Le forme alternative dei Pokémon più insolite: quanto è plausibile la forma corazzata?

Una disamina sulle varianti più rare dei Pokémon, e sui rumor riguardo le forme in armatura.

0
11451

In giro per Internet si parla molto della presunta presenza di nuove forme alternative all’interno dei nuovi giochi Pokémon Spada e Scudo, in arrivo alla fine del 2019: i Pokémon Corazzati. Nessuno è ancora in grado di sapere con certezza se Game Freak introdurrà davvero dei mostriciattoli tascabili che indossano armature, ma c’è già chi vede questa novità come varianti di alcune creature, piuttosto che come evoluzioni.

I Pokémon sono stati creati con l’idea di rappresentare due particolarità tipiche del mondo reale: l’evoluzione, e la diversità biologica (o biodiversità). Quest’ultima in particolare è mostrata nel mondo Pokémon da due aspetti specifici: la presenza di tante specie diverse, che vengono scoperte e introdotte continuamente da generazione in generazione, e le forme alternative di una stessa specie. Un esempio facilissimo che possa prendere in esame come paragone è quello delle varianti che differiscono in base al sesso: così come nel mondo naturale i cervi maschi hanno caratteristiche diverse dagli esemplari femminili nonostante appartengano alla stessa specie, così un Nidoking differisce in aspetto e caratteristiche da una Nidoqueen, sebbene appartengano alla stessa famiglia.

Ma sarebbe davvero così strano vedere forme alternative in armatura delle creature tascabili? In realtà, non è affatto la prima volta che nel mondo Pokémon vengono introdotte forme alternative insolite, creature con caratteristiche fisiche molto rare, viste solo in pochissime occasioni in qualche episodio degli anime, in un film o in un capitolo di un manga, o ancora in particolari eventi di distribuzione nei videogiochi. In questa rubrica andiamo a osservare nel dettaglio alcune di queste creature insolite, domandandoci quanto siano plausibili i Pokémon Corazzati.

Surfing Pikachu e Flying Pikachu

La creatura che ha più varianti uniche è sicuramente la mascotte di Pokémon, Pikachu. Mentre esploreremo le altre sue forme nel prossimo paragrafo, in questo prendiamo in esame le prime forme alternative insolite mai apparse nel mondo Pokémon: Surfing Pikachu e Flying Pikachu.

Le due varianti appaiono per la prima volta nel videogioco Pokémon Giallo, e sono in grado di apprendere rispettivamente la mossa Surf e la mossa Volo. Non a caso, Surfing Pikachu è rappresentato sempre sopra una tavola da surf, mentre Flying Pikachu viene mostrato legato a dei palloncini a elio. Queste due varianti sono diventate un tormentone ricorrente di Pokémon, tanto da apparire anche in alcuni episodi della serie animata, nel manga, su carte promozionali del Gioco di Carte Collezionabili, e in numerosi altri videogiochi, sia della serie principale che negli spin-off.

Oggi, le due particolarità di questi Pikachu sono confluite in un unico esemplare, il Pikachu Compagno di Pokémon: Let’s Go Pikachu. Il Pokémon in questione, infatti, è in grado di utilizzare delle tecniche segrete in sostituzione alle vecchie mosse Volo e Surf: la tecnica Solcanubi permette a Pikachu e al suo allenatore di librarsi nel cielo attraverso dei palloncini, mentre la tecnica Scivolacqua permette di attraversare mari, fiumi e laghi a bordo di una tavola da surf.

Altre varianti di Pikachu

Abbiamo già accennato all’esistenza di innumerevoli varianti originali di Pikachu, alcune comparse solo per alcuni minuti in qualche episodio della serie animata o di un film; altre, invece, distribuite come eventi ufficiali nei videogiochi. Dopo Surfing Pikachu e Flying Pikachu, il Pikachu più famoso si trova in Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha: Pikachu Cosplay, un esemplare femminile con la punta della coda di colore nero.

Altra particolarità di questo Pokémon, suggerita anche dal nome stesso, è quella di poter indossare cinque costumi differenti che permettono alla creatura di imparare una mossa speciale per ognuno dei cosplay, e di eccellere in una specifica Virtù utile per le Gare Pokémon: Pikachu Rockstar, impara Meteorpugno ed è un asso delle Gare di Classe; Pikachu Damigella impara Scagliagelo ed è una regina di Bellezza; Pikachu Confetto impara Assorbibacio ed è un esempio assoluto di Grazia; Pikachu Scienziata, impara Campo Elettrico e offre ottime prove di Acume; Pikachu Wrestler, impara Schiacciatuffo ed è una campionessa di Grinta.

Il Pikachu Berretto distribuito per la prima volta come Evento esclusivo di Pokémon Sole e Luna, rappresenta il Pikachu di Ash della serie animata, e indossa un berretto del suo Allenatore. Lo stile del copricapo cambia in base alla serie animata di provenienza, tranne per Pikachu Berretto Compagni che è dedicato al film Pokémon: Scelgo Te!.

Tra le rimanenti varianti di Pikachu possiamo citare Sparky, un Pikachu con un ciuffo visto nei primi episodi dell’anime, o Capitan Pikachu col suo cappello da pirata, comparso unicamente in una carta promozionale del Gioco di Carte Collezionabili, senza dimenticare Pikachutwo, clone di un Pikachu creato da Mewtwo nel primo film Pokémon.

I Pokémon delle Isole

In natura, le variazioni all’interno di una stessa specie risaltano soprattutto quando si confrontano esemplari provenienti da zone geografiche diverse. Ad esempio, gli elefanti indiani sono pur sempre elefanti come quelli africani, ma sono più bassi e hanno delle macchie particolari sul capo e sulla proboscide, oltre ad avere orecchie più minute dei loro cugini. Queste particolarità sono dovute ad uno sviluppo evolutivo della specie in due ambienti differenti, e tali divergenze si fanno più nette quando un esemplare proviene da un’isola lontana: essendo isolata dal resto del mondo, la specie, generazione dopo generazione, vive e si adatta in un ambiente profondamente diverso da quello dei suoi cugini.

Questo adattamento geografico è presente anche in Pokémon con le forme regionali, variazioni significative delle creature che le portano a essere diverse dalle forme originali sia per l’aspetto fisico, sia per gli elementi utili al gioco: tipi diversi, mosse e abilità nuove, e statistiche differenti. L’esempio più recente, nonché più famoso, è quello delle forme di Alola, le prime forme regionali mai introdotte in un videogioco che sono state presentate per la prima volta proprio nelle isole di Alola, in Pokémon Sole e Luna. Basti pensare agli Exeggutor di Alola, con un collo molto più lungo rispetto al normale grazie al clima tropicale di queste isole, o ai Vulpix e Ninetales cresciuti sul Monte Lanakila e per questo diventati di tipo Ghiaccio e Folletto.

Tuttavia, le forme di Alola non sono le uniche forme regionali apparse nel mondo Pokémon. L’isolamento di un intero ambiente che spinge alcune specie a cambiare è un concetto che era stato esplorato più volte nella serie animata. Negli episodi ambientati tra le Isole Orange, ad esempio, vengono viste molte creature diverse da quelle più comuni: sull’Isola Pinkan, a causa della Bacca Pinkan, alimento alla base della dieta delle creature in questo ambiente, tutte le creature sono di colore rosa, mentre in una caverna dell’Isola Sunburst vive un Onix di Cristallo, di probabile tipo Ghiaccio in quanto nuota nell’acqua  senza problemi ma è debole agli attacchi di tipo Fuoco.

Tyranitar Nero

Nel manga Pokémon Gold & Silver: The Golden Boys, il protagonista Gold viene a conoscenza di una leggenda che parla di un Tyranitar Nero con un potere incontrollabile, talmente forte da essere paragonato ai Pokémon Leggendari. In passato, gli abitanti di Fiorlisopoli erano riusciti a indebolire la creatura e a sigillarla all’interno di una Ghicocca Rosa. Tuttavia, nel tempo presente, l’antagonista Black riesce a trovare Tyranitar Nero e lo libera per cercare di catturarlo, invano. Il Pokémon, arrabbiato, distrugge quasi tutta Fiorlisopoli ed è deciso a seminare il terrore nella regione di Johto. Solo un intervento di Lugia riesce a mettere al tappeto questo particolare Tyranitar, mentre gli abitanti di Fiorlisopoli, aiutati da Gold e Black, riescono a imprigionarlo di nuovo.

Lugia Ombra

Nei videogiochi Pokémon Colosseum e Pokémon XD: Tempesta Oscura, i Pokémon rubati dal Team Cripto vengono corrotti e trasformati nei cosiddetti Pokémon Ombra, creature private di volontà ed emozioni per essere usate come macchine da guerra. I Pokémon Ombra sono caratterizzati da un’aura di colorazione scura, e da mosse esclusive come Ombroraffica e Ondascura. Queste creature possono tornare al loro stato originario solo grazie alla purificazione, un processo portato avanti dal giocatore una volta che il Pokémon Ombra viene catturato e che consiste semplicemente nell’alzare il suo valore di Felicità tenendolo in squadra, facendolo combattere, massaggiandolo o compiendo altre azioni.

Tuttavia, fa eccezione Lugia Ombra, un particolare esemplare di Lugia immune alla purificazione, talmente corrotto dall’organizzazione criminale Cripto da cambiare completamente aspetto e diventare di colore nero. Durante il corso del gioco Pokémon XD: Tempesta Oscura, Lugia Ombra è citato spesso ma non viene mai visto finché il giocatore non arriva ad affrontarlo sull’Isola Oscura. Solo un particolare strumento, il Purificatore, se è portato alla sua potenza massima, è in grado di liberare il cuore della creatura.

Kecleon Viola

In un episodio speciale della serie animata dedicato alla serie di videogiochi Pokémon Mystery Dungeon compaiono due Kecleon, chiamati Fratelli Kecleon, che hanno un negozio dove le altre creature possono equipaggiarsi per esplorare i dintorni. Uno dei fratelli, ha una colorazione insolita mai vista per un Kecleon: è completamente viola! La creatura sostiene di essere diventata di questo particolare colore di sua spontanea volontà. I Fratelli Kecleon fanno la loro apparizione anche nei videogiochi Pokémon Mystery Dungeon: Esploratori del Tempo ed Esploratori dell’Oscurità, dove gestiscono anche qui un negozio utile per le esplorazioni.

Dialga Oscuro

Sempre all’interno dei videogiochi Pokémon Mystery Dungeon: Esploratori del Tempo ed Esploratori dell’Oscurità, oltre che in Esploratori del Cielo, un particolare Dialga svolge il ruolo di boss finale della storia principale, sulla cima della Torre del Tempo. Dialga Oscuro, così viene chiamata la creatura leggendaria, ha una colorazione più scura di un Dialga normale, con striature arancioni invece che azzurre. Anche il diamante incastonato nel suo torace non è più blu, ma rosso intenso.

Il cambiamento da Dialga a Dialga Oscuro è avvenuto in seguito alla perdita del controllo del tempo, a causa del crollo della Torre del Tempo dopo che Darkrai ne ha rubato gli Ingranaggi. In questa forma, Dialga è in preda a una grande collera primordiale ed è incapace di ragionare. Solo attraverso viaggi nel passato e nel futuro alla ricerca degli Ingranaggi del Tempo, il giocatore riuscirà a ripristinare lo scorrere del tempo riportando Dialga alla sua forma originale. Dialga Oscuro fa anche una breve apparizione in un episodio speciale della serie animata, ed è l’antagonista principale del manga Pokémon Mystery Dungeon: Blazing Exploration Team.

Pichu Spunzorek

Pichu Spunzorek è una femmina di Pichu con un ciuffo di peli prorompente dalla punta di un orecchio. Questo esemplare di Pichu appare per la prima volta nel film animato Arceus e il Gioiello della Vita, e viene distribuito per la prima volta nei giochi Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver. Compare anche in alcuni corti animati, nel manga Pokémon: La Grande Avventura, nell’adattamento manga del film Arceus e il Gioiello della Vita, in alcune carte promozionali del Gioco di Carte Collezionabili e come skin alternativa di Pichu in Super Smash Bros. Ultimate.

Per quanto riguarda la sua presenza nei giochi, Pichu Spunzorek è un’esclusiva di HeartGold e SoulSilver in quanto non può essere trasferita altrove. Il Pokémon si unisce al giocatore quando si entra nel Bosco di Lecci con un Pichu cromatico posto come primo Pokémon in squadra. Nel gioco, l’impossibilità di evolverla e di scambiarla sono giustificate dal Professor Elm: Pichu Spunzorek ha viaggiato nel tempo troppo a lungo con Celebi.

Pichu Ukulele

Un altro Pichu insolito compare nel videogioco Pokémon Ranger: Tracce di Luce, come partner del giocatore. Pichu Ukulele non ha niente di diverso da un normale Pichu, a eccezione di un ukulele che la creatura è in grado di suonare. Quando il Pokémon viene chiamato in campo dal giocatore, la musica del suo ukulele è in grado di rendere la cattura degli altri mostriciattoli più semplice. Pichu Ukulele compare anche in un episodio speciale della serie animata e nel manga, entrambi dedicati a Pokémon Ranger: Tracce di Luce.

Floette di AZ

Floette è un Pokémon che è stato introdotto nella sesta generazione, in Pokémon X e Y, ed è già di suo una creatura particolare perché tutta la sua linea evolutiva ha varie forme che differiscono a seconda del fiore che mantiene tra le mani. Ancora più particolare, è la forma alternativa del Floette di AZ, passato Re di Kalos e creatore di un’arma di distruzione di massa, l’Arma Suprema.

Secondo la storia raccontata all’interno di Pokémon X e Y, ci fu una guerra che coinvolse i Pokémon di Kalos, nella quale Floette, amica di AZ, perse la vita. L’uomo, disperato, costruì un potente dispositivo in grado di riportare i Pokémon in vita. Non contento, dopo aver resuscitato Floette, AZ trasforma la macchina da portatrice di vita a portatrice di morte, distruggendo entrambi gli schieramenti in guerra. Floette, però, non riusciva più a riconoscere il suo amico AZ e non fu contenta delle conseguenze della sua immortalità, per questo decise di allontanarsi. Da allora, AZ ha vagato per 3000 anni alla ricerca della sua amica Floette, fino a quando non l’ha ritrovata verso la fine della storia principale del gioco, quando il giocatore vince la Lega Pokémon e lo stesso AZ si pente dei suoi peccati.

Non è chiaro perché Floette di AZ, chiamata anche Floette Fiore Eterno, abbia una colorazione e un fiore completamente diversi dalle altre forme della sua specie, ma si suppone potrebbe essere un effetto della macchina di AZ. Ad aumentare l’aura di mistero attorno a questa creatura, c’è anche la complicità del mancato rilascio del Pokémon, presente nei codici di gioco ma impossibile da ottenere. Il mostriciattolo millenario appare anche in un episodio animato di Pokémon Generazioni, e nel manga Pokémon: La Grande Avventura.

Greninja di Ash

Nel corso della serie animata dedicata alla sesta generazione, il Froakie di Ash si evolve fino a diventare un Greninja. Poco dopo l’evoluzione, il forte legame col suo allenatore cambia sensibilmente la sua fisionomia e le sue abilità, quasi come se fosse una Megaevoluzione: il suo aspetto richiama quello di Ash e sulle spalle ha un grande shuriken fatto di acqua. Nella serie animata, questa forma rende il Pokémon più potente e più veloce, ma ha l’effetto collaterale di condividere i danni subiti con il proprio allenatore.

Nei giochi della serie principale, il Greninja di Ash viene diffuso unicamente attraverso la demo speciale di Pokémon Sole e Luna. A differenza degli altri Greninja, questo esemplare ha l’abilità Morfosintonia: quando il Pokémon manda KO un avversario, si trasforma nella Forma Ash che consente di avere statistiche più alte, e di potenziare l’attacco Acqualame.

Mewtwo Nero

Questo particolare Mewtwo è esclusivo del videogioco picchiaduro Pokkén Tournament, ed è ottenibile attraverso una carta amiibo. La creatura sembra essere stata creata proprio in riferimento alle vicende di Pokémon Colosseum e Pokémon XD: Tempesta Oscura, in quanto il suo nome sia nel gioco inglese che in quello giapponese farebbe riferimento proprio ai Pokémon Ombra.

Rispetto a un normale Mewtwo, l’esemplare esclusivo della regione di Ferrum ha il corpo molto più scuro, tendente al nero proprio come Lugia Ombra, e ha un cristallo arancione che spunta dalla spalla sinistra. Anche la coda ha la punta arancione. Questa mutazione è dovuta all’entrata in contatto con una Pietra di Risonanza Oscura che ha preso il controllo del suo corpo. Mewtwo Nero è in grado anche di evolversi in Mega Mewtwo X, e in questo caso mantiene lo stesso pattern di colori scuri con dettagli arancioni.

Le presunte “Forme Corazzate”

Siamo nel campo delle ipotesi, ma non sarebbe la prima volta che dei Pokémon assumono forme alternative basate sull’utilizzo di strumenti: basti pensare agli appena descritti Pichu Ukulele o a Surfing Pikachu e Flying Pikachu. A questo punto, quanto possono essere plausibili i Pokémon Corazzati?

Nel primo film Pokémon, il Film – Mewtwo contro Mew, durante il racconto delle origini di Mewtwo, per qualche secondo il Pokémon appare vestito con una tuta meccanizzata, prima di distruggere tutto e scappare dal laboratorio del Team Rocket nel quale è stato creato. Nonostante i pochi attimi in cui questa armatura robotica è stata vista, l’immagine di un Mewtwo in armatura ha sempre suggestionato molto i fan.

Le insistenti voci riguardo i Pokémon Corazzati probabilmente potrebbero diventare realtà, in quanto sappiamo già per certo che The Pokémon Company nelle settimane scorse ha registrato il marchio “Armored Mewtwo, e che questa estate arriverà il film Mewtwo Strikes Back EVOLUTION, remake in computer grafica del primo film Pokémon, poco prima del rilascio dei nuovi giochi della serie principale Pokémon Spada e Pokémon Scudo, previsto per la fine del 2019. Come se non bastasse, sempre nelle settimane precedenti, siamo venuti a conoscenza dell’esistenza di alcuni gadget riguardanti Mewtwo che sono stati censurati, probabilmente in vista di nuovi dettagli da rivelare per fare pubblicità al film in arrivo.

Se altre creature oltre a Mewtwo possono essere i beneficiari di una Forma Corazzata, quali potrebbero essere quelle candidate? Secondo il leak più famoso riguardo i Pokémon in armatura, pubblicato su 4chan, tra i destinatari di una corazza ci sono anche Charizard, Flygon, Zeraora e Meltan, ma sono posti dei puntini sospensivi come a indicare che potrebbero essercene ancora altri. Finora, 2 delle 6 previsioni fatte dall’utente di 4chan si sono rivelate vere: i titoli dei nuovi giochi, e il luogo reale a cui è ispirata la regione di gioco. Sebbene è più probabile che il sedicente leaker abbia indovinato nomi e regione per questioni di fortuna, in giro per internet si trovano già numerose fanart e alcune mod a tema armature, come ad esempio il Charizard Corazzato per Super Smash Bros. Ultimate nell’immagine qui sotto. È bene ribadire che al momento non è stato ancora pubblicato nulla di ufficiale riguardo le armature dei Pokémon.

Che queste voci facciano riferimento a una forma alternativa esclusiva di Mewtwo, al solo materiale promozionale del film, o all’introduzione di nuove forme alternative in Pokémon Spada e Scudo, o ancora a nuovi tipi di evoluzione, non siamo ancora in grado di saperlo con certezza. Tuttavia, pare che almeno un Mewtwo Corazzato sia in dirittura di arrivo, e solo il tempo sarà in grado di dirci la verità sui presunti Pokémon Corazzati.

Commenti dal forum

Discutine sul forum