Nintendo

Nintendo ha aperto le indagini contro il CEO che insulta e maltratta i dipendenti

Come vi avevamo già segnalato circa una settimana fa, la situazione della filiale russa di Nintendo non versa affatto in buone condizioni, ultimamente. La questione è in effetti molto seria, dal momento che Yasha Haddaji, CEO di Nintendo of Russia, risulta essere da diverso tempo protagonista di comportamenti che vanno totalmente contro l’etichetta della grande N.

La vicenda era inizialmente saltata all’occhio anche al di fuori dei confini russi dopo la condivisione di un video, tramite YouTube, in cui proprio Haddaji veniva ripreso mentre perdeva le staffe e maltrattava, con tanto di insulti, il suo staff durante un evento in diretta. Inoltre, si erano successivamente diffuse ulteriori voci che lo additavano di essere una specie di tiranno fuori controllo, e che lo accusavano di abuso di potere, maltrattamenti ai dipendenti e molestie sessuali. Tutte accuse, queste, molto gravi e davvero pesanti.

Simili informazioni e indiscrezioni, ottenute sotto confessione da dipendenti esausti di essere umiliati a lavoro, erano state raccolte e riportate da un noto sito di informazione russo, e si erano successivamente diffuse a macchia d’olio in numerosi altri portali esteri, dando notevole rilevanza anche alla petizione mirata al licenziamento dell’amministratore delegato Haddaji – petizione aperta dai fan indignati e che, tra l’altro, ha quasi raggiunto il numero di firme richiesto.

Sebbene all’inizio non erano state rilasciate dichiarazioni ufficiali in merito alla situazione, Nintendo ha recentemente confermato di aver aperto una serie di indagini sulla condotta del CEO, e che saranno dunque presi i dovuti provvedimenti, dal momento che il video pubblicato, e che ha fatto il giro del mondo, è considerabile una prova a tutti gli effetti del pessimo comportamento di Haddaji.

Nello specifico, la grande N ha così commentato la faccenda:

“Siamo a conoscenza di un video caricato su YouTube di recente, in cui il General Manager di Nintendo Russia, Yasha Haddaji, è stato immortalato mentre perdeva le staffe con un nostro dipendente esterno durante una livestream di Mario Kart. La condotta e la scelta delle parole del signor Haddaji non sono assolutamente in linea con i nostri valori aziendali. Siamo inoltre a conoscenza di ulteriori accuse che sono apparse sulla scia di questo video, e stiamo perciò conducendo un’indagine approfondita in merito. Prendiamo queste cose in maniera estremamente seria, e non rilasceremo ulteriori dichiarazioni finché le indagini non saranno concluse”.

Sebbene verranno sicuramente presi provvedimenti per quanto accaduto in diretta durante l’evento streaming dedicato a Mario Kart, se le voci riguardanti le molestie ai dipendenti dovessero risultare fondate, per il CEO le cose potrebbero mettersi veramente male.

Ad ogni modo, vi terremo aggiornati non appena avremo ulteriori informazioni in merito a questo caso piuttosto delicato.

Articolo di Valeria Girardi

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)