1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Fatal Fury: First Contact, Recensione: botte e pixel direttamente su NeoGeo Pocket

Fatal Fury: First Contact, un classico di SNK torna su Nintendo Switch insieme al NeoGeo Pocket Color, la console che lo rese grande.

di 
   · 4 min lettura Recensioni

Nel suo progetto di rilancio della console “nemica” del Game Boy Color, SNK ha deciso di trasformare Nintendo Switch nel NeoGeo Pocket Color. Per farlo non ha soltanto portato dei classici titoli per questa console portatile anche sull’ibrida Nintendo, ma ha proprio trasformato lo schermo di Switch nella compatta di SNK. Ultimo in ordine di uscita tra i grandi titoli del passato è Fatal Fury: First Contact, approdato nel Nintendo eShop il 23 dicembre 2020. Tra botte bidimensionali, reattività datata e quella voglia di spaccare la console per ogni errore tipica degli anni ’90, SNK butta con stile nella mischia una delle sue teste di serie, con un risultato divertente che non incanta.

Sei invecchiato bene Terry

Come molti giochi di combattimento dell’epoca, anche Fatal Fury: First Contact non è famoso sicuramente per la sua trama. Scegli il campione, scalda i tendini e inizia a picchiare allo sfinimento. Questo è il mantra che perseguita gli amanti dei vecchi picchiaduro in 2D.

Fatal Fury First Contact su NeoGeo Pocket

Prepariamoci a fare un viaggio nel tempo dove grafica, suoni e la stessa console SNK vengono riproposte oggi come allora. Con il vostro campione preferito dovrete sconfiggere l’intero team avversario in continui round al meglio dei 3. Terry Bogard, Geese Howard, Mai Shiranui e tanti altri sono lì ad aspettarci da 20 anni, pronti a rompere qualche osso agli avversari, anche se per loro il tempo non sembra essere passato.

Un’interessante aggiunta al gameplay tipico di questi giochi, è sicuramente la gestione del multiplayer in locale di cui parleremo a breve e una particolare schermata delle istruzioni. Quest’ultima simulerà lo fogliare di un libretto cartaceo contenente tutte le combo, le mosse speciali e le peculiarità di ogni personaggio, come se avessimo veramente la scatola del videogame in mano.

Fatal Fury First Contact

Effetto “matrioska”: la console nella console

Fatal Fury: First Contact non aggiunge nulla di nuovo a quello che fu il gioco originale. La vera perla di questi titoli riproposti da SNK è sicuramente il NeoGeo Pocket Color. Proprio così, la console rivive insieme al gioco, presentandosi piccola e colorata all’interno dello schermo di Nintendo Switch.

NeoGeo Pocket

Il titolo che simula una riproduzione all’interno della sua console originale è infatti ciò che salta di più all’occhio dell’intero gameplay, alterandone in modo non sempre positivo l’intera esperienza di gioco. Effettivamente il concept è davvero divertente e inedito: la console nella console. Questo purtroppo ci impedisce di vivere questo glorioso gioco su uno schermo più grande, limitando il campo visivo allo schermino virtuale della compatta SNK.

SNK reinventa il retro gaming

L’effetto “matrioska” trascina con sé diversi pro e contro. Ovviamente SNK con questa trovata si aggiudica il premio di miglior sviluppo di retro game su Switch, riproponendo un classico inalterato nel suo “ambiente originale”. Allo stesso tempo è stata capace di sfruttare le possibilità della console di Nintendo, permettendo così uno sviluppo multiplayer davvero completo.

Fatal Fury First Contact

Oltre al classico setup con i Joy-Con scollegati e condivisione dello stesso schermo, quando selezioneremo la modalità a due giocatori compariranno due NeoGeo Pocket Color, dandoci la possibilità di giocare sullo stesso schermo ma ognuno nella sua metà. Inoltre è anche possibile ingrandire l’immagine avvicinando virtualmente la piccola console, che è completamente personalizzabile con skin preconfezionate.

Ultimo, ma non meno importante, è la possibilità di utilizzare il touch screen di Nintendo Switch per cliccare i tasti del NeoGeo Pocket. Scollegando i controller, il pad dell’ibrida giapponese si trasforma per un attimo in una console anni ’90, anche se a risentirne è principalmente la reattività dei tasti. Divertente ma quasi ingiocabile.

Tutto bellissimo, ma ne vale la pena?

La presenza della sua console originale, probabilmente ha tolto la scena a Fatal Fury: First Contact, che come grande classico di SNK avrebbe meritato un rilancio in pompa magna. Siamo estremamente favorevoli al non rimaneggiamento dei vecchi storici titoli arcade, ma acquistare diversi giochi per vederli girare in uno schermino piccolissimo non è forse la strada migliore. Sarebbe stato più sensato acquistare un prodotto chiamato NeoGeo Pocket con all’interno i titoli che lo hanno reso celebre.

Tra tutti i capitoli della serie Fatal Fury, questo è il meno elaborato e si adatta a questo tipo di concept, ma allo stesso tempo ha fatto sprecare a SNK un’importate occasione. Quando il titolo è così acclamato, ci si aspetta un remake che non snaturi l’anima del gioco, ma regali ai fan un gamplay differente. Riproporre grandi protagonisti del passato in chiave moderna è spesso una mossa vincente, come lo è stata per Street of Rage 4.

La scelta di puntare più sulla forma che sul contenuto probabilmente penalizzerà SNK, che però al contempo le ha permesso di reinventare il retrò gaming su Switch. L’effetto “matrioska” potrebbe invogliare molti a rilanciare le vecchie console in questo inedito formato, magari stuzzicando la stessa Nintendo.

Fatal Fury: First Contact è disponibile sul Nintendo eShop insieme ad altri grandi titoli SNK al prezzo di 7,99€.

Voto: 6.5

Pro
Giocato all’interno del NeoGeo Pocket emulato
Dettagli curati e in stile retrò, che nostalgia!
Multiplayer sfruttato in modo ottimale
Contro
Il gioco è identico al passato, nessuna novità
Reattività come negli anni ’90
Gioco adatto ai soli fan
Titoli come Fatal Fury meriterebbero un degno remake

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Fatal Fury Nintendo Switch Picchiaduro SNK

Offerte Instant Gaming 🔥

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia