1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Rubriche

Analisi della mappa di Paldea: cosa si nasconde in Pokémon Scarlatto e Violetto?

Analizziamo nel dettaglio la mappa di Paldea, la nuova regione che esploreremo in Pokémon Scarlatto e Violetto.

di 
   · 14 min lettura Rubriche
Metti mi piace!
12

Dopo lunghi mesi di attesa, pieni di rumor e informazioni non confermate, durante l’ultimo Pokémon Presents sono stati finalmente rivelati il nome e la mappa della regione in cui si svolgeranno Pokémon Scarlatto e Violetto. Ecco a voi la regione di Paldea!

Oggi cercheremo di analizzare la nuova regione nel dettaglio. Quindi mettetevi comodi e preparatevi a partire insieme a noi in questo primo viaggio esplorativo a Paldea.

ATTENZIONE: verranno fatti riferimenti a leak noti, come quelli dei Capipalestra della regione, e a un nuovo rumor non confermato che abbinerebbe con esattezza aree e meccaniche.

La regione di Paldea

La regione di Paldea è, come ben sappiamo, ispirata alla penisola iberica. Di conseguenza, presenta una forma simil-quadrangolare ed è connessa a un’altra regione sconosciuta da un lembo di terra situato a nord-est, per ora coperto da alcune nuvole.

La conformazione del terreno è variegata: si va da terreni aridi e inospitali a montagne innevate, passando per territori rigogliosi, ricchi di acqua e vegetazione. Tutti questi luoghi dalla caratterizzazione climatica eterogenea hanno però in comune un singolo elemento: la verticalità. Ogni area della nuova regione è infatti dotata di numerose alture, che di certo potranno essere scalate grazie ai nostri fedeli Koraidon e Miraidon e saranno una buona motivazione per tornare in luoghi già visitati, una volta ottenuta la possibilità di arrampicarsi sulle montagne.

Palestre, Gare e… Torri

Grazie all’ultimo Pokémon Presents, abbiamo scoperto che la trama di Pokémon Scarlatto e Violetto si baserà su tre diverse linee narrative, che potremo affrontare nell’ordine che vogliamo: una basata sulle lotte – in cui dovremo sconfiggere le otto palestre in ordine sparso e provare a ottenere infine il Rango Campione attraverso l’apposito Esame presso la Lega Pokémon di Paldea – e altre due ancora sconosciute, ma presumibilmente basate sulle gare di corsa, vista la presenza in mappa di bandiere da gara, e sulla lore di Paldea, probabilmente legata alle torri antiche esplorabili dal giocatore, come visto nell’ultimo trailer. Per ciascuna di queste storyline è molto probabile che avremo un rivale distinto: Nemi per la prima, Penny per la seconda, Pepe per la terza, come si può leggere anche in alcuni leak.

Come già anticipato, ognuna di queste storyline è rappresentata in mappa da una diversa categoria di strutture:

  • le Palestre, composte da un campo di battaglia e un edificio di accettazione, probabilmente utile a sottoporre l’Allenatore protagonista a prove speciali e test d’ingresso necessari per essere ammessi alla lotta finale con il Capopalestra;
  • le Bandiere, che probabilmente indicano il punto di partenza o di arrivo delle gare di corsa. Esse hanno un colore diverso, forse in base al tipo di gara che ospiteranno (ad esempio le bandiere viola potrebbero indicare gare a tempo, mentre quelle rosse o gialle le gare con altri corridori, oppure essere legate a particolari minigiochi sui tipi);
  • le Torri, che forse fungono da punti di osservazione, utili per individuare luoghi di interesse da esplorare per portare avanti le indagini sulla lore di Paldea o per trovare ingredienti rari per le nostre ricette (la terza storyline potrebbe anche riguardare la cucina, visto che Pepe viene indicato sul sito ufficiale come un cuoco di talento); esse sono costruzioni di mattoni su più piani e ne esistono principalmente di tre tipi, ovvero quelle a un solo piano, quelle a due e quelle a tre. Non sono da confondere con i quattro fari, che sono presenti ai quattro punti cardinali della mappa e, essendo di colori diversi, potrebbero in qualche modo essere connessi con i Superquattro.
La scena ricorda le torri di Zelda Breath Of The Wild che permettono di sbloccare un pezzo di mappa prima oscurato

Ora percorriamo le diverse zone della regione, scegliendo un ordine che è, ovviamente, del tutto arbitrario, visto che le città e i percorsi in questo gioco possono essere esplorati nell’ordine che si preferisce. Ovviamente, uno degli obiettivi principali di questa analisi sarà quello di individuare le palestre di Paldea e associarle ai tipi dei Capipalestra già leakkati mesi fa: Erba, Elettro, Psico, Spettro, Normale, Acqua, Coleottero, Ghiaccio.

Il nostro punto di partenza

Questa volta il nostro punto di partenza non è una cittadina o un villaggio di piccole dimensioni, ma una coppia di case situate poco fuori da Mesapoli, la città più importante della regione. In particolare, a sinistra troviamo una casa arancione, che sappiamo già essere la nostra casa, avendola vista più volte all’interno dei trailer, mentre a destra abbiamo una casa azzurra, che dovrebbe rappresentare il luogo dove ci verrà consegnato per la prima volta il nostro Pokémon iniziale e dove incontreremo per la prima volta la nostra rivale Nemi.

Dopo aver ottenuto il nostro Pokémon iniziale, potremo finalmente addentrarci nel nostro primo percorso, attraversando un piccolo sentiero che ci condurrà, passando accanto al faro Sud, a una zona rigogliosa costellata da molteplici laghetti. In questo caso, la strada che potremo percorre sarà solamente una: quella verso la città di Mesapoli.

Tuttavia, prima di raggiungere la città più antica ed estesa della regione, sarà comunque possibile fare una piccola deviazione sulla destra, subito dopo il ponte, e raggiungere così un luogo caratterizzato da laghetti più grandi. Per esplorare il resto del percorso, dovremo però attendere di aver ottenuto la possibilità di scalare le montagne con la nostra mount. Inoltre, prima di Mesapoli troveremo un piccolo villaggio con un Centro Pokémon e qualche casa.

La città di Mesapoli

Al centro della regione troviamo l’antica città di Mesapoli, totalmente circondata dall’acqua (questa scelta è forse un riferimento alla leggendaria Atlantide: una città ricca di conoscenze e tecnologie che si dice fosse circondata dall’acqua e che, secondo molti storici contemporanei, era collocata in una delle zone acquitrinose dell’odierna Spagna) e connessa ai percorsi della regione da tre diversi tunnel.

Questa città ospita la più importante Accademia della regione – in Pokémon Scarlatto si chiamerà Accademia dell’Arancia, mentre in Pokémon Violetto Accademia dell’Uva – a cui noi saremo iscritti come studenti. Attorno all’istituzione scolastica, si sviluppa un variegato centro abitato, caratterizzato da numerose zone verdi e due differenti gruppi di case e negozi, uno formato da edifici con il tetto arancione e un altro situato in alto a sinistra con abitazioni viola e blu, che potrebbe rappresentare il luogo dove alloggiano studenti e professori. Al centro della città, troviamo poi la famosa piazza con la ruota dei tipi che ha fatto tanto discutere i fan Pokémon.

Infine, in alto a sinistra, troviamo una struttura circolare, separata dal resto della città da un rilievo montuoso. Questa è probabilmente la Lega Pokémon di Paldea, sia perché ci si arriva attraversando una grotta, che potrebbe essere la Via Vittoria di questa regione, sia perché costruita in maniera diversa dalle palestre, con un edificio unico che presenta un campo di lotta sul tetto. Quest’ultimo inoltre presenta cinque punte, che potrebbero rappresentare la struttura classica della Lega Pokémon, cioè i Superquattro e un Campione, e un campo dal contorno di 4 colori diversi, che corrispondono a quelli dei 4 fari (rosso, giallo, verde, blu).

Zona est

La zona est della regione è composta da tre aree: una montuosa e desertica a sud-est, una verde a est che si affaccia sul mare e una rocciosa a nord-est. Spiccano la città sul mare e la vasta presenza di rilievi e corsi d’acqua.

Area sud-est

La prima area appare piuttosto piccola e totalmente disabitata, a eccezione del Centro Pokémon situato all’inizio del percorso. Questo luogo all’inizio dell’avventura sarà molto probabilmente solo un percorso di collegamento, ma, come molte altre zone di Paldea, diverrà molto più interessante con l’acquisizione della capacità di scalare montagne. A quel punto, potremo infatti accedere alle due torri che si affacciano al sentiero principale.

Area est

paldea

All’inizio di quest’area, troviamo finalmente la nostra prima cittadina, composta da un insieme di 12 case dal tetto rosso e da quella che sembra essere una palestra di tipo Erba, vista la presenza in città di un labirinto fatto di siepi e di un campo di battaglia verde.

paldea

Poco a nord, subito dopo le nostre prime bandierine da gara, troviamo poi la nostra seconda città: un centro abitato più tecnologico della precedente, costruito direttamente sul mare e dotato a sua volta di una palestra, che potrebbe essere di tipo Acqua, poiché il centro abitato è costruito direttamente sull’acqua, o più probabilmente di tipo Elettro, visto l’aspetto avanzato della cittadina e la presenza nei leak di una Capopalestra dal look street e moderno che ben si abbinerebbe a questa location. Inoltre, vista la presenza di una palestra palesemente acquatica nella zona ovest della regione, la seconda opzione dovrebbe essere proprio quella più probabile.

paldea

Oltre alle Palestre, in questa zona troviamo anche una torre e il faro Est di colore blu. Incontriamo inoltre uno dei nostri primi percorsi acquatici, che, dopo l’ottenimento della possibilità di navigare con la nostra mount, potrà essere percorso per raggiungere una piccola isola poco al largo della città acquatica.

Area nord-est

paldea

Arriviamo infine all’area più a nord-est, dotata di un terreno roccioso e frastagliato. Questo percorso è, come il primo, piuttosto spoglio e, almeno all’apparenza, privo di particolari punti di interesse, a parte la torre al centro, le bandierine da gara viola in alto a sinistra e il minuscolo villaggio in basso a sinistra.

paldea

Quest’ultimo è un conglomerato di pochi edifici con un Centro Pokémon, un paio di case, un campo di battaglia al centro e uno strano edificio dal tetto stratificato in alto a sinistra. La presenza di un campo simile a quello delle palestre potrebbe, a prima vista, far pensare che anche questa sia una palestra. A uno sguardo più attento, possiamo però notare l’assenza dell’edificio di accettazione presente nelle vicinanze delle altre palestre. Che quest’ultimo sia, in questo caso sostituito dalla strana struttura dal tetto a strati concentrici? Attualmente non possiamo saperlo: per ora sappiamo solamente che le palestre sono indicate dalla presenza di quegli alti edifici con al centro una Poké Ball e dobbiamo quindi dedurre che il campo presente in questo punto della mappa abbia qualche altra utilità oppure sia caduto in disuso.

Anche secondo un rumor non si tratterebbe di una palestra, ma di un’area di spawn dei Pokémon Alfa che dovrebbero far ritorno. Lo stesso vale per la precedente area rocciosa e rossiccia su più livelli.

paldea

Giunti alla fine della nostra gara all’interno del circuito in alto a sinistra, ci troveremo impossibilitati a proseguire a piedi, a causa delle alture lì presenti, e, per proseguire, saremo costretti a utilizzare le capacità di scalata del nostro leggendario di copertina. Supponiamo dunque di aver già ottenuto tale funzione e proseguiamo verso nord, dove ci attendono nuove gare e palestre. Prima, però, facciamo un breve riassunto dei punti d’interesse incontrati in questa zona: 2 Palestre, 2 Gare, 4 Torri.

Zona nord

paldea

Giunti nella parte nord della regione, ci prepariamo finalmente a esplorare territori molto più variegati e interessanti dei percorsi precedenti: a nord-est, abbiamo una zona caratterizzata da diverse montagne appuntite e, allo stesso tempo, punteggiata da laghetti con luoghi verdi e rigogliosi e zone paludose; a nord, troviamo un massiccio innevato; a nord-ovest un arcipelago su cui si affaccia un particolare luogo dalla misteriosa colorazione arancione.

Area nord-est

paldea

Questa zona presenta, come già accennato in precedenza, particolari caratteristiche fisiche: laghetti e zone verdi sono sormontate da piccoli rilievi dalla punta marrone scuro. Al centro, troviamo poi una palude molto fangosa, che probabilmente sarà uno dei luoghi dove potremo trovare i nuovi Wooper di Paldea e ai cui confini troviamo le bandierine gialle di una gara. Inoltre nella parte superiore troviamo due torri stranamente molto vicine l’una all’altra, ma non sappiamo ovviamente se, vista la vicinanza, siano in qualche modo connesse tra di loro. Secondo il rumor mostrato prima, qui avverrebbe qualcosa di particolarmente misterioso e si troverebbe anche il covo del team malvagio.

Area nord

paldea

Nella parte più a nord della regione troviamo due montagne innevate, una delle quali, la più grande, sembrerebbe ospitare ben due palestre.

paldea

La prima delle due è quella che abbiamo visto nell’ultimo trailer: la Palestra di tipo Ghiaccio di Grusha.

paldea

La seconda è stranamente molto vicina alla prima e situata ai piedi del grosso monte innevato, all’interno di un villaggio composto da sette case. In questo caso, la Palestra presenta solamente l’edificio di registrazione e sembra essere priva di campo di battaglia. Questo potrebbe dunque essere interrato oppure situato sul tetto o ai piedi dell’edificio. Vista l’assenza di un campo ben visibile, è difficile ipotizzare quale possa essere la tipologia di questa palestra, ma, andando per esclusione, potrebbe essere il luogo della palestra di tipo Normale o Psico (i due tipi che avanzano, una volta assegnate le tipologie alle palestre che presentano un campo di battaglia scoperto).

Oltre alle palestre le montagne ospitano una torre a un piano, il faro Nord di colore verde e una coppia di bandierine rosa sotto al faro.

Area nord-ovest

paldea

La parte a nord-ovest presenta due luoghi molto particolari: un luogo totalmente arancione, che risalta sulla mappa anche a grandi distanze e che potrebbe essere un luogo fondamentale per la trama, e un arcipelago con diverse isolette che ricordano quelle sulle quali abbiamo visto per la prima volta Koraidon e Miraidon nel trailer del loro annuncio. Questa zona contiene al suo interno due torri. Ecco dunque il conteggio finale di questa parte: 2 Palestre, 2 Gare, 5 Torri.

Zona ovest

paldea

Arriviamo ora alla zona più popolosa e sviluppata della regione. Essa contiene infatti ben cinque centri abitati (contro i soli tre che si trovano nel resto della regione), quattro dei quali contengono delle Palestre.

Area ovest

paldea

La prima area che andiamo ad analizzare contiene al suo interno il deserto sabbioso di questa generazione, già intravisto all’interno dei trailer e, vicino a quest’ultimo, ben tre cittadine, due delle quali contenenti una palestra. Sono inoltre presenti tre torri, il faro Ovest di colore giallo e una coppia di bandierine da gara viola.

paldea

La prima città è questa, situata proprio sul bordo del misterioso cratere al centro della regione. Della Palestra vediamo solamente l’edificio di accettazione: il campo di battaglia è dunque all’interno di uno degli edifici, magari dentro quello rettangolare grigio sulla destra, oppure nell’osservatorio situato sopra il cratere. Come per la seconda palestra presente sulla montagna innevata è difficile, in assenza di un campo a vista, determinare quale sia il tipo della Palestra: potrebbe essere Psico, per la vicinanza con il cratere, oppure Normale, per l’aspetto ordinario della cittadina. Potrebbe essere più probabile un combattimento con un Capopalestra di tipo Psico, dentro un luogo suggestivo come l’osservatorio sul cratere, chiaramente sede di importanti studi.

paldea

Questa seconda città è invece costruita su un’oasi acquatica presente ai confini del deserto. DI conseguenza, è attraversata da numerosi canali, che circondano anche lo stadio e l’edificio di accettazione della palestra. La conformazione della città e la presenza di un campo azzurro fanno pensare che la palestra sia quasi certamente di tipo Acqua.

paldea

La terza città non ha nessuna palestra, ma possiede una particolare struttura al centro con il tetto a vetrate. Questa potrebbe essere una grande serra, oppure un mercato dove trovare tutti i prodotti e gli ingredienti più rari (se esistesse veramente una storyline sulla cucina, potrebbe dunque essere un luogo piuttosto importante).

Area sud-ovest

paldea

Prima di concludere il nostro giro di Paldea e tornare nuovamente alla città di Mesapoli, dobbiamo attraversare le ultime due zone e affrontare le due palestre mancanti, oltre che salire sulle tre torri qui presenti. Vediamo dunque cosa ci aspetta nell’area sud-ovest di Paldea.

paldea

Dopo aver attraversato una via ricca di mulini a vento, giungiamo in questa cittadina costruita sulla cima arida e desolata di un promontorio. Qui è presente una Palestra con un campo di battaglia viola, coperto da una strana costruzione con una forma emisferica sulla cima. Per comprendere la tipologia di questa Palestra, abbiamo come utile indizio il colore del campo che potrebbe rimandare al tipo Psico, ma forse, soprattutto, al tipo Spettro. Sappiamo inoltre dall’aspetto della Capopalestra Spettro leakata che gradirebbe un palco del genere per le sue lotte.

paldea

La nostra ultima Palestra si trova in un piccolo centro abitato circondato da campi coltivati. Questa è probabilmente di tipo Coleottero, visto il colore marroncino e verde mela del campo di battaglia e la presenta di piante intorno e dentro al villaggio. Ecco infine il conto riassuntivo dei luoghi di interesse dell’area ovest della regione: 4 Palestre, 1 Gara, 6 Torri.

Un cratere al centro?

paldea

L’intera regione si sviluppa attorno a questo cratere di enormi dimensioni, che potrebbe essere stato causato dalla caduta di un meteorite, in maniera simile a quanto avvenuto in altre regioni, come Alola o Galar. La caduta di questo meteorite al centro della regione potrebbe essere la causa dei fenomeni che caratterizzano la regione di Paldea, ovvero la Teracristallizzazione e i viaggi nel tempo, di cui si è molto parlato all’interno dei recenti rumor e a cui sono chiaramente connessi i leggendari di copertina.

Ovviamente la fonte di quell’energia sarebbe nascosta all’interno della nuvola che occupa la superficie del cratere e che potrebbe nascondere all’interno un terzo leggendario o qualche squarcio spazio-temporale simile a quelli visti in Leggende Pokémon Arceus. Dall’esterno, data la presenza di cascate sulle pareti rocciose di questo abisso, sembra si tratti di un maelstrom, un vortice d’acqua di enormi dimensioni.

Concludiamo così la nostra analisi della bellissima e variegata regione di Paldea, ma, prima di salutarci, facciamo un conteggio totale dei luoghi che dovremo attraversare per concludere le tre storyline e raggiungere il finale del gioco: 8 Palestre, 5 Gare, 15 Torri.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia

avatar
Di   

In effetti quel le torri ricordano molto quelle di Zelda. Non mi ero accorto che avessero un numero di piani diversi. Questa diversità avrà sicuramente uno scopo legato alla funzione della torre stessa, quindi mi sembra poco plausibile che abbiano la funzione di quelle di Zelda. E lo spero proprio perché vorrei fossero invece legate alla storia della regione.

 

Pensavo che le torri colorate invece fossero la stessa cosa, interessante questa cosa.

 

non vedo l’ora di esplorare questa regione. La mappa è bellissima, una delle migliori