...

[RECENSIONE] Galaxy of Pen and Paper +1, Crea la tua avventura nello spazio profondo

[RECENSIONE] Galaxy of Pen and Paper +1, Crea la tua avventura nello spazio profondo

Metti mi piace!
3 3

Galaxy of Pen and Paper +1, spinoff di Knights of Pen and Paper, è un GDR a turni ambientato nello spazio, pieno di possibilità e avventure diverse, a seconda delle nostre scelte, dove dietro le quinte c’è solo un gruppo di amici riunitosi per giocare. Questo titolo spesso fa riferimenti a film o serie tv cult a tema sci-fi, un esempio è “Star Trek“, quando in uno dei primi scenari del gioco possiamo vedere appesa al soffitto della camera del game master una replica della U.S.S Enterprise.

La versione classica è stata rilasciata il 27 luglio 2017 per PC, Linux, Mac, Android e iOS, sviluppata da Behold Studios e pubblicata da Plug In Digital, e ora è arrivata la versione “+1” anche su Nintendo Switch, la quale aggiunge nuovi personaggi, classi, abilità, pianeti e missioni!

Avventure di fantasia nell’anno 1999

Il gioco è ambientato nell’anno 1999 dove un gruppo di amici si ritrova per giocare ad un gioco GDR, formando una squadra per salvare la galassia in un mondo fantastico, tutto frutto del loro videogioco.

All’inizio ci verrà chiesto di creare il nostro game master, completamente personalizzabile. Egli sarà colui che guiderà l’intera squadra, formata da elementi di varie razze e classi di combattimento, a scelta del giocatore, e che narrerà le vicende in corso e creerà i combattimenti e le missioni. Sì, perché gli eventi che accadono in questo gioco sono tutti frutto della nostra fantasia: spetterà a noi decidere che tipo di situazione creare per poi risolverla.

Galaxy Pen Paper

Ma cosa si ottiene risolvendo i problemi e scacciando i cattivi in giro per la galassia? Punti reputazione, i quali possono tornarci utili nei nostri viaggi. Ci sono molti tipi di eventi che è possibile organizzare tramite il game master, per la maggior parte sbloccabili andando avanti con le quest principali del gioco, e che a loro volta forniranno opzioni sempre più ampie di guadagnarsi una reputazione.

La sorte sarà la nostra migliore amica

Gran parte degli elementi di Galaxy of Pen and Paper +1 si basa su una singola variabile: la fortuna. Il gioco spesso lancerà un dado nel caso vorremmo spostarci da una casella all’altra della mappa, o durante un combattimento nello spazio, e a seconda del risultato avremo un evento diverso. In entrambe le situazioni, per la maggior parte dei tiri non succederà nulla.

Galaxy Pen Paper

Nel caso ci stessimo spostando, le situazioni sono varie: ci potrebbe capitare di incorrere in un oggetto prezioso perso per strada o di incontrare dei nemici pronti a farci fuori. Nel caso di un combattimento nello spazio, invece, il risultato del dado determinerà il quantitativo di energia con la quale si riempirà la nostra navicella durante quel turno. È importante notare che durante gli spostamenti utilizzeremo un dado a 20 facce, mentre durante i combattimenti nello spazio ce ne verrà fornito uno da 6.

Galaxy Pen Paper

Combattimenti spaziali con navette nemiche

Ma passiamo ai combattimenti nello spazio: come si svolgono? Possiamo ingaggiarne uno di nostra spontanea volontà, richiedendo al game master di creare una missione apposita, la quale verrà sbloccata nel corso del gioco, oppure ci potrà capitare di incorrere in una di queste navette casualmente. Ogni navetta avrà un nome e più sarà alto il numero contenuto nel loro nome, più saranno forti.

I combattimenti sono a turni, quindi dovremo, a ogni nostra data occasione, tirare un dado per ottenere un certo quantitativo di energia, chiamata AP nel gioco. Questa energia può essere utilizzata per eseguire certe azioni, ed ogni azione avrà un costo che aumenterà dopo un uso e si resetterà alla fine del turno. Ci sono diverse strategie che possiamo attuare durante questo tipo di battaglia: possiamo scegliere di conservare la nostra energia, per poi averne molta e scagliare un attacco potente a raffica, oppure concentrarci sull’attacco e quindi sparare a ogni occasione, o ancora possiamo cercare di bilanciare la riparazione della nostra navicella, rigenerando gli HP persi, e al contempo attaccare il nemico.

Galaxy Pen Paper

Avremo anche diversi bonus ad aiutarci in queste battaglie, quali una possibilità di ritirare il dado, nel caso avessimo avuto sfortuna, oppure una capsula di energia che può rifornirci istantaneamente di energia nel caso fossimo rimasti a secco. Attenzione però, perché non tutti gli attacchi andranno sempre a segno; infatti, in certi momenti potrebbero attivarsi degli scudi, sia sulla nostra navicella che su quella nemica, che annullano ogni danno subito dall’attacco.

Combattimenti terrestri con alieni e criminali

La maggior parte dei combattimenti in Galaxy of Pen and Paper +1, tuttavia, si svolgerà per via terrestre. Spesso ci sarà chiesto di combattere e catturare dei criminali o ci potrà capitare di incontrare dei mostri mentre ci muoviamo sulla mappa, o addirittura potremo creare dei combattimenti dal nulla. Nell’ultimo caso, più nemici metteremo in gioco, più l’esperienza e le monete ottenute a fine battaglia aumenteranno, proprio come accade con i precedenti capitoli di Knights of Pen and Paper.

Anche questi combattimenti sono a turni, ma non fanno uso di alcun dado: dovremo affidarci alla nostra astuzia nel lanciare gli attacchi. Per ogni personaggio, ne possono esistere di diversi tipi, normale o “speciale“. Le nostre barre dei punti vita assieme a quelle del nemico saranno protette da degli scudi, che permetteranno di subire danni senza intaccare la nostra salute. Essi si rigenerano in minime quantità ogni turno. Un attacco normale andrà a colpire lo scudo, se presente, ma un attacco speciale passerà oltre e andrà a colpire direttamente gli HP del nemico.

Galaxy Pen Paper

Gli attacchi speciali, però, ci costeranno dei punti d’attacco. In questi combattimenti è possibile utilizzare degli oggetti, acquistabili in diverse località e pianeti, i quali hanno gli effetti più disparati, e delle tattiche. Tramite queste ultime, possiamo spostare un personaggio dalla prima fila alla seconda fila e viceversa, o addirittura scappare.

Ogni fila ha un certo tipo di effetto sui nostri personaggi: se un membro della squadra si trova in prima fila, esso riceverà un bonus del 10% sui propri attacchi, mentre in seconda fila avrà un 10% di possibilità in meno di essere colpito da un attacco. Ogni membro del combattimento, buono o cattivo che sia, segue un certo ordine di attacco visibile in alto sullo schermo, che può cambiare se un partecipante allo sconto acquisisce velocità o viene rallentato.

Galaxy Pen Paper

Grafica e musiche “vecchio stile”

La grafica ricalca lo stesso identico stile pixel di Knights of Pen and Paper, ma data l’ambientazione sci-fi potrebbe ricordare a molti Starbound. La musica riesce spesso a farci sentire e apprezzare al meglio l’ambiente nel quale la squadra si trova, riuscendo a canalizzare fino a noi sensazioni distinte, come la calma o il nervosismo. Ogni scenario, inoltre, è ben curato nei minimi dettagli e ci dà un’ottima idea del paesaggio circostante.

Galaxy Pen Paper

L’effetto che si crea combinando i due è quasi nostalgico ma al contempo presenta elementi futuristici, come per esempio la navicella spaziale, un ambiente di gioco col quale è possibile spostarsi per la galassia, ricoverarsi dopo una dura battaglia o sistemare il proprio equipaggiamento, in contrasto con, ad esempio, cittadine desertiche apparentemente prive di tecnologia avanzata.

Conclusioni

Il gioco in sé non racconta una storia precisa: essa, infatti, va costruita dal giocatore. La tattica, i membri della squadra, tutto quanto è teso a rendere l’idea di una storia tutta nostra. Tuttavia, questa mancanza di storia è spinta un po’ troppo oltre, rendendo i personaggi, che incontreremo spesso durante le nostre missioni, piatti. Non si riesce a costruire un legame con loro o anche solo conoscerli meglio. Ci è dato solo sapere il loro nome e ruolo nella nostra avventura.

Galaxy Pen Paper

Come Knights of Pen and Paper, anche Galaxy of Pen and Paper cerca di ricreare la tipica atmosfera di un GDR cartaceo, e lo si evince soprattutto dalla presenza costante del tavolo di gioco in tutti gli ambienti in cui ci ritroveremo. Tuttavia, la mancanza di una storia precisa va a colpire proprio lì dove il videogioco per sua natura è carente: l’immedesimazione nei personaggi; mentre in un gioco di ruolo dal vivo, i giocatori sono liberi di interpretare il proprio ruolo, nei videogiochi logicamente questa cosa non può accadere. A questo punto, venendo a mancare una storia di supporto, diventa quindi impossibile permettere ai personaggi di Galaxy of Pen and Paper di subire un effettivo sviluppo. Sarebbe stata una buona aggiunta quella di poter permettere al giocatore di svolgere missioni assieme a loro, così da poterli conoscere meglio.

Per chi, tra di voi, volesse provare con mano l’esperienza di Galaxy of Pen and Paper +1 può acquistarlo sul Nintendo eShop a €12,49.

Voto: 7

Altissima personalizzazione di personaggi e missioni
Grafica e audio immersivi
Combattimento a turni gestito in modo eccellente
Vaste possibilità di esplorazione
Nessuna possibilità di approfondire i personaggi coinvolti nelle missioni
Rallentamenti occasionali del gioco
Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!
Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Elia Masiero
...

Gran bel gioco, ci ho passato ore e ore su iOS (anche con il suo predecessore) però il prezzo mi sembra eccessivo vista l’età del titolo.

...

Ben fatto , ma non nel mio stile...

Tocca per altri articoli