1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Rubriche

Teoria: Lilligant di Hisui, la perfetta regina di Leggende Pokémon: Arceus

In Leggende Pokémon: Arceus la presenza del Pokémon regina incuriosisce tutti e noi abbiamo valutato chi potrebbe essere.

di 
   · 13 min lettura Rubriche
Metti mi piace!
14

Il lancio di Leggende Pokémon: Arceus è alle porte e alcune dinamiche di gioco risultano ormai chiare agli occhi dei fan. L’introduzione dei Pokémon speciali e dei Capitani ha destato molta curiosità e la maggior parte di loro ha già avuto modo di presentarsi. All’appello manca però il misterioso Pokémon regina, ma noi, analizzando diversi elementi, abbiamo un’idea su chi potrebbe essere.

I Pokémon speciali, i Capitani e il loro legame

Nella regione di Hisui esistono Pokémon dai poteri misteriosi. Si parla di mostriciattoli speciali, alcuni conosciuti come Pokémon regali, rispettati profondamente dalla gente, tanto che sono stati incaricati dei Capitani di prendersene cura. A ogni Capitano è assegnato uno di questi Pokémon e al momento questo è quello che sappiamo:

  • Riza è la protettrice di un Wyrdeer speciale;
  • Rapan è al servizio di Kleavor, re della Landa Ossidiana;
  • Sinen si prende cura di un Basculegion speciale.

Maru è il quarto Capitano, ma ancora nulla si sa sul Pokémon speciale a lei affidato. Stando alla descrizione, sappiamo solo che ha il compito di prendersi cura di un certo Pokémon regina. Per saperne di più dobbiamo attendere notizie dai canali ufficiali, ma attraverso le nostre analisi, pensiamo che il Pokémon regina possa essere Lilligant.

Pokémon regina

Il primo elemento da prendere in considerazione è sicuramente il bracciale dei Capitani. Questo particolare accessorio è collegato ai Pokémon speciali, di conseguenza anche il design si ispira al mostriciattolo a cui è riferito. Il bracciale di Riza è prettamente bianco proprio come il suo Wyrdeer, mentre quello di Sinen richiama chiaramente Basculegion grazie alla particolare tonalità di verde e rosso.

Analizzando il bracciale di Maru, vediamo come lo stesso risulti di un verde molto acceso. Questo importante elemento ci permette di gettare le basi della nostra indagine, suggerendo quindi che il Pokémon regina sia prevalentemente di quel colore.

I leak: pro e contro sulla teoria

L’ultimo elemento della nostra indagine è la presenza di un leak che sicuramente è giunto a molti. Si tratta di un’immagine che raffigurerebbe i 17 Pokémon aventi una nuova forma Hisui e i 7 Pokémon nuovi di zecca. Tra questi, uno spazio è dedicato proprio a Lilligant, in una forma che potrebbe assumere il tipo Erba/Lotta.

In realtà questo leak non ha alcun tipo di attendibilità, ma bisogna riconoscere che, al momento, tutte le predizioni si sono poi avverate. Alcuni utenti online dubitano che alcune delle creature sopra riportate saranno realmente in Leggende Pokémon: Arceus. Osservando il leak originario che poneva degli indovinelli sui nuovi Pokémon di Hisui, tanti sostengono non si tratti di Lilligant, ma di Jinx, l’altro grande candidato al ruolo di regina.

La scelta dell’indicazione Pokémon regina è molto singolare. È indubbio che ci si riferisca a un Pokémon regale, ma in questo caso la descrizione del protetto di Maru sembra voler dire di più. Il termine specifico “regina” potrebbe indicare implicitamente che il Pokémon in questione sia di sesso femminile. Sia Lilligant che Jinx sono mostriciattoli che presentano esclusivamente questo genere; la prima ha una vera corona in testa, la seconda è definita in alcune voci del Pokédex come “regina dei ghiacci”.

Ad avvalorare la tesi che la regina sia Lilligant però, c’è la definizione in inglese della creatura che al posto di “regina”, usa la denominazione “certain lady” ovvero “certa signora”. Questa espressione, oltre al genere, sembra suggerire che il Pokémon si presenti sotto un aspetto elegante, signorile e di classe, sicuramente più nelle corde del Pokémon Erba rispetto a quello Ghiaccio e Psico. Inoltre, il nome di Lilligant in altre lingue come il francese o il cinese, ha un riferimento esplicito a quanto appena detto. In francese infatti Lilligant prende il nome di Fragilady.

Pokémon regali: le teorie sul loro ruolo

Concluso il procedimento logico che ci ha portato a sostenere questa tesi, è ora il momento di dar spazio alla vera fantasia. Abbiamo cercato di ricostruire il Pokémon regina in tutti i suoi aspetti, attraverso delle teorie che toccano fronti culturali, storici, geografici, ma soprattutto aspetti che siano validi nel gameplay, dando così alla luce il nostro Lilligant di Hisui.

La teoria dello spazio-tempo

Analizzando le descrizioni degli altri tre Pokémon speciali, è facile evincere che queste abbiano una cosa in comune: tutte contengono un riferimento o al tempo o allo spazio. In una regione dove i protagonisti sono appunto i signori del tempo e dello spazio, questa non può essere una coincidenza.

  • Wyrdeer: “…questo Pokémon è in grado di generare e rilasciare dell’energia psichica abbastanza potente da distorcere lo spazio…”;
  • Kleavor: “…Kleavor usa le sue braccia per marcare il territorio…”;
  • Basculegion: “…un Basculin è avvolto dagli spiriti dei suoi simili facenti parte dello stesso banco, caduti durante l’ardua risalita…” in questo caso il riferimento potrebbe essere al tempo, dato che si parla di un Pokémon costituito da spiriti passati.

In virtù di quanto appena detto, non ci stupiremmo se nella descrizione del nuovo Pokémon regina ci fosse un riferimento di questa natura. Lilligant inoltre, essendo rappresentata come una ballerina elegante, non sarebbe distante dal concetto di tempo che per natura è strettamente collegato alla danza.

La teoria della mini società feudale

La ricerca di un disegno completo e logico che chiarisca la realtà di Hisui non si arresta e questo perché Game Freak non lascia quasi mai nulla al caso. La scelta di determinati Pokémon con specifici ruoli, suggerisce l’idea di uno schema non casuale soggetto a una possibile interpretazione. Le figure dei 4 Pokémon speciali, al momento menzionati, rappresenterebbero la struttura minima di una società feudale, una monarchia con un esercito dove tutti svolgono il proprio compito:

  • Kleavor è infatti definito come il re della Landa Ossidiana, un sovrano che combatte per la sua terra e che colleziona ferite da battaglia sotto forma di scheggiature;
  • Basculegion è l’esercito: il suo nome significherebbe infatti legione di Basculin;
  • Wyrdeer ricopre il ruolo di destriero;
  • Il Pokémon regina completa il quadro, avvalorando la tesi per cui il termine lady non indichi soltanto un Pokémon di sesso femminile, ma un mostriciattolo nobile ed elegante.
Pokémon regina

Le MN sostituite dai Pokémon speciali

I Pokémon speciali di Hisui potrebbero essere più importanti di quanto sembrino a prima vista. Crediamo vivamente che interfacciarsi con questi mostriciattoli e i loro Capitani sia necessario per il proseguimento dell’avventura. Negli scorsi titoli, gli ostacoli venivano superati grazie all’utilizzo delle Macchine Nascoste o sfruttando il Poképassaggio. Sosteniamo che a Hisui siano invece questi Pokémon a permetterci di sbloccare le funzionalità che necessitiamo.

Ciò che è sicuro al momento è che Basculegion e Wyrdeer permettano di salir loro in groppa per affrontare rispettivamente i mari e le distese di Hisui. Altrettanto certa, la possibilità di solcare i cieli grazie a Braviary di Hisui. Crediamo però che anche gli altri Pokémon possano rivelarsi utili, un esempio è Kleavor che potrebbe tagliare tutto ciò che ostacola il nostro percorso. Da non dimenticare poi, una vecchia immagine trapelata che conferma la presenza di un mostriciattolo in grado di scalare le salite più insidiose. L’identità di questo Pokémon è ancora un mistero, ma escludiamo possa trattarsi di Lilligant.

In virtù di un ragionamento a esclusione, lineare con le funzionalità presenti in tutti i titoli precedenti, all’appello mancherebbe un Pokémon che aiuti i giovani Allenatori di Hisui con la sua forza. Il tipo Lotta di Lilligant risulterebbe compatibile con quanto appena detto, immaginando il Pokémon regina come alternativa della MN Forza. Non si possono escludere altre possibilità che si rifacciano alle peculiarità di Lilligant che già conosciamo. Essendo un mostriciattolo distinto per i suoi aromi ricchi di benefici, potrebbe tornare utile per nuove funzionalità che al momento rimangono ancora un mistero.

Al nostro precedente ragionamento manca Braviary di Hisui, che è appurato essere la creatura che ci permetterà di solcare i cieli della regione. Attualmente nessun Capitano è stato assegnato a questo Pokémon, ma abbiamo motivo di credere che i protettori di questi rari mostriciattoli siano più di quanto mostrato fino a ora con i trailer.

Tutti i Capitani fino a ora mostrati, fanno parte di uno dei due nuovi Team: il Team Diamante e il Team Perla. A fare da discriminante tra le due squadre sono certamente i colori dei vestiti. Stando a una prima analisi, sembrerebbe esserci una disparità tra i Capitani in quanto 3 di loro integrerebbero il Team Diamante, lasciando Rapan l’unico rappresentate del Team Perla. Ci aspettiamo che presto nuovi protagonisti verranno rivelati da Nintendo e Game Freak.

La leggenda di Hambei e il suo pruno (o Lilligant?)

Nel XVIII secolo, a Momoyama Fushimi, viveva Hambei, un vecchio giardiniere molto amato e rispettato dalla comunità. Il suo giardino era estremamente curato e dedicava particolari attenzioni al bellissimo pruno che tanti avevano cercato di acquistare. Il saggio giardiniere però aveva declinato ogni offerta perché l’albero era appartenuto a suo padre e a suo nonno ed era ormai diventato parte della famiglia. L’albero era diventato inoltre il suo compagno più fidato, la moglie soffriva di demenza e i figli vivevano fuori casa. Erano quindi amici, si supportavano l’uno con l’altro e non poteva separarsene.

Un alto ufficiale dell’imperatore, che desiderava avere il pruno di Hambei nel suo giardino, un giorno decise di mandare il suo servitore personale dal vecchio giardiniere per sottoporgli la sua proposta di acquisto. Nonostante la resistenza mostrata, le umili origini di Hambei lo costrinsero ad accettare la richiesta fatta, decidendo così di vendere il pruno. Quella notte Hambei non riusciva a dormire e verso mezzanotte sua moglie si precipitò in camera urlando che doveva vergognarsi di aver fatto piangere una giovane ragazza.

Il giardiniere, sorpreso, chiese spiegazioni ma la moglie continuò a urlare dicendo che era un vecchio malfattore e doveva chiedere scusa alla fanciulla che piangeva nella loro cucina. Hambei uscì dal letto per controllare cosa avesse davvero visto sua moglie e quando aprì la porta della sua abitazione trovò una ragazza che piangeva disperata. Era lo spirito del pruno che non voleva lasciare il luogo in cui era nata e cresciuta. Hambei spiegò allo spirito dell’albero che non aveva il potere di farla restare nel suo giardino, ma le assicurò che avrebbe fatto un tentativo. La ragazza si asciugò le lacrime, sorrise al giardiniere e scomparve.

Il giorno stabilito, il servitore dell’alto ufficiale si presentò a casa di Hambei con molti uomini e un carro per il trasporto del pruno. Il giardiniere provò a raccontargli che lo spirito dell’albero gli aveva fatto visita e cercò di restituire il denaro. L’uomo si arrabbiò, iniziò a colpire Hambei e sguainò la spada per tagliargli la testa. A quel punto, lo spirito del pruno apparve e cercò di fermare il servitore combattendo per difendere il suo compagno. Il servitore, inarrestabile, colpì la ragazza con la spada che al tocco della lama scomparve.

Dal pruno si staccò un ramo su cui stavano sbocciando dei fiori e il servitore si rese conto della situazione. Pentito, si scusò con Hambei e decise di portare al suo padrone il ramo spezzato e raccontagli l’accaduto. L’alto ufficiale, colpito dal racconto del servitore, inviò un messaggio di scuse a Hambei dicendogli che poteva tenere sia l’albero che il denaro. Tuttavia il pruno, dopo il colpo inferto dal servitore e nonostante le amorevoli cure del giardiniere, seccò e morì.

Pokémon regina
illustrazione: Sacred Text

In questa leggenda si parla di un albero di prugne animato da una ragazza. Un compagno, più che una semplice pianta, che vive in un bellissimo giardino. La descrizione ricorda molto Lilligant, un Pokémon che oggi aiuta le persone a capire quali terreni siano fertili per concludere ottimi affari, ma che in passato avrebbe aiutato volentieri umili giardinieri come Hambei. Dal racconto si evince anche la forza e la volontà di difendere la propria famiglia, che può essere un’ispirazione per il tipo Lotta del Pokémon.

Il nostro Pokémon regina: Lilligant di Hisui

In una antica Unima, soggetta alle prime fasi di urbanizzazione, alcuni Petilil videro compromessa la loro sopravvivenza. Le foreste rigogliose e i giardini ben curati iniziarono pian piano a diventare grandi città, limitando gli spazi per questi Pokémon delicati. I Petilil divennero inoltre bersaglio dell’uomo in quanto le foglie sul capo hanno importanti effetti rinvigorenti. Queste foglie crescono rapidamente, ma se soggette a ripetute estrazioni, oltre a provocare dolore al Pokémon, ne causano la morte.

Pokémon regina
Illustrazione di Petite_echorizon

Si verificò quindi una migrazione da parte di alcuni esemplari. È possibile infatti avvistare ancora oggi i Petilil ad Alola e Galar, qualcuno sostiene che siano stati visti anche a Hoenn. Molto probabilmente un gruppo di mostriciattoli trovò accogliente l’antica regione di Hisui, stanziandosi in terreni fertili ricchi di sostanze nutritive. I Petilil sono infatti Pokémon molto simili dal punto di vista anatomico al mondo vegetale, condividendone tutte le caratteristiche. Svolgono la fotosintesi e si nutrono dal terreno, per questo si stanziano esclusivamente in giardini ben curati o in prossimità di specchi d’acqua.

Petilil è basato sul bulbo di una Liliacea, un fiore che sboccia quando raggiunge il suo ultimo stadio. Il Lilligant che conosciamo è quindi il frutto della crescita di un bulbo radicato in terreni regionali ed esposto a fattori esogeni. Gli antichi Petilil fuggiti da Unima, potrebbero aver trovato a Hisui campi di Liliaceae diverse da quelle a cui erano soliti identificarsi. Questo spiegherebbe la presenza di una forma Hisui solo per Lilligant, in quanto Petilil rimarrebbe un bulbo invariato che non necessita di adattamenti particolari.

Molto probabilmente, i campi trovati a Hisui ospitavano piante di Tricyrtis. Appartenti alla famiglia delle Liliaceae, queste piante da fiore sono molto diffuse nell’Hokkaido, regione che ha ispirato Sinnoh e, di conseguenza, Hisui. Sono giunte nel mondo occidentale soltanto centocinquanta anni fa, ma le prime scoperte sembrerebbero comunque risalire agli inizi dell’Ottocento. Lilligant di Hisui potrebbe quindi far sbocciare uno di questi fiori.

Come già accennato, è la combinazione di terreni, pollini e venti ad alterare l’evoluzione di Petilil, permettendo l’assunzione di proprietà specifiche di Hisui. Il Pokémon regina, esattamente come la forma già nota, rilascia aromi riconducibili a piante e frutti dell’uso comune. Se Lilligant di Unima ricorda il profumo di agrumi come il mandarino o il pompelmo, a Hisui potrebbe avvicinarsi alla lavanda, da sempre ritenuta la fragranza preferita delle nobili donne del passato.

Gli aromi da lei rilasciati, potrebbero inoltre ricordare le prugne giapponesi, il frutto dei venerati Ume che abbiamo già avuto modo di conoscere nella Leggenda di Hambei. Si tratta di alberi longevi i cui fiori sono spesso menzionati nelle poesie o nelle danze tradizionali ancora oggi patrimonio culturale. Nella cultura giapponese è anche il simbolo della lotta contro le avversità della vita e della nobiltà d’animo. In una lontana Hisui, probabilmente furono proprio i Lilligant a ispirare queste danze, Pokémon eleganti simbolo di questi alberi.

Nella Leggenda del Pruno, abbiamo visto che Lilligant di Hisui sarebbe pronta a tutto pur di difendere ciò che ama, fino a perdere la vita. Lo spirito combattivo e di amore che emerge dalla storia, rende il Pokémon regina un avversario alla continua ricerca dell’invulnerabilità. Questo ha permesso a Lilligant di Hisui di sviluppare le sue strategie di lotta puntando molto sulla difesa. Le foglie squadrate e resistenti che coprono Il suo corpo ora non ricordano più soltanto l’abito elegante di una gentildonna, ma l’armatura di un samurai. L’unione dei suoi arti permette la formazione di uno scudo impenetrabile e con il suo sguardo aggressivo mette da subito in guardia i nemici. Nonostante tutto, Lilligant di Hisui non perde la sua eleganza. È un mostriciattolo nobile che sfoggia una corona più pronunciata rispetto alla forma già nota, una regina pronta a regnare sulle vaste terre di Hisui.

Pokémon regina

Tutto quello che è stato qui riportato non è altro che il frutto di una nostra valutazione. Dai canali ufficiali non è emerso nulla a riguardo. Non ci resta che attendere per saperne di più. Il momento è ormai vicino, Leggende Pokémon: Arceus uscirà il 28 gennaio 2022.

Un grazie speciale per le illustrazioni a Petite_echorizon.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia

avatar
Di   

Molto interessante come teoria. Magari potrebbe essere proprio Lilligant quel pokemon ^^

avatar
Di   

Amo gli articoli di questo genere, si teorizza e si imparano sempre cose nuove e interessanti.

 

Non conoscevo la storia del giardiniere e del pruno, è molto bella e triste.

avatar
Di   
2 ore fa, Riolu007 ha scritto:

Pensavo l’avessero annunciata, cambiate ‘sto titolo…  

Comunque teoria molto bella, spero sia così visto che lilligant è un Pokémon che mi piace. Il design di @Vale è carino ma un po’ spigoloso forse. Mi piace molto il fiore invece.

pure io pensavo di essermi persa novità XD (ma io pure con teorie scritto XD)

Comunque teoria interessante e sempre trovato davvero bello lilligant come poke quindi a me anche non spiacerebbe per nulla 

 

Comunque complimenti @Vale davvero carinissimo come design,adoro da dove hai preso l'ispirazione e come è venuto 

Un po spigoloso come dice @Riolu007 ma per una regina che sa difendersi da sola ce lo vedo bene 

avatar
Di   

Teoria molto interessante

avatar
Di   

Per un attimo ci ho sperato...

Spoiler

Mettete almeno "Rumors/Teorie" nel titolo andiamo :you:

 

avatar
Di   
12 minuti fa, Riolu007 ha scritto:

Pensavo l’avessero annunciata, cambiate ‘sto titolo…  

Comunque teoria molto bella, spero sia così visto che lilligant è un Pokémon che mi piace. Il design di @Vale è carino ma un po’ spigoloso forse. Mi piace molto il fiore invece.

Più che cambiare titolo potevano mettere leak/teorie/rumors per non confondere. Mi ha quasi preso l'infarto vedere così pensando che è finalmente arrivato di mostrare qualcosa di rivelante ma invece...:facepalm: odio clickbait

 

Carina come teoria, sarebbe bellissimo su Lilligant mentre il resto mmh mhh, i pokemon di quarta non avranno mai le forme Hisuiani, temo. Al contrario sto aspettando con ansia di vedere gli starter con evoluzioni prima del lancio, non possono oscurare così sennò finirebbe come hanno fatto in SwSh, amarezza quando è accaduto bruh...

avatar
Di   

Pensavo l’avessero annunciata, cambiate ‘sto titolo…  

Comunque teoria molto bella, spero sia così visto che lilligant è un Pokémon che mi piace. Il design di @Vale è carino ma un po’ spigoloso forse. Mi piace molto il fiore invece.