1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Rubriche

Cyclizar, il Presente della regione di Paldea

Ai Campionati Mondiali di Londra è stato svelato un nuovo mostriciattolo di nona generazione: Cyclizar. Scopriamo questo Pokémon!

di 
   · 6 min lettura Rubriche
Metti mi piace!
4

La cerimonia di chiusura dei Campionati Mondiali Pokémon 2022 di Londra ha rivelato delle nuove scene provenienti direttamente dai titoli di nona generazione. Il trailer mostrato ha presentato dei nuovi strumenti da usare in battaglia e un ulteriore approfondimento sul Teracristal, ma oltre a questo i fan hanno potuto conoscere un mostriciattolo mai visto prima: Cyclizar, il Pokémon Cavalcatura. La data di uscita di Pokémon Scarlatto e Violetto, il 18 novembre, si fa sempre più vicina e solo allora avremo delle risposte concrete riguardo questo mostriciattolo, vediamo però cosa potrebbe significare la sua introduzione per i titoli di nona generazione.

Un’amichevole mezzo di trasporto

Ci sono molte speculazioni che circondano l’esistenza di Cyclizar, ma al momento le uniche informazioni che possono essere considerate certe sono quelle distribuite ufficialmente dal sito di Pokémon, che ci fornisce un primo sguardo a questo mostriciattolo.

Cyclizar

Categoria: Pokémon Cavalcatura
Tipo: Drago/Normale
Altezza: 1,6 m
Peso: 63,0 kg
Abilità: Muta

Il nome di Cyclizar, probabilmente proveniente dalla combinazione di parole motorcycle (motociclo) e lizard (lucertola), è un chiaro riferimento a ciò che questo mostriciattolo rappresenta, significato che viene replicato nella versione giapponese del nome モトトガケ (Mototokage), unione delle parole モトクロス (Motokurosu – Motocross) e トカゲ (Tokage – Lucertola). Il suo design sembrerebbe essere ispirato proprio a una lucertola con delle appendici che ricordano le ruote di una motocicletta e, sulla schiena, un sedile su cui gli esseri umani possono accomodarsi per venire trasportati da questo gentile Pokémon.

In Pokémon Scarlatto e Violetto, le apparizioni di Cyclizar non dovrebbero essere particolarmente rare, visto che è possibile vedere il mostriciattolo in giro intento a trasportare gli abitanti di Paldea sul suo dorso. Una caratteristica che condivide con Koraidon e Miraidon, questi ultimi destinati esclusivamente all’Allenatore protagonista, che a un certo punto della storia incontrerà uno dei due Pokémon leggendari a seconda della versione dei titoli che si sta giocando. Con i mostriciattoli di copertina della nona generazione, Cyclizar condivide delle somiglianze, che potrebbero portare a varie supposizioni.

Cyclizar

Il Presente di Koraidon e Miraidon

Il nuovo Pokémon, presentato durante la cerimonia di chiusura dei Campionati Mondiali 2022 svolti a Londra, potrebbe essere associato proprio a Koraidon e Miraidon. Questi tre, infatti, condividono molte somiglianze, a partire dalle appendici somiglianti a delle ruote che fa parte del design di ognuno di loro. Ma in confronto ai due leggendari, Cyclizar potrebbe essere considerato una minimoto viste le sue dimensioni ridotte, in grado di raggiungere delle velocità elevate ma più basse se messe a confronto con quelle dei mostriciattoli di copertina, o almeno così sembrerebbe essere. A primo impatto, potrebbe anche assomigliare a una forma base di Koraidon e Miraidon, ma la popolarità di questo Pokémon tra la gente di Paldea e le parole dei leaker sembrerebbero smentire questa teoria.

Cyclizar potrebbe essere comunque collegato ai leggendari della nuova regione, che a loro volta sarebbero un Paradosso del Pokémon Cavalcatura, diventando così la forma Passata e Futura del mostriciattolo. Questo sarebbe in linea con quanto detto dai leaker, che hanno già mostrato quali dovrebbero essere le creature che riceveranno un trattamento simile. Il colore principale di Cyclizar, il verde, potrebbe andare a favore di questa teoria che vede il Pokémon come la rappresentazione del Presente, un punto di incontro tra passato e futuro, ovvero lo spettro elettromagnetico che potrebbe aver ispirato le origini del mostriciattolo. Proprio al suo centro, a congiungere i raggi infrarossi e ultravioletti, è presente il verde.

Ispirazione rettiliana

Come già spiegato in precedenza, il design di Cyclizar potrebbe essere stato ispirato a quello di una lucertola con le caratteristiche di una moto. Ma l’influenza predominante sembrerebbe essere proprio quella derivante dal rettile, che ha anche ispirato la mossa peculiare, Tagliacoda, e l’abilità del Pokémon, Muta. La forma del mostriciattolo potrebbe derivare dall’Anolis, un genere di lucertola che comprende 400 tipi diversi nella propria famiglia. La caratteristica che distingue questi animali da altri suoi simili è il sacco giugulare ampio, una protuberanza che si trova sul collo della creatura e che in certe situazioni può essere gonfiata, prendendo una forma più rotonda che potrebbe ricordare la “ruota” anteriore di Cyclizar nel momento in cui trasporta qualcuno sul suo dorso.

Sono animali che vivono in varie zone del continente americano, diffusi specialmente dal sud-est degli Stati Uniti fino ad arrivare alla parte settentrionale del Sud America. Quando si parla di questa lucertola, bisogna però fare una distinzione per poter arrivare alla creatura di cui stiamo parlando. L’anolide della Carolina sembrerebbe più esattamente essere ciò che ha dato l’ispirazione per il design di Cyclizar, viste le somiglianze di cui si è parlato prima. Sono dei rettili dalle piccole dimensioni, che vanno dai 10 ai 20 cm di lunghezza e a cui piace scaldarsi al sole durante le giornate. Una cosa simile avviene anche con il Pokémon, che trova conforto nella temperatura corporea di chi sta trasportando.

Potenziale competitivo

Nel futuro del competitivo Pokémon, che vedrà sicuramente l’abbandono di Pokémon Spada e Scudo dopo l’uscita di Scarlatto e Violetto, il mostriciattolo di nona generazione potrebbe vedere un futuro brillante. L’essere stato presentato durante la cerimonia di chiusura dei Campionati Mondiali, che hanno visto la trasmissione di un nuovo trailer dedicato alle lotte competitive, è sicuramente un chiaro indizio su ciò che Cyclizar potrebbe rappresentare nei prossimi tornei. La creatura prende come sua abilità Muta, per ora l’unica conosciuta e non considerando l’eventuale abilità nascosta che potrebbe avere; questa permette al Pokémon che la possiede di curarsi, con una probabilità del 30%, dai problemi di stato, negando quindi i malus che avvelenamento, scottatura, paralisi, sonno e congelamento potrebbero portare.

Questo darebbe al mostriciattolo una possibilità di rimanere immune a mosse temibili come Tossina, permettendo così agli Allenatori di concretizzare le loro strategie che potrebbero basarsi sull’utilizzo della mossa peculiare di Cyclizar. Tagliacoda fa il suo debutto in nona generazione, formando una specie di mix di mosse. Il modo in cui funziona, infatti, ricorda Sostituto e Staffetta, ma l’attivazione avviene sacrificando metà dei PS del Pokémon, rendendo Tagliacoda una mossa utilizzabile solamente una volta durante la battaglia, esclusi eventuali strumenti utili per il recupero dei PS.

Cyclizar

Per il momento si conosce solamente la meccanica principale della mossa, che posiziona un Sostituto sul campo di lotta mentre Cyclizar si ritira nella propria Poké Ball per fare spazio a un altro Pokémon della propria squadra, concedendogli così la possibilità di evitare di essere colpito dalla prossima mossa dell’avversario. Tagliacoda però potrebbe anche funzionare allo stesso modo di Staffetta, trasferendo ogni modifica di stato al mostriciattolo che sostituisce il compagno di team, dandogli un ulteriore vantaggio o svantaggio nel caso in cui i cambiamenti fossero negativi. Questo funzionamento è solo una supposizione e non è stato confermato ufficialmente.

Conclusioni

Ogni mostriciattolo della regione di Paldea annunciato finora nasconde dei misteri che non ci è ancora possibile scoprire completamente e che verranno svelati quando Pokémon Scarlatto e Violetto debutteranno finalmente su Nintendo Switch. Cyclizar fa sicuramente parte di queste creature e, vista la sua apparente connessione con i leggendari di copertina, potrebbe riservarci delle sorprese nei titoli di nona generazione, nonostante apparentemente non sia un Pokémon così raro. Fortunatamente, non dovremo aspettare molto per scoprire in prima persona tutto quello che questi nuovi giochi nascondono, ma speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza sul Pokémon Cavalcatura e le sue ispirazioni con questa analisi. Nel frattempo, altre curiosità vi aspettano nelle rubriche dedicate a Cetitan, Koraidon, Miraidon, Fidough, Pawmi, Lechonk, Smoliv e Grafaiai.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Fonte Pokémon
Cyclizar Pokémon Scarlatto e Violetto

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia