1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Rubriche

Aspettando Xenoblade Chronicles 3: tutto quello che c’è da sapere sulla saga

Xenoblade Chronicles 3 è un titolo molto atteso da tutti i fan. Andiamo a scoprire cosa è successo nei 2 precedenti capitoli!

di 
   · 7 min lettura Rubriche
Metti mi piace!
1

Xenoblade Chronicles è una saga di Monolith Soft distribuita dal 2010 in Giappone (dal 2012 nel resto del mondo) per le varie home console di Nintendo, attualmente composta da 3 titoli principali: Xenoblade Chronicles, Xenoblade Chronicles X e Xenoblade Chronicles 2, più 2 DLC. In questo articolo andremo ad analizzare gli aspetti fondamentali di questa saga per poter permettere a tutti coloro che non hanno mai giocato a i titoli sopracitati, di poter apprezzare e comprendere al meglio Xenoblade Chronicles 3, in uscita il 29 luglio 2022 su Nintendo Switch, senza perdersi nulla (o quasi).

La storia di Xenoblade Chronicles X verrà ignorata, in quanto non sarà così importante per potere gustare a pieno il prossimo capitolo. Ciò non vuol dire però che non sia importante ai fini della trama della saga! È inoltre l’unico capitolo che non è possibile giocare su Nintendo Switch, ma solo sul Nintendo Wii U. In generale vi consigliamo di giocare tutti i vari titoli, così da poter comprendere al meglio tutta meravigliosa storia offerta da questi videogiochi.

ATTENZIONE! QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUI PRECEDENTI CAPITOLI DI XENOBLADE CHRONICLES.

Prima che tutto fu…

La storia ha inizio ben prima di quando avremo controllo del nostro personaggio. Nel 21° secolo, durante una guerra spaziale tra 2 fazioni terrestri, viveva lo scienziato Klaus che, insieme ad altri suoi colleghi, sta studiando il Conduit, una misteriosa massa magnetica scoperta in Africa. Dai loro studi comprendono che con questo oggetto è possibile ottenere energia infinita, e persino creare nuovi universi. Il loro centro di studi si trova nello spazio dove, per gestire il Conduit evitando influenze umane, gli scienziati hanno creato 3 intelligenze artificiali: Ontos, Logos e Pneuma. Queste tre entità erano anch’esse indipendenti dall’influenza dell’uomo e avevano una propria personalità e una propria volontà. Il loro unico compito era quello di controllare e proteggere il Conduit. Per farlo, le IA hanno creato gli Artifices, ovvero dei mecha di varie dimensioni che sfruttavano l’energia del Conduit ed erano controllabili da loro e dagli umani.

Conduit

Durante la guerra il presidente della stazione spaziale decise di attivare l’Aion, l’Artefices più potente di tutti in grado di distruggere persino il pianeta. Al momento dell’attivazione però, gli scienziati si ritrovano impossibilitati a eseguire l’ordine perché bloccati da Klaus, il quale aveva un altro piano. Quest’ultimo insieme a Galea, un’altra scienziata, si trovavano nel terminal del Conduit stesso, con Klaus determinato ad attivarlo, senza sapere però a cosa sarebbe andato in contro. Galea tentò di fermarlo senza successo, e il Conduit venne attivato, distruggendo tutta la vita sulla Terra e spedendo in altre dimensioni i pochi sopravvissuti.

Xenoblade Chronicles 1

Metà del corpo di Klaus, Galea e Ontos saranno trasportati nel mondo di XC1. In questo mondo Klaus e Galea saranno degli dei a tutti gli effetti, e i loro nuovi nomi saranno Zanza e Meyneth. Ontos, che si incarnerà in Alvis, invece sarà il Dio superiore di questo mondo, citato molto spesso nel gioco come “provvidenza”, diventando la Monado stessa, arma simbolo della saga.
In questo universo Zanza creerà il Bionis, e ne sarà l’anima, così come Meyneth creerà il Mechonis. In questi 2 giganti le due divinità creeranno la vita, a loro immagine e somiglianza: su Bionis vivranno gli Homs, Giants, High Entia e Nopon (oltre ad animali molto simili a quelli terrestri), mentre Mechonis era abitato da esseri meccanici dotati di intelligenza.

chronicles

Zanza, a differenza di Meyneth, vede i suoi sudditi solo come mangime per sé stesso, e non come esseri senzienti. Con la paura di essere dimenticato nel tempo, decide di controllare un Giants di nome Arglas, grande amico di Egil il capo dei Mechon, gli abitanti del Mechonis. Arglas attaccherà il Mechonis controllando il Bionis, mietendo tantissime vittime fino a che Meyneth, manifestandosi anche lei per controllare il Mechonis, non riuscirà a fermarlo. Da qui Egil trama vendetta verso Zanza, che ha distrutto il suo popolo e sfruttato il suo amico.

Il protagonista di questo gioco è Shulk, un Homs, che con i suoi compagni (trovati durante l’avventura) vuole vendicare la morte di Fiora, sua amica d’infanzia, apparentemente deceduta durante un attacco dei Mechon al suo villaggio. Durante il suo viaggio però, scopre che non è tutto come aveva sempre creduto che fosse, e scopre anche le origini del suo mondo. Sorvolando la trama di tutto il gioco, piena di colpi di scena inaspettati, Shulk si ritrova a confrontare Zanza, il Dio del suo mondo, mentre esso cade in rovina.

Xenoblade Chronicles 2

L’altra metà di Klaus, Logos e Pneuma rimangono invece nello stesso universo del Conduit. Klaus, ora conosciuto come l’Architetto, capisce il grande errore che ha commesso distruggendo il suo pianeta, e decide di usare tutto quello che ha per ricrearlo. Decide di trasformare le due IA rimaste in quel mondo in delle Aegis, il cui compito è di raccogliere tutti i dati possibili sulla vita che c’è ora sulla Terra, che nel frattempo è stata ricoperta da un mare di nuvole. Le due Aegis che nasceranno dalle IA saranno Malos e Mythra, e il loro compito sarà, oltre a quello sopracitato, di controllare le Blades, ovvero armi senzienti create da Klaus per raccogliere dati sul mondo. Le Aegis, nonostante siano state formate dalle IA, non hanno memoria di quel che erano in origine, e non hanno per forza la stessa personalità dei creatori, ma hanno comunque dentro di loro le informazioni dei loro stessi passati.

chronicles

Il protagonista di questo gioco è Rex, un ragazzo che vive su uno dei titani che abitano il mare di nuvole, che si avventura in una missione per ritrovare un oggetto di valore. Questo oggetto è in realtà Pyra, l’alter ego di Mythra, che è stata sigillata 500 anni prima a causa della sua potenza. Rex riuscirà a liberarla e a diventare il suo Driver (cioè colui che detiene quella Blade).

Sorvolando pure qui tutta la trama del gioco, che è pure più complessa del primo capitolo visti i tantissimi personaggi che andremo a conoscere, Rex e i suoi compagni d’avventura si ritroveranno a parlare direttamente con Klaus, che spiegherà a loro tutto quello che è successo, e gli chiederà di uccidere Malos prima che possa distruggere Alrest (il mare di nuvole) o che Klaus stesso possa scomparire. Scopriamo qui infatti che i due giochi son collegati, e le cose accadono allo stesso istante.

Today, we use our power to fell a god, and then seize our destiny!

Mentre Rex combatte Malos, Shulk riesce a sconfiggere e uccidere Zanza, uccidendo però allo stesso tempo anche Klaus della dimensione di XC2. Shulk diventa così il nuovo dio della sua dimensione e, alla domanda di Alvis su cosa vorrà farne di quel mondo, la neo divinità risponde di voler vivere nello stesso mondo di prima, ma senza alcun dio a governarlo. Alvis accontenterà il ragazzo e da allora non si avranno mai più notizie su di lui.

Allo stesso tempo Rex sconfigge Malos, e il mare di nuvole si dilegua. I titani sul quale tutti gli abitanti di Alrest vivevano prima si uniscono per formare della landa abitabile.

E i DLC?

Future Connected è il DLC del primo capitolo. Esso non aggiunge troppe cose utili al fine di poter giocare a Xenoblade Chronicles 3. L’unica cosa importante riguardo questo capitolo è l’incoronazione di Melia, High Entia, a regina del suo popolo. Questo sarà probabilmente uno dei pochi personaggi di questo capitolo che sarà presente nel terzo, in quanto è già stata vista in innumerevoli trailer.

Torna – The Golden Country è invece il DLC del secondo capitolo della saga. Nemmeno questo è particolarmente utile al fine di poter giocare il terzo capitolo, ma è quasi essenziale per comprendere le fondamenta del secondo. Serve infatti per conoscere meglio alcuni personaggi essendo ambientato 500 anni nel passato.

Xenoblade Chronicles 3 può essere giocato a parte?

La risposta è “ni”. Non sappiamo ancora cosa ci aspetta in questo terzo capitolo, e non sappiamo nemmeno quanto sarà collegato con gli altri due. Di una cosa però siamo certi: sarà ambientato in un futuro non ben definito dalla fine del primo capitolo. La presenza sia di Melia che di Nia, un personaggio del secondo capitolo, ci fa anche intendere che l’ambientazione è quella di un terzo universo o dell’unione dei due già giocati. In ogni caso, entrambi i titoli sono validissimi, e valgono tutto il tempo speso per giocarli.

È possibile acquistare Xenoblade Chronicles 3 sul Nintendo eShop per 59.99€.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia