualche sorpresa?

Spin-off

spin-off

Il 2016, come anno del ventesimo anniversario Pokémon, è stato denso di spin-off. Alcuni sono stati rilasciati per console, altri sono delle applicazioni, ecco una breve lista di tutti i giochi Pokémon usciti nel corso dell’anno:

Sebbene in Occidente sia praticamente sconosciuto, è bene ricordare Pokémon Ga-Olé in quanto è possibile scansionare il QR Code giapponese sulla scheda dedicata a Magearna per catturare il misterioso Pokémon! Per ulteriori approfondimenti su questi spin-off vi invitiamo a consultare le apposite sezioni presenti sul sito di Pokémon Millennium, raggiungibili semplicemente cliccando sui titoli dei giochi.

Animazione e film

serie-animata-film

Il 2016 è stato un anno importante non solamente per videogiochi e console, ma anche per la serie animata ed i film. Il 16 luglio nelle sale cinematografiche giapponesi ha fatto il suo debutto Volcanion e la Meraviglia Meccanica, il diciannovesimo lungometraggio della serie. Nonostante nel film abbia fatta la sua comparsa Magearna, il primo Pokémon di settima generazione ad essere stato rivelato, il lungometraggio dedicato a Volcanion ha totalizzato l’incasso peggiore tra tutti i film della serie.

Al di là del pessimo risultato, è stato comunque annunciato il nuovo lungometraggio che uscirà in Giappone il 15 luglio 2017: “Pokémon, scelgo te!”, incentrato su Ash e Pikachu. Oltre a questo, nel 2017 entrerà in produzione il film dedicato a Detective Pikachu, il simpatico protagonista del gioco uscito all’inizio dell’anno per Nintendo 3DS !

Infine, ultimo ma non meno importante, il 2016 ha visto la fine della serie animata ambientata nella regione di Kalos e l’inizio di quella basata sui giochi di settima generazione! In particolare, quest’ultima ha diviso i fan della serie a causa del rinnovato stile della stessa: Pokémon e personaggi si presentano meno dettagliati, ma le animazioni appaiono più fluide. Sebbene vi sia questa piccola controversia, bisogna ammettere che per il momento la serie è molto divertente!

Varie

mario-run-miitomo-my-nintendo

Siamo ormai quasi giunti alla fine del nostro riepilogo. In questa categoria vogliamo raggruppare tutto le piccole cose del 2016 che abbiamo ritenuto giusto riportare e che, per motivi di spazio, non possiamo lasciare separate. Per esempio, ci sembra opportuno ricordare Miitomo, la prima app per mobile rilasciata da Nintendo ed arrivata in Italia il 31 marzo. Ben presto dopo il suo annuncio, le azioni di Nintendo e di DeNA, società cooperante nello sviluppo, sono crollate, ma, incredibilmente, il grande successo riscosso da Miitomo una volta disponibile ha fatto sì che le azioni della società di Kyoto aumentassero di valore dell’8,2%!

A proposito di azioni, vale la pena ricordare che a luglio per la società si è verificato il migliore incremento giornaliero da più di 30 anni a questa parte! Con un’impennato del valore delle azioni maggiore del 20%, infatti, Nintendo ha potuto chiudere la giornata come non succedeva dal lontano 1983.

Oltre a Miitomo, il 31 marzo è divenuto disponibile in Italia anche My Nintendo, il nuovo sistema di raccolta punti che ha sostituito il Club Nintendo. Collegato a My Nintendo – ma fondamentalmente a sé stante – è Super Mario Run, la nuovissima applicazione uscita il 17 dicembre. Al momento disponibile solamente per dispositivi iOS, nel corso del 2017 diventerà scaricabile anche per i possessori di sistemi Android!

Questo era, in breve, il 2016. Noi di Pokémon Millennium ci auguriamo che il 2017 possa essere un anno altrettanto prolifico sia per Pokémon e Nintendo che per i fan. Detto questo, non ci resta che auguravi un felice anno nuovo!

Articolo di Vanessa Conti

Offerte Amazon

Commenti

...
FallenAngel 01/01/2017 01:08:28

Bellissimo anniversario davvero:cry2::cry2:

...
The_Toy_Master 01/01/2017 10:40:01
Spoiler

 

 

EEEEEEEEEH!

SI VEDON SOLO CON LO SCORRIMENTO LEN...

 

Ah no :look: 

...
Ravenblack 01/01/2017 10:45:07

Come l'ho vissuto:

 

1-Annuncio Sole e Luna;

2- Hype;

3-Spoiler innocui;

4-Spoiler potenti;

5- Demo e calo hype;

6-Dribbling ubriacanti sugli spoiler potenti;

7-Acquisto gioco;

8-Moderata soddisfazione a fine gioco;

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)