Giochi

Arrivano i primi ban per chi ospita e partecipa a raid non legittimi su Pokémon Spada e Scudo

Per quanto ospitare e partecipare a raid di Pokémon non consentiti, generati tramite delle modifiche e dei software specifici in Pokémon Spada e Scudo, sia contro le regole imposte da Game Freak e The Pokémon Company, molti utenti continuano a crearli e a parteciparvi, ma purtroppo per loro sembrano in arrivo ondate di ban.

Su Twitter esplode il caso dei ban su Pokémon Spada e Scudo, e diversi utenti hanno segnalato la loro impossibilità di accedere al servizio online dei due titoli. Come riportato da diversi profili, tra cui quello di @Atrius97, sembrerebbe che siano in arrivo una serie di ban che prevedano la sospensione del servizio online dei capitoli di ottava generazione per 2 mesi a chi ha partecipato a un raid illegale, e per sempre a chi ha generato e ospitato uno di essi. Non c’è ancora chiarezza sui criteri per i ban ai partecipanti o se essi arriveranno davvero, ma da diversi screen di Discord arrivano informazioni su questo argomento.

Tutti gli utenti a cui è ora impossibile accedere ai servizi online di Pokémon Spada e Scudo, hanno in comune l’aver partecipato o ospitato raid non consentiti, che permettano la cattura di Pokémon che attualmente sarebbe impossibile riceve tramite questa meccanica, o che forniscano un numero spropositato di strumenti. Il ban sembra attivarsi soltanto sui due giochi, e non influenzerebbe altri servizi come Pokémon HOME o il Nintendo Switch Online.

A detta di alcuni, il fatto che i primi ban siano arrivati a una settimana dal rilascio ufficiale del primo DLC per i titoli di ottava generazione, fa pensare che Game Freak abbia aggiunto nuove telemetrie, magari grazie ai raid di Zeraora. Le telemetrie sono dei mezzi con i quali i progettisti di un prodotto software riescono a ottenere dati e misurazioni utili ai loro scopi di analisi. Non sembra impossibile che gli sviluppatori, sempre attenti e alle prese con fenomeni di questo tipo, abbiano voluto intervenire a gamba tesa su chi non ha rispettato i termini di utilizzo del loro videogioco.

Le ondate di ban per raid illegittimi avvenuti su Pokémon Spada e Scudo sono iniziati in questi giorni, e molto probabilmente proseguiranno nei tempi a venire, anche se ancora non c’è nulla di ufficializzato da parte di Game Freak. Il ban non sembra essere retroattivo, per cui al momento sono stati penalizzati soltanto gli utenti che hanno creato o partecipato a questo tipo raid nell’ultima settimana. In conclusione: state lontano dai raid illegittimi da adesso in poi.

FONTE: @Atrius97

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Michele Ferracci

Speciali

Commenti

...
Macca 27/06/2020 08:05:09

Approvo i ban, ma non il metodo, penso che si poteva mettere un controllo anti-cheating prima che una persona hosti un raid e in caso sia irregolare viene bannata immediatamente, senza rendere pubblico il raid.

Non tutti potrebbero riconoscere i raid irregolari (tipo i starter di galar G-max, qualcuno potrebbe pensare che anche loro hanno i raid come quelli di Kanto, invece no) e comunque i cheater possono mettere oggetti infiniti anche su raid regolari quindi come li riconosco? 

...
RoseRed 27/06/2020 08:21:31

Vediamo se qualcuno poi avrà anche il coraggio di lamentarsi...

...
Nomaru 27/06/2020 08:26:45

Per fortuna stanno iniziando i ban dai

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)