1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Rubriche

Greavard, il migliore amico delle ossa

Ecco cosa sappiamo e cosa abbiamo scoperto su Greavard, il Pokémon Cantasma che fa svenire le persone mentre gioca.

di 
   · 5 min lettura Rubriche
Metti mi piace!
6

Il 25 ottobre 2022 ha visto la luce, o piuttosto l’oscurità, Greavard, il nuovo Pokémon di tipo Spettro endemico della regione di Paldea ed ennesimo rubacuori di Pokémon Scarlatto e Violetto.

Il mostriciattolo è stato presentato attraverso un simpatico video in cui una studentessa dell’accademia Arancia incontra il Pokémon Cantasma prima di perdere misteriosamente i sensi. Questo stile di presentazione di un Pokémon è già stato impiegato in occasione della presentazione al pubblico di Grafaiai e ha scatenato la curiosità dei fan. In attesa del sempre più vicino 18 novembre, cerchiamo di capire ispirazioni e caratteristiche di questo simpatico migliore amico delle ossa.

Un cagnolino da perdere i sensi

Trovare tutte le ispirazioni che ci sono dietro a un nuovo Pokémon non è un lavoro facile ma questo non impedisce di fare diverse supposizioni e speculazioni in base a quanto già noto. Alcune informazioni possono infatti essere già trovate sul sito ufficiale di Pokémon Scarlatto e Violetto, per questo possiamo già iniziare a inquadrare (e adorare) questo nuovo mostriciattolo.

Greavard

Categoria: Pokémon Cantasma
Tipo: Spettro
Altezza: 0,6m
Peso: 35kg
Abilità: Raccolta

Il nome Greavard potrebbe derivare dall’unione del verbo inglese to grieve (addolorarsi) e graveyard (cimitero) oppure dalla combinazione di graveyard e il verbo to reave (depredare). In entrambi i casi possiamo notare come il nome del Pokémon non sia molto beneaugurante. Per quanto riguarda l’aspetto invece, possiamo notare come Greavard ricordi molto da vicino le caratteristiche del cane da pastore di Brie, una razza di cane molto intelligente e affettuosa che adora passare il tempo con la propria famiglia.

Greavard

Il nome giapponese di Greavard è ボチ (Bochi) e deriverebbe dalla parola 墓地 (Bochi) ovvero cimitero, anche in questo caso possiamo quindi trovare una connessione con il mondo dei morti. Bochi potrebbe inoltre ricordare ポチ (Pochi), un nome da cane molto comune in Giappone. Non è la prima volta che l’idea di avere un cane non morto fa capolino in un videogioco Nintendo; già in passato nei giochi della serie Luigi’s Mansion avevamo avuto l’occasione di andare all’avventura con Poltercucciolo il cane fantasma amico di Luigi. Chissà se in futuro vedremo questi due cagnolini giocare assieme in qualche altro gioco della Grande N.

Continuando con la descrizione dell’aspetto di Greavard non possiamo non parlare della candela che è presente sulla fronte del Pokémon. Questa particolare candela sembra essere una protuberanza pelosa che il Pokémon accende nella speranza di attirare i passanti. Come possiamo leggere sul sito ufficiale infatti, Greavard si nasconde normalmente sottoterra facendo sbucare solamente la propria candela accesa nella speranza che qualche curioso ne venga attirato per poter poi giocare.

Greavard è infatti un Pokémon molto amichevole che alla più piccola attenzione inizierà a seguire chiunque ovunque. Tuttavia Greavard assorbe lentamente e inavvertitamente l’energia vitale delle persone vicine a lui, questo dettaglio spiega come mai la studentessa dell’accademia Arancia sia svenuta nel trailer di presentazione. Questa sua caratteristica spiegherebbe anche la scelta di dare a questo Pokémon l’abilità Raccolta.

Un cane con un passato letterario e cinematografico?

Ad alcuni lettori l’idea di un cane legato alla morte e ai cimiteri potrebbe non sembrare nuova. Infatti in uno dei libri che tutti o quasi hanno letto al liceo possiamo trovare la storia di un cane che provoca la morte delle persone. Stiamo parlando ovviamente de “Il mastino dei Baskerville” uno dei romanzi scritti da Sir Arthur Conan Doyle famoso creatore dell’investigatore inglese: Sherlock Holmes. Ne “Il mastino dei Baskerville” esiste un’antica leggenda secondo la quale tutti gli eredi maschi della famiglia dei Baskerville vengono uccisi da un terrificante cane demoniaco.

Durante il proseguimento del romanzo si scoprirà che invece di essere un cane demoniaco, il mastino dei Baskerville era semplicemente un mastino su cui era stata spalmata una sostanza fosforescente e che era stato addestrato ad attaccare la gente al comando del proprio padrone. Greavard sembra quindi avere un comportamento simile ma opposto al mastino dei Baskerville, dato che anche il Pokémon rincorre la gente ma lo fa solamente per giocare; inoltre anche Greavard stende le persone ma a differenza del mastino dei Baskerville le fa solamente svenire involontariamente.

Anche un cane cinematografico potrebbe aver ispirato in qualche maniera la creazione di Greavard. Stiamo parlando ovviamente di Zero, il cane fantasma di Nightmare Before Christmas. Zero è il cane di Jack Skeletron, il protagonista del film d’animazione di Tim Burton ambientato nel Paese di Halloween, un mondo abitato da famosi mostri come zombie, lupi mannari e streghe. L’aspetto di Zero non c’entra nulla con Greavard ma il rapporto giocoso che ha con il proprio padrone e l’ambientazione spaventosa potrebbero in qualche modo aver ispirato il comportamento di Greavard e il suo habitat.

Dove potremmo trovare Greavard a Paldea?

Dando un’occhiata alla mappa di Paldea possiamo notare che non sembrerebbe esserci un’area adibita a cimitero come il Cimitero di Hau’oli ad Alola o con una magione abbandonata come l’Antico Chateau di Sinnoh dove potrebbero risiedere i Pokémon Spettro. Questo non sarebbe comunque l’habitat perfetto di Greavard in quanto il Pokémon Cantasma a differenza di altri Pokémon Spettro ama la compagnia degli esseri umani. Verrebbe quindi da pensare che Greavard potrà essere trovato vicino alle città oppure vicino a sentieri abbastanza frequentati.

Con molta probabilità sarà possibile incontrare Greavard solamente di notte vista l’importanza che la candela sulla sua testa ha nell’attirare vicino a sé le persone. Sarà quindi importante giocare a Pokémon Scarlatto e Violetto anche durante le ore buie per poter completare il Pokédex.

Conclusioni

Greavard si presenta come un Pokémon che sicuramente attirerà le simpatie di molti giocatori di Pokémon Scarlatto e Violetto. Molti Allenatori avranno già in mente la coppia canina Fidough e Greavard che potrebbe quasi essere una metafora tra lo Yin e lo Yang (a livello cromatico più che filosofico ovviamente). L’aspetto di Greavard sembra ispirarsi fortemente al cane da pastore di Brie mentre le caratteristiche del comportamento e delle abilità potrebbero essere prese da diverse fonti partendo dal “Mastino dei Baskerville” di Sir Arthur Conan Doyle passando per Poltercucciolo di Luigi’s Mansion fino ad arrivare a Zero di Nightmare Before Christmas.

Greavard

Nell’attesa dell’uscita di Pokémon Scarlatto e Violetto, vi invitiamo a recuperare i nostri approfondimenti più recenti, incentrati su Bellibolt, FarigirafWiglettArmarougeCeruledgeKlawfCyclizarGrafaiai. Inoltre, se le teorie sulle creature tascabili per voi non sono mai abbastanza, potete anche recuperare le rubriche su FidoughCetitanKoraidonMiraidonPawmiLechonk e Smoliv

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Greavard Pokémon Scarlatto e Violetto

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia