...
Sony non vuole entrare in competizione con Nintendo Switch

Sony non vuole entrare in competizione con Nintendo Switch

Metti mi piace!
0 4

Con la sua ultima dichiarazione, il CEO di Sony Interactive Entertainment, Andrew House, ha spiegato in maniera breve e concisa la visione della grande multinazionale giapponese nei confronti del mercato videoludico delle console portatili e ibride.

Tramite il sito Bloomberg Japan, Andrew House, CEO di Sony Interactive Entertainment, ha confermato l’intenzione dell’azienda nipponica di non voler entrare in competizione con Nintendo Switch e, più in generale, di non voler investire nel mercato delle console portatili in questo momento.

Di seguito quanto dichiarato da House:

Nintendo Switch è un dispositivo ibrido e di conseguenza utilizza una strategia del tutto differente da quella di PlayStation.
Noi cerchiamo di focalizzare la nostra attenzione sul creare prodotti che possano essere utilizzati nel salotto di casa propria.

Un’opinione che rimarca quando affermato in precedenza (poco più di un mese fa) al Tokyo Game Show 2017, occasione nel quale venne specificato come la decisione di Sony di non competere con Nintendo sia stata presa in seguito alle analisi di mercato, analisi che evidenziavano un calo della domanda per le console portatili a favore di altri device come smartphone e tablet.

Un altro punto preso in considerazione da Sony è stato quello della concentrazione della domanda di console portatili nei paesi orientali come Giappone e Corea del Sud, dove si sono registate vendite da record, in effetti.

Nonostante ciò, sono state fatte delle critiche molto positive nei confronti di Nintendo Switch (e della leadership di Nintendo) proprio da parte di Sony stessa: nel corso dell’E3 2017 infatti Jim Ryan, capo delle campagne marketing e delle vendite globali di Sony, ha espresso il suo parere sulla forte presenza della grande N nel mercato videoludico, specificando come essa sia positiva per il sostenimento del settore stesso.

Dopo aver condiviso un passato in comune, sembra proprio che Sony e Nintendo abbiano deciso di intraprendere strade separate per quanto riguarda il supporto alle console portatili.

C’è da sottolineare che le prestazioni di Nintendo Switch hanno superato di molto le aspettative (lo abbiamo visto di recente con il confronto delle versioni di DOOM in termini di resa grafica) e che nessuno sa come potrebbe evolversi in futuro la domanda di questi prodotti.

L’unica cosa sicura per ora è che Sony ha abbandonato l’idea di voler entrare in competizione con Nintendo Switch e che probabilmente il misterioso progetto scovato dalla rete tempo fa non vedrà mai la luce.

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Redazione
...

be,lo credo bene

...

Se anche volessero, sarebbero rektati nel mercato portatile lol

...

ma c'è in progranma la ps portable 2,non competono ma prendono nota.

Tocca per altri articoli