...
Cerchiamo di capire come funzionerà Pokémon GO basandoci su Ingress!

Cerchiamo di capire come funzionerà Pokémon GO basandoci su Ingress!

Metti mi piace!
0 8

Di Pokémon GO abbiamo visto pochissimo, quasi nulla. Ma nonostante ciò in tutto il mondo è scoppiata la frenesia totale. Il gioco sviluppato da Niantic Labs in collaborazione con The Pokémon Company, potrebbe rifarsi in alcune meccaniche ad un ben noto titolo della prima: Ingress.

Logo Ingress

Ingress è un titolo per dispositivi mobili di grande successo: decine di milioni sono le copie scaricate. Il gioco, rigorosamente in realtà aumentata, vede contrapporsi due fazioni: gli Illuminati (nel gioco rappresentati con il colore verde) e la Resistenza (rappresentata con il colore blu). Queste due si danno battaglia per raccogliere la più grande quantità di un misterioso materiale, chiamato “materiale esotico”. Questo è possibile grazie a dei meccanismi quali i portali, i collegamenti tra di loro, sabotaggi tra fazioni e via dicendo.

Mappa di Ingress

Essendo appunto un titolo di successo, la Niantic potrebbe aver pensato bene di modellare Pokémon GO su alcuni tratti di Ingress! La mappa di Ingress è una semplice mappa fornita da Google con dei colori particolari e i vari elementi di gioco. Nella mappa è possibile scegliere una destinazione, magari per arrivare nei pressi di un portale appena segnalato dalla stessa. Inoltre è possibile lasciare a terra degli oggetti, che contribuiscono in diversi modi alla strategia del gioco. Tutto ciò potrebbe essere integrato al NaviDex, esso rileverà la nostra posizione grazie ai sistemi GPS. Non solo, grazie ad esso potrebbe essere segnalata la presenza di Pokémon o Allenatori nei paraggi. Oltre a ciò tornerà sicuramente la possibilità di scegliere una destinazione ed essere guidati fino ad essa. Nel trailer sono stati mostrati alcuni strumenti, dalle essenziali Poké Ball alle Pozioni. Sarà possibile trovarli anche esplorando il territorio? Probabile, questa caratteristica è già presente nei titoli principali, inoltre questi strumenti potrebbero essere lasciati da qualche Allenatore di passaggio. Per motivi che elencheremo in seguito, con molta probabilità il NaviDex potrebbe essere l’interfaccia principale del gioco.

Pokémon GO

In Ingress il cosiddetto materiale esotico, si trova in alcune aree ben precise. Ad esempio nelle zone molto affollate come le grandi città, che difatti passano dalle mani di una fazione all’altra in pochissimo tempo. In Pokémon GO la distribuzione dei Pokémon potrebbe essere così. Infatti molti futuri giocatori vivono nelle grandi metropoli di tutto il mondo, e non tutti hanno la possibilità di muoversi nelle campagne adiacenti. Quindi nei luoghi più affollati un’incontro con un Pokémon non sarà certamente un evento raro. Nelle città probabilmente per questo troveremo Pokémon decisamente comuni, mentre nel territorio circostante qualche rarità, magari frutto di una dettagliata e profonda esplorazione.

mewtwo_Pokémon_go

Altra meccanica che Pokémon GO potrebbe ereditare da Ingress: le fazioni. Le fazioni potrebbero essere in competizione tra loro per il completamento del Pokédex o di altri obiettivi attualmente sconosciuti. Oppure, potrebbero essere presenti in via temporanea negli eventi di competizione, ma anche di collaborazione, mostrati alla fine del trailer, fatto che aggiungerebbe sicuramente più interesse e divertimento in queste nuove competizioni.

Presentazione di Pokémon Go

Come già detto, di Pokémon GO sappiamo molto poco, ogni appassionato ha visto subito il potenziale positivo del gioco, però non potrebbe essere tutto rose e fiori come vorremmo tutti, e dopo una più che attenta riflessione alcuni dubbi iniziano a sorgere. Iniziamo sul prezzo, il titolo sarà gratuito e saranno presenti acquisti interni al gioco, non sappiamo però cosa effettivamente siano, magari alcuni oggetti utili nelle lotte. Non sarà disponibile (almeno da subito) nei telefoni che montano una qualsiasi versione di Windows per dispositivi mobili, cosa sicuramente negativa visto la crescente diffusione di questi dispositivi negli ultimi mesi.

Pokémon-go-immagine1

Probabilmente, i Pokémon non potranno essere visualizzati con la fotocamera come immaginato da molti, per il semplice motivo che una tecnologia del genere richiede dispositivi con più memoria e più potenti dei nostri smartphone. Quindi il tutto si baserà su una mappa in realtà aumentata, con la presenza di Pokémon e Allenatori come funziona appunto su Ingress. Varie tecnologie però sono in sviluppo, come ad esempio Project Tango di Google, ma ancora sono ben lontani dal mercato. In futuro quasi sicuramente ne sentiremo parlare nuovamente.

Quando ci troveremo a catturare un Pokémon o nel mezzo di una battaglia con un nostro amico, potremo usufruire di una speciale interfaccia con il modello poligonale del Pokémon in questione ed uno sfondo, magari variabile a seconda dell’ambiente in cui ci troveremo. Pokémon GO rimane comunque nonostante tutto, il sogno di ogni Allenatore e la naturale evoluzione della filosofia con i quali vengono sviluppati i titoli Pokémon, ovvero quella di far interagire i fan tra di loro e chissà, creare nuove e durature amicizie.

Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Redazione
...

Raga io ho Ingress! È una droga... spero che il prezzo del carburante cali perché sarà  un casino! Chi ha Ingress capirà  xD

...

Visto il successo di Ingress e visto che gli sviluppatori che collaborano con Nintendo e TPCI sono gli stessi non sarei sorpreso se Pokémon GO prendesse a piene mani da Ingress.


...

"Probabilmente, i Pokémon non potranno essere visualizzati con la fotocamera come immaginato da molti, per il semplice motivo che una tecnologia del genere richiede dispositivi con più memoria e più potenti dei nostri smartphone."


 


E mi cade un mondo... Però scusate: su 3DS è possibile vedere Pokèmon dalla fotocamera con app tipo PokèRAdar, e devo credere che un ipotetico Samsung Galaxy S6/Iphone 6S non riesca a fare cose del genere?


Tocca per altri articoli