1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Life is Strange Arcadia Bay Collection, Recensione: ritorno in portatile da Max e Chloe

Finalmente Life Is Strange: Arcadia Bay Collection, che comprende il primo titolo della saga e il suo prequel, sbarcano su Nintendo Switch!

di 
   · 5 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
2

Dopo i rinvii, il primo capitolo di Life is Strange e il suo prequel arrivano finalmente su Nintendo Switch, pronti a far tornare i giocatori alla tanto amata Arcadia Bay nei panni di Max e Chloe. I primi capitoli della saga conosciuta per lo spiccato senso narrativo e le storie che fungono da sfondo dell’avventura grafica in cui immergersi si presentano in un’unica collezione, chiamata “Arcadia Bay Collection” in onore del luogo in cui si svolgono le vicende.

Il primo gioco è stato prodotto da Dontnod Entertainment, il secondo da Deck Nine Games ed entrambi sono stati pubblicati da Square Enix nell’ormai lontano 2015, ma su Nintendo Switch arrivano rimasterizzati, perfezionati e adattati alla versione portatile, pronti a regalare tante nuove, ma vecchie, emozioni.

Life Is Strange: chi sono Max e Chloe?

Facciamo un passo indietro per tutti coloro che stanno mettendo mano al gioco per la prima volta. Life is Strange, come già anticipato, è ambientato in una piccola cittadina dell’Oregon, negli Stati Uniti, chiamata Arcadia Bay. Qui nasce la protagonista della storia Maxine Caulfield, conosciuta semplicemente come Max. All’età di 13 anni, la ragazzina è costretta a seguire la famiglia a Seattle, lasciando e perdendo i rapporti con la sua migliore amica Chloe Price.

Ma dopo cinque anni la nostra protagonista, ormai maggiorenne, fa ritorno nella sua città natale per iscriversi alla Blackwell Academy, un’importante accademia di fotografia. Qui si riavvicinerà alla sua vecchia amica Chloe, ma il loro primo incontro non sarà proprio tranquillo… Max, infatti, assiste a una sparatoria che vede proprio Chloe come vittima. La protagonista alza il braccio come per fermare il proiettile e, incredibilmente, riesce davvero. In quel momento, Max si rende conto di avere la capacità di tornare indietro nel tempo. Grazie al suo potere, dovrà risolvere e affrontare molte avventure importanti, che definiranno il suo destino e quello dell’intera città.

Life is Strange

Life Is Strange: Before the Storm è il prequel del primo titolo della saga. Questo racconta la storia prima degli accadimenti del suo sequel dal punto di vista di Chloe Price, esplorando il rapporto che aveva con Rachel Amber, una ragazza scomparsa al centro delle indagini delle nostre protagoniste nel primo gioco.

Una versione realmente remasterizzata di Life is Strange?

Piccola premessa: è importante ricordare che il primo capitolo pubblicato da Square Enix ormai sette anni fa era destinato alla PlayStation 3, perciò la qualità grafica del gioco non era eccezionale basandoci su ciò che vediamo in giro ora. Ebbene, nonostante l’incredibile miglioramento in Life is Strange: True Colors, l’ultimo titolo della saga, i perfezionamenti grafici che erano stati promessi per l’Arcadia Bay Collection non sono effettivamente avvenuti. Graficamente, il gioco è pressoché identico all’originale, nonostante vi sia qualche miglioria qua e là che, però, non sono assolutamente sufficienti. Avendo tra le mani una versione remaster di due titoli vecchi, ci aspettavamo di assistere a un adattamento ai tempi moderni che, purtroppo, non abbiamo ottenuto.

Life is Strange

Inevitabilmente, questo difetto porta a porsi una domanda: ma a questo punto, vale effettivamente la pena provare Life is Strange su Nintendo Switch, sapendo bene che la qualità grafica è inferiore rispetto a quella di altre console? La risposta è . Mi spiego meglio: la particolarità della console della Grande N è la possibilità di usarla anche in modalità portatile e questo è sicuramente un punto in più nella scaletta dei pro per acquistare il titolo. Lasciare in sospeso Life is Strange non è facile e ora abbiamo la possibilità di continuare la nostra storia anche quando siamo fuori casa. Ma se non avete intenzione di farlo e volete giocarci solo alla televisione attaccando Nintendo Switch al dock, allora forse non ne vale la pena.

Nonostante questo irrimediabile difetto, possiamo dire con fermezza che le promesse riguardo le novità sono state mantenute. Bisogna ammettere che molti enigmi sono stati perfezionati e modificati, rendendoli più completi. Importante svolta nel gioco è stata, inoltre, l’aggiunta di nuovi svolte narrative prendendo determinate scelte nel corso del gioco.

Una colonna sonora fondamentale ed emozionante

Una colonna sonora del tutto originale risuona nelle nostre orecchie, accompagnandoci durante l’intera avventura ad Arcadia Bay. Risentire le stesse canzoni di quando abbiamo già giocato tempo fa è rassicurante e per niente ripetitivo per l’orecchio.

Life is Strange

Come gli originali Life is Strange, anche questo è rimasto in inglese con i sottotitoli in italiano, la cui grandezza è modificabile. Prestare attenzione ai dialoghi è, inevitabilmente, fondamentale per giocare al titolo. Questo può risultare talvolta pesante nel corso della narrazione e rende il gioco abbastanza lento, ma è un rischio che si assume consapevolmente decidendo di provare un’avventura grafica carica di emozioni come questa.

Conclusioni

Life is Strange è un vero e proprio scontro con la realtà, seppur rappresentato con elementi sovrannaturali e irrealistici. Il gioco ci mette avanti a tematiche importanti e scelte fondamentali e complesse in cui potremmo cimentarci nella vita reale, dandoci modo di riflettere e autoanalizzarci, facendoci capire quali sono le nostre priorità. Sbarcando su Nintendo Switch sottoforma di Remastered Collection, anche chi non l’ha mai fatto ha ora la possibilità di vivere due giochi così appassionanti ed emozionanti, che vanno aldilà della semplice esperienza videoludica, regalandoci dei valori che, probabilmente, prima non avevamo.

Nonostante ciò, giudicando esclusivamente la versione remaster dobbiamo dire che ci sono dei problemi alla base, come la totale assenza di migliorie grafiche che sarebbero state fondamentali per una collezione del genere, soprattutto visto che sono passati ben sette anni dall’uscita del primo capitolo. Ma le avventure narrative aggiuntive danno dei punti in più al prodotto, rendendolo comunque valido. Life is Strange: Arcadia Bay Collection è disponibile su Nintendo eShop a 39,99€.

Voto: 7.5

Pro
Fruibile in portabilità
Modifiche agli enigmi e aggiuntive svolte narrative
Colonne sonore meravigliose
Un’esplosione di emozioni
Comodo avere due titoli in un’unica collezione
Contro
Grafica su Switch non aggiornata al 2022
Remaster inadatta alla TV se giocata su Switch in modalità docked

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

avventura grafica Life is Strange Square Enix

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia