Karen, la ragazza del primissimo spot di Nintendo Switch, sbarca su Instagram

0
1950
Segui E3 2019

Il giovedì del 20 ottobre 2016, è stato il giorno scelto da Nintendo per presentare a tutto il mondo, tramite un video di appena 3 minuti e 37 secondi, Nintendo Switch: attraverso una carrellata di veloci sequenze, il pubblico osservava per la prima volta i Joy-Con, lo schermo da 6,2 pollici, i primi titoli in uscita e Karen. Ma che fine ha fatto Karen Nintendo?

Dopo lo sconfortante insuccesso di vendite ottenute da Nintendo Wii U, la casa di Kyoto ha deciso di modificare sensibilmente il modo di comunicare le proprie idee al pubblico: le solite famigliole felici, sedute sul divano di casa, sono state dunque sostituite da ragazzi tra i venti e i trent’anni, intenti a praticare sport, vivere la mondanità e compiere lunghi viaggi.

La grande N ha quindi deciso che il tempo in cui le andava bene essere considerata una azienda per bambini è giunto a termine, ed è in un tale contesto che si inserisce il personaggio di Karen: la ragazza dello spot era intenta a giocare a Super Mario Odyssey e sfruttava la portabilità della console per continuare a godere del videogioco in una intrigante sessione multigiocatore, durante una festa con gli amici.

Essendo trascorso più di un mese dall’uscita di Nintendo Switch nei negozi, oggi tutti sono a conoscenza di quello che la console ibrida è in grado di offrire, ma ancora adesso la gente non ha dimenticato la ragazza del video: nei mesi successivi al trailer, Karen è divenuta una vera e propria meme, spesso utilizzata come icona della persona asociale.

Per la gioia dei fan, l’attrice ha recentemente creato un profilo su Instagram, rendendosi subito riconoscibile grazie ad una foto che la ritrae mentre indossa dei vestiti, appena acquistati, identici a quelli utilizzati nei panni della videogiocatrice.

karen amiibo

La ragazza, il cui vero nome è tutt’ora ignoto, ha senza dubbio mostrato grande simpatia nel presentarsi in quelle stesse vesti che la hanno resa, suo malgrado, oggetto di scherno da parte del lato più sciocco di internet.

Commenti dal forum

Discutine sul forum