Giochi

Famitsu pubblica ufficialmente alcuni contenuti inediti di Pokémon Rosso e Verde

Gli ultimi mesi si sono rivelati una vera e propria miniera d’oro di informazioni per tutti gli appassionati di vecchia data, in quanto sono trapelate diverse informazioni mai rilasciate prima sulla demo di Pokémon Oro del 1997, ma anche sui prototipi di Pokémon Rosso e Verde. Si torna a parlare proprio di questi ultimi, ma in via del tutto ufficiale sulle pagine della nota rivista videoludica giapponese Famitsu.

L’ultimo numero di Famitsu contiene uno speciale di ben 42 pagine dedicato al trentesimo anniversario di Game Freak, pieno zeppo di curiosità, interviste e bozzetti. Alcuni di questi, come puntualizzano i ragazzi del team di Helix Chamber, sono simili o identici ai contenuti inediti di Pokémon Rosso e Verde postati sul loro sito qualche mese fa. In poche parole, la pubblicazione tra le pagine della rivista, con il benestare di Game Freak stessa, renderebbe ufficiali gli sprite scartati trapelati in rete.

Una prima conferma arriva dai personaggi non giocabili condivisi qualche mese fa da Helix Chamber, pubblicati in modo pressoché analogo, confermando l’autenticità degli asset di Pokémon Rosso e Verde in loro possesso. Le pagine di Famitsu ci propongono, inoltre, le versioni scansionate meglio e dunque più facilmente visibili dei bozzetti dei primissimi Pokémon mai creati, di cui abbiamo già discusso nei nostri approfondimenti su Capsule Monsters, analizzando sia il primo che il secondo foglio di bozzetti.

Dopo una carrellata di bozzetti dedicati ai character design dei mostriciattoli tascabili, passiamo ad alcune pagine di concept art sul mondo di gioco e sulle schermate di lotta. Anche in questo caso, sono riproposti in via ufficiale alcuni materiali che erano trapelati sul web qualche tempo fa, in cui possiamo osservare i bozzetti della mappa e di alcuni percorsi, le schermate di lotta in cui si fronteggiano due Pokémon scartati (Godzillante e Gorillamo), la schermata di Dragon4 e quella della sfida contro un Domatore. Per le traduzioni dei singoli box, rimandiamo alla traduzione (non ufficiale) dell’utente di Twitter @videoChess.

Un ultimo bozzetto è dedicato a quella che sarebbe dovuta essere la macchina per poter effettuare gli scambi con gli altri Allenatori. Il team di Helix Chamber nota come, sebbene non vi sia un concreto riscontro in Pokémon Rosso e Verde, questo design sia stato recuperato più in là nel tempo. Potrebbe essere il caso della versione giapponese di Pokémon Cristallo, che contiene la Macchina delle Notizie, uno speciale marchingegno situato nel Centro Pokémon di Fiordoropoli in cui gli Allenatori potevano scambiarsi i dati di gioco, oppure della Centralina Network di Primisola di Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia.

 

 

Articolo di Ivana Murianni

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)