Giochi

Cancellato l'evento di lancio di Pokémon Spada e Scudo a Tokyo

A meno di una settimana dal lancio dei giochi di ottava generazione The Pokémon Company (TPC) rilascia un comunicato in cui dichiara la cancellazione dell’evento di lancio a Tokyo per ragioni logistiche non meglio precisate.

Cari clienti,

Grazie per il vostro continuo supporto,

L’evento di lancio per “Pokémon Spada e Scudo”, pianificato a Sunshine City Fountain Square a Ikebukoro, Tokyo, il 15 novembre (venerdì) è stato cancellato per cause di logistica. Vogliamo esprimere le nostre più sincere scuse ai consumatori che hanno pianificato o considerato di venire all’evento, chiediamo scusa per ogni inconveniente causato.

8 novembre 2019, The Pokémon Company

Secondo la pianificazione dell’evento, il produttore Junichi Masuda e il direttore del gioco Shigeru Ohmori sarebbero dovuti essere presenti all’evento, assieme alle mascotte di Grookey, Scorbunny e Sobble che avrebbero intrattenuto i presenti.

trailer presentazione Pokémon Spada e Scudo, l'evento di lancio si sarebbe tenuto a Tokyo il 15 novembre

La motivazione addotta per la cancellazione risulta molto vaga, una scelta sicuramente voluta da TPC, probabilmente per non rivelare le motivazioni reali.

Gli utenti del web più facinorosi si sono subito scatenati dichiarando che alla TPC abbiano presto questa decisione perchè “consapevoli di aver prodotto pessimi giochi“. Fermo restando che l’opinione dei singoli è libera e va accettata, questa motivazione non può essere considerata valida. Il brand Pokémon per l’uscita di Pokémon Spada e Scudo ha sviluppato una campagna marketing gigantesca, la più grande ed elaborata vista fin ora per un gioco del franchise. Sono stati investiti tempo ed energie per cercare di produrre un titolo che segni un punto di svolta per Pokémon, e lo stesso sforzo è stato profuso in quella che si può definire come la miglior campagna marketing per i titoli Pokémon.

Le motivazioni reali potrebbero risiedere altrove. Una delle cause potrebbe essere la valanga di leak che ha invaso il web, è infatti possibile che durante l’evento di lancio fossero in programma dichiarazioni ufficiali, presentazioni in anteprima (anche se di poche ore o minuti) di nuovi Pokémon, o discussioni a tema. Quindi, questo tipo di organizzazione potrebbe essere stato messo in difficoltà dalla diffusione di informazioni sensibili, infatti sono trapelati praticamente tutti i dettagli del gioco, compreso il Pokédex, le statistiche e le nuove mosse peculiari (link contenenti spoiler).

Altra motivazione, contemporaneamente plausibile e preoccupante, è l’idea che questa cancellazione sia stata causata dalle reiterate minacce (anche di morte) dirette nei confronti di Masuda e Ohmori che, come detto sopra, avrebbero dovuto presenziare all’evento. Per gli utenti che ritengono questa spiegazione “esagerata” ricordiamo che su twitter si è sviluppato un vero e proprio flame nei confronti di Game Freak, Masuda, Ohmori e James Turner, arrivato fino a vere e proprie. In seguito a questi eventi è nato addirittura un nuovo hashtag: #ThankYouGameFreak con cui molti utenti hanno voluto dimostrare il proprio supporto alla casa produttrice dei mostricciattoli tascabili.

l'evento di lancio è stato annullato, ma gli utenti vogliono dimostrare la propria solidarietà a Game Freak

Non stupirebbe, quindi, se la TPC avesse deciso di annullare l’evento per la sicurezza dei partecipanti. Viviamo in un mondo pieno di crimini e malefatte, i videogiochi sono uno dei sistemi che i giovani utilizzano per vivere un momento di separazione con la cruda realtà. Eppure la community è stata in grado di portare in una direzione aberrante anche un evento fatto e pensato proprio per il divertimento degli utenti. Siamo riusciti a portare la violenza anche in un mondo immaginato originariamente per intrattenere dei bambini, un mondo che ha il suo fondamento sull’amicizia e l’aiuto reciproco. I videogiochi di Pokémon girano da sempre attorno a tematiche positive, cercano di mettere in risalto gli ideali di amicizia, collaborazione, onestà e coraggio. Abbiamo generato un fenomeno di massa mettendoci gli uni contro gli altri nascosti dietro uno schermo che garantisce l’anonimato e la separazione, diffondendo odio dalle nostre tastiere. In questo preciso istante infatti parlo di “noi” perchè il problema è diffuso a tutta la community, siamo tutti colpevoli per aver permesso che si arrivasse a questo punto. Adesso è il momento per un’inversione di marcia, dobbiamo metterci una mano sulla coscienza e renderci conto di quello che è stato fatto finora e quello che è necessario fare ora. Se necessario allontanare gli elementi che diffondono odio e riportare la community a quella che era un tempo: un gruppo di ragazzi e ragazze che vogliono condividere le proprie opinioni e idee sui Pokémon, senza dover creare del conflitto.

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Gianluca Rinaldi

Speciali

Commenti

...
John 10/11/2019 12:03:19

Ecco prima parlate di onestà… e poi di allontanare quelli che….

Sapete come si chiama questo?

State usando solo come scudo sta cosa delle presunte minacce per cui esistono gli organi competenti per mascherare una voglia di censura assurda.

...
Luky96 10/11/2019 12:03:29

"In questo preciso istante infatti parlo di “noi” perchè il problema è diffuso a tutta la community, siamo tutti colpevoli per aver permesso che si arrivasse a questo punto."

 

Cos?

Ma che frase è?  Io e penso come tanti altri presenti sul forum non ci sentiamo minimamente in colpa di quanto accaduto...

Ora parlo personalmente, non ho mai mosso insulti verso nessuno ne tantomeno minacce di morte. Semplicemente ora devo sentirmi in colpa se determinate scelte non mi piacciono? Credo di aver il diritto di poter criticare in modo rispettoso in base anche ai miei gusti personali senza dovermi sentire in colpa verso nessuno.

 

Penso si stia alzando un polverone inutile per colpa di qualche maleducato che ha espresso il priprio dissenso in maniera poco ortodossa. La gente maleducata è sempre esistita e sempre esisterà, in ogni settore/ambiente. Non per questo allora bisogna fermare il mondo o crearne un dramma ma basta prendere provvedimenti verso quei soggeti come segnalarli o bloccarli...

 

boh questa è la mia opinione, liberi di pensarla diversamente.

...
Ander98 10/11/2019 12:16:03

Ma quando scrivete questi articoli vi fate pesantemente di erba o altro?

 

Fatemi capire questi fanno giochi pieni di problemi e la colpa è nostra

Continuate anche a mangiare sulla Fake news delle minaccie di morte

Fanpage vi fa un baffo a voi proprio 

 

Miglior campagna Marketing 

Wtf!?

 

Intendete prima o dopo le menzogne/mezze verità ecc.

 

Magari a voi il gioco lo regalano e ve ne fregate altamente però c'è un limite, almeno provate a essere onesti intellettualmente 

 

"No ma togliamo i pokemon per avere aninazioni migliori" FALSO

 

"Tutti i pokemon che amate ci saranno" Tolgono gli Pseudo più amati+tutti gli starter 

 

"No ma non era per le aninazioni togliamo i pokemln per aggiungere funzioni" FALSO anche questo

 

"No ma il cond esp sarà bilanciato con la difficoltà" Arrivi pverlivellato alla lega fi 20 livelli senza neanche farmare

 

E potrei continuare a lungo 

Le 24 ore di live per far vedere un pokemon le contiamo anche?

 

 

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)