...
Boomerang Fu, Recensione: taglia a fettine i tuoi amici

Boomerang Fu, Recensione: taglia a fettine i tuoi amici

Metti mi piace!
3 1

La piccola azienda di sviluppatori australiana Cranky Watermelon debutta nel mondo dei videogiochi con il suo primo titolo indie: Boomerang Fu. L’esilarante party game fino a 6 giocatori in locale, è stato premiato al PAX West 2019 e ha ricevuto nomine e riconoscimenti durante il PAX Australia 2019 e l’Indie Cade 2019. Il titolo prende forma dai design di Paul Kopetko, che è anche sviluppatore del progetto, aiutato da Julian Wilton art director di Massive Monster e dalla 3D art di Gavin Kusters and Teja Godson.

Boomerang Fu nasce con l’obiettivo di unire amici e familiari in un momento storico in cui è il distanziamento che la fa da padrone. Le forme giocose quasi fanciullesche dei personaggi, permettono ai videogiocatori adulti di tuffarsi in un mare di risate e battaglie per la gloria. Le meccaniche sono davvero basilari, e chiunque può divertirsi a lanciare boomerang per spaccare in due i propri avversari. Boomerang Fu è disponibile dal 13 agosto su Nintendo Switch, Xbox e Steam.

Sminuzza tutti senza nessuna pietà

Boomerang Fu non ha una trama o una storia da seguire. Come molti party game, anche questo titolo si limita a costruire una partita scegliendo personaggi e modalità di gioco, per poi divertirsi in compagnia di amici e familiari. La possibilità di decidere tra 12 diversi personaggi, 3 modalità di gioco, oltre 30 scenari diversi e la personalizzazione completa delle impostazioni, ci permetteranno ogni volta di creare partite differenti.

Boomerang Fu controlli

Come si potrà facilmente intuire, l’obiettivo del gioco è quello di spezzare i partecipanti alla partita lanciandogli dei boomerang. I comandi sono davvero semplici e consistono solo in 4 azioni possibili: movimento, attacco ravvicinato, attacco a distanza e scatto. I personaggi saranno estremamente vulnerabili non avendo nessuna mossa difensiva, ma la scaltrezza e l’abilità sono due caratteristiche da non sottovalutare. Rimanendo immobili infatti, si potrà assumere la forma di un oggetto presente nell’ambiente circostante, organizzando agguati agli altri giocatori.

Durante le battaglie sarà possibile ottenere alcuni dei 12 potenziamenti e abilità come scudi, teletrasporto, boomerang potenziati o telecinesi. Inoltre si potranno sfruttare portali verso altre zone della mappa, il rimbalzo delle armi sulle pareti oppure degli elementi mobili azionabili da piccole manopole che possono schiacciare gli avversari, ma anche gli alleati. Le tre divertenti modalità di gioco sono: tutti contro tutti, a squadre e boomerang d’oro.

Boomerang Fu, modalità di gioco tutti contro tutti

Nella modalità “tutti contro tutti” verremo catapultati in una battle royal senza esclusione di colpi. Tutti i personaggi saranno nemici e l’obiettivo sarà quello di fare più uccisioni possibili. Il primo che riuscirà a ottenere 16 uccisioni sarà il vincitore della partita.

Nella modalità “a squadre” i personaggi saranno divisi in 2 team che dovranno darsi battaglia. Il primo gruppo che riuscirà a sconfiggere interamente l’altra squadra per 14 volte sarà il vincitore. Per aumentare il divertimento, è possibile inserire dalle impostazioni il fuoco amico.

Boomerang Fu, modalità di gioco a squadre

Infine la modalità “boomerang d’oro” è una battaglia in cui tutti saranno nemici, ma non vincerà chi otterrà più uccisioni, ma chi riuscirà a tenere in mano il boomerang d’oro per il tempo stabilito. Quando verremo colpiti o tagliati in due, perderemo il possesso dell’oggetto, che potrà essere preso da altri. Il primo giocatore che riuscirà a vincere 7 partite sarà il vincitore della battaglia.

Boomerang Fu, modalità di gioco boomerang d’oro

Un gioco molto semplice adatto a qualunque età, capace di ravvivare le serate con amici mescolando sana competizione e risate. Ovviamente il tutto perde senso se giocato in solitaria. Per quanto il livello difficile della CPU sia sufficientemente complesso da battere, Boomerang Fu è un gioco da condividere, dando il meglio di se quando 6 persone si danno battaglia sullo stesso schermo.

Buffi personaggi e musiche motivazionali, siete pronti a una guerra tra cibi?

Lo stile dai colori pastello e i personaggi fanciulleschi, rendono il lato picchiaduro di Boomerang Fu divertente sia per i piccoli che per gli adulti. Le meccaniche semplici e le ambientazioni minimali, ma curate, fanno sì che il titolo sia estremamente intuitivo. I disegni sono davvero belli, ed evidenziano come tratti semplici e fortemente caratteristici siano una mossa vincente da utilizzare per videogiochi cooperativi per tutta la famiglia.

Boomerang Fu personaggi

A fare compagnia allo stile buffo e colorato, è presente una componente audio adatta al contesto. Suoni decisi e acuti ci accompagnano tra le schermate di gioco, lasciando spazio a musiche peculiari in base all’ambientazione durante la battaglia. Anche gli effetti sonori del combattimento riprendono lo stile di disegno, utilizzando suoni da cartone animato o da sala giochi.

Per quanto tutto questo possa sembrare pensato per i bambini, è sicuramente lo stile che meglio si adatta a questa tipologia di giochi. Già dalla schermata di caricamento gli sfidanti iniziano a divertirsi, immersi in una guerra tra frutta e verdura, scandita da musiche energiche che invogliano tutti i partecipanti a dare il massimo per vincere.

Boomerang Fu ambientazione

Il titolo perfetto per Nintendo Switch

Boomerang Fu è un party game che su Nintendo Switch riesce a dare il meglio di sé. La possibilità di giocare con 6 persone in locale, si conforma perfettamente all’idea dell’ibrida giapponese, ovvero quella di condividere. Con qualche Joy-Con e un gruppo di amici il divertimento è assicurato in ogni luogo. La limitata possibilità di azioni e una gestione non fastidiosa della vibrazione, rendono i piccoli controller di Nintendo Switch un ottimo supporto al gioco.

Immagine bug
Scena in cui Boomerang Fu si è bloccato

Purtroppo non è tutto da elogiare, e Boomerang Fu presenta qualche piccolo problemino. Può capitare che giocando in più persone, il titolo possa bloccarsi in modo irreversibile, costringendoci a riavviarlo azzerando i punti raccolti fino a quel momento. Nella nostra esperienza di gioco è capitato una sola volta, ma non è detto che non possa succedere di nuovo, scatenando le ire di chi fino quell’istante stava vincendo.

Le idee semplici spesso vincono

Cranky Watermelon ha avuto un’idea davvero carina e simpatica. Come loro primo titolo pubblicato hanno davvero centrato il punto: divertimento, gameplay dinamico e stile minimale. Non sempre per creare degli ottimi prodotti si ha la necessità di realizzare giochi complessi o dalle meccaniche articolate. Boomerang Fu è l’esempio calzante di come un’idea semplice, se realizzata con attenzione e passione, può davvero diventare un titolo “must have” per tutti i possessori di Nintendo Switch.

Boomerang Fu schermata vincite

Complice il tipo di gioco che deve adattarsi a un pubblico variegato e con esigenze diverse, unire competitività, picchiaduro, colori pastello e cibo è stata un’ottima trovata. Il senso ultimo di ogni party game è divertire chi gioca, spingendolo a volerci giocare ancora e ancora. Non vorremmo dire che questo titolo causa dipendenza, perché purtroppo non è così, ma una volta avviato è in grado di catturarci per qualche ora. Il lavoro svolto dallo sviluppatore e da tutti i designer, è sufficiente per garantire un gioco mai noioso, ma che alla lunga può risultare un po’ ripetitivo. Non che oltre 30 ambienti e 12 personaggi siano pochi, ma il vero divertimento arriva da chi sta giocando, e da quanta passione impiega nel tagliarvi a fettine con il suo boomerang.

Boomerang Fu

I piccoli inconvenienti incontrati giocando non hanno influito troppo sull’esperienza complessiva, ma considerando la limitatezza delle possibilità di gioco (solo 3 modalità abbastanza simili) e il costo del prodotto che si aggira intorno ai 15€, ci hanno portato a una riflessione. Boomerang Fu è un gioco divertente e da provare per chi si ritrova spesso in compagnia, ma l’attenzione per i particolari e le limitate possibilità di gioco rendono il prezzo leggermente alto. I problemi tecnici sono facilmente risolvibili e, osservando la passione con cui pochissime persone hanno dato vita a questo progetto, non dubitiamo che il gioco verrà aggiornato.

Boomerang Fu vincitore

D’altro canto abbiamo un titolo che si pone in una tipologia di giochi da tenere nella console e da sfoderare alle cene o alle feste, ma dal punto di vista del costo si posiziona in una fascia poco al disopra di quello che ci si aspetterebbe. Questo leggero dislivello tra il prezzo e il contenuto complessivo del prodotto, lo rendono un titolo che tanti vorrebbero, ma che allo stesso tempo si chiedono: “ne vale davvero la spesa?”.

Se siete amanti dei party game, Boomerang Fu è il titolo che fa per voi, e vi consigliamo vivamente di tenerlo nella vostra libreria di giochi, farete sicuramente grasse risate con i vostri amici. Per chi invece è ancora un po’ scettico, vi possiamo assicurare che in compagnia sia davvero un ottimo modo di intrattenersi e di fare a fettine i partecipanti alle vostre feste.

Voto: 7

Idea semplice e divertente
Realizzazione ottima
Ottimo party game
Piccoli problemi tecnici
Prezzo un po’ fuori portata
Modalità di gioco simili
Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Michele Ferracci
Tocca per altri articoli