...
Minacce e insulti contro Game Freak: la community Pokémon ha toccato il fondo

Minacce e insulti contro Game Freak: la community Pokémon ha toccato il fondo

Metti mi piace!
128 247

Negli ultimi tempi l’eccitazione dei fan è cresciuta di pari passo con l’ira di altri. Al punto che si è sviluppato un vero e proprio fenomeno intriso d’odio nei confronti di Game Freak e Junichi Masuda che si è manifestato con minacce davvero pesanti su twitter.

Andiamo con ordine: fin dai primi giorni della campagna marketing di Pokémon Spada e Scudo è iniziato un fenomeno di dissenso da una parte (per fortuna minore) della community. C’è chi dice che il dissenso è direttamente proporzionale all’interesse nei confronti di un evento, ma ciò non toglie che le lamentele dei fan sono iniziate già da prima che si conoscessero i titoli di ottava generazione. Sapere che ci sarebbe stata un’ottava generazione ha proprio fatto imbestialire alcuni fan, già rimasti scontenti delle ultime produzioni di Game Freak. Poi sono stati annunciati i titoli, ed alcuni fan non sono piaciuti. Man mano che le informazioni su questi nuovi giochi aumentavano lo facevano anche le proteste. L’annuncio durante lo scorso E3 di Los Angeles del taglio del Pokédex (attenzione al link, contiene spoiler) è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

A seguito dei leak degli ultimi giorni si è anche scoperta la reale dimensione del Pokédex di Galar, che conta meno Pokémon di quanti si sarebbero aspettati. A questo punto diversi fan si sentiti liberi di pubblicare su Twitter, in maniera totalmente scorretta e ingiustificabile, veri e propri messaggi di odio nei confronti di Game Freak, Junichi Masuda e persino James Turner (direttore artistico di Pokémon Spada e Scudo) che, con questo tipo di scelte, non c’entra assolutamente nulla.

I commenti di odio si sono moltiplicati colpendo il nuovo gioco da ogni lato. C’è stata gente che si è lamentata definendo Pokémon Spada e Scudo come i peggiori giochi di sempre, quando ancora non sono stati rilasciati (e chi l’ha provato conferma la qualità dei titoli). Chi si lamenta del fatto che dal nuovo Pokédex sono stati esclusi i propri Pokémon preferiti. Chi accusa Game Freak di pigrizia. Questo è il momento in cui è necessario fare il punto della situazione.

Alzi la mano chi sa programmare. Poi la alzi chi è in grado di sviluppare animazioni e tutto l’aspetto grafico. Infine vorrei che alzasse la mano chi lavora per Game Freak. In breve, a meno che non soddisfino tutti e tre questi requisiti, non si può pretendere di sapere com’è stato il lavoro dietro questi giochi. Non si può comprendere i motivi per le scelte che sono state fatte e soprattutto, non si può attribuire la colpa per un problema a una sola persona.

Ed ora, infine, aggiungiamo anche un quarto requisito: alzi la mano chi ha provato e finito il gioco. Ebbene sì, vogliamo ribadire che tutti commentano un gioco dopo aver visto una manciata di video e qualche leak, ma senza avere prova di quali emozioni in realtà può suscitare un gioco la cui realizzazione è durata diversi anni. In ogni caso, crediamo che nessuna opinione espressa in questo modo sia in alcun modo giustificata, indipendentemente da cosa può essere successo.

Game Freak è una azienda giapponese che per oltre 20 anni ha dimostrato quanto ci tenga agli appassionati di Pokémon, mettendo cuore e anima nei progetti. Gli sviluppatori hanno più volte ribadito quanto è stato difficile prendere delle decisioni così importanti per potersi concentrare in altri aspetti e regalare nuove esperienze. Ci sono modi e modi per dire le cose e Game Freak è sempre stata attenta al pensiero dei fan che facevano delle critiche in maniera costruttiva. Di seguito riportiamo alcuni dei messaggi comparsi su twitter.

Junichi Masuda al centro delle minacce da parte dei fan

Tu e quel ***************** di Ohmori non dovreste mai più lavorare a un gioco Pokémon.

Dopo che Little Town Hero è stato un flop dovreste capire che dovete lavorare a qualcosa che sapete fare… aggiungete i Pokémon che sono stati tagliati in futuro, almeno redimetevi per il gioco schifoso che avete fatto…

Hai tradito tutti noi. Come hai osato. Hai escluso tutti i miei Pokémon preferiti.

avete detto “ANIMAZIONI DI ALTA QUALITÀ”, io vedo solo “ANIMAZIONI MOLTO M******” e PIGRIZIA. Andiamo gente…

James tuner, a sua volta bersaglio delle minacce

James Turner è la cosa peggiore che sia mai capitata al design artistico di questo franchise.


Ti odio! Sei falso!

E poi c’è chi si dedica a fotomontaggi che non sono riportati nella notizia in quanto costituiscono pesanti spoiler.

Forse a qualcuno potrebbero sembrare fenomeni di poco conto, ma questi sono solo estratti, e neanche i peggiori, delle minacce che sono state rivolte contro Junichi Masuda e Game Freak. Nella traduzione molti commenti sono stati censurati o edulcorati perchè il contenuto originale non è in linea con il codice etico del nostro sito, ma se volete leggere i commenti in lingua originale potete trovarne una parte qui (i tweet riportati contengono pesanti spoiler riguardo al Pokédex di Galar e a Pokémon che non sono ancora stati annunciati ufficialmente).

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Redazione
...

Anche se fosse stata una compagnia indie, è sempre immorale e deprimente orde e orde di fan schierarsi contro di essa e minacciarle come se fosse una cosa comune. Dove diamine stiamo andando con questo metodo di comunicazione?

...

Io sono allibito da tutto ciò, non ho parole per quanto sta accadendo. Una cosa senza precedenti, e qui emerge con allarmante frequenza la parte marcia del fandom di pokémon

...

Non so cosa pensare,mi sconvolge tutto questo...cioè si è arrivati a minacciare e tutto,ma scherziamo? Sono questi tipo di fan che non riesco proprio ad accettare,quanta esagerazione 

Cosa sperano di ottenere poi così? Dimostrano solo quanto sono marci dentro e punto 

Tocca per altri articoli