Giochi

Come aumentare la difficoltà di Pokémon Spada e Scudo

Uno dei punti focali messi più in discussione da numerosi fan riguardo i giochi Pokémon è l’eccessiva semplicità a cui è andata incontro la saga nel corso delle generazioni. In questa guida, vediamo qualche metodo vecchio e nuovo che i giocatori hanno escogitato per incrementare la difficoltà di Pokémon Spada e Scudo, da quelli che vi faranno sudare un po’ fino a quelli che vi faranno piangere come Sobble.

I videogiochi Pokémon non hanno mai eccelso per quanto riguarda l’IA dei nemici, salvo rari casi, come qualche incontro distribuito qua e là in alcuni episodi della saga principale. Pokémon Spada e Scudo non è da meno, anzi… è sicuramente tra i titoli più semplici da affrontare per gran parte del suo gameplay. Fin da sempre, i fan di Pokémon che cercavano un grado di sfida maggiore, o semplicemente una hard mode alternativa per ricominciare le proprie avventure, si sono inventati diversi metodi per rendere il gioco difficile.

Se ancora non avete acquistato i giochi, vi ricordiamo che potete farlo da Amazon Italia per un prezzo speciale attraverso il box sottostante:

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Niente Starter

Tutte le modalità che analizzeremo si basano su limitazioni auto-imposte dagli stessi giocatori. La prima, più soft, è semplicemente quella di depositare nei box il vostro Pokémon iniziale.

Lo starter è progettato proprio per agevolare il giocatore durante i primi passi della sua avventura: impara mosse sempre più valide e si evolve più rapidamente della norma, diventando anche molto potente nel suo stadio finale. Ma, come abbiamo detto in precedenza, questa si tratta solo di una limitazione leggera. La sfida più difficile, in questo caso, è forse il privarsi di una creatura molto caratterizzata all’interno di Pokémon Spada e Scudo.

Niente evoluzioni

Cominciamo ad alzare un po’ l’asticella della sfida aumentando il livello di difficoltà dell’avventura in Pokémon Spada e Scudo. Avere creature massicce e potenti è bello, ma in un gioco PEGI 7 non sarebbe più indicato affrontare tutta l’avventura con tenere e piccole creature al loro stadio base?

Armatevi di Pietrastante e provate a diventare il Campione di Galar senza mai far evolvere i vostri Pokémon. Non provate nemmeno a catturare forme già evolute, usate solo gli stadi base. Salvare il mondo dalla minaccia di Eternatus avrà tutto un altro sapore se a mandarlo KO sarà uno Snom. Per una volta, provate a sentirvi come si sente Ash, il protagonista della serie animata, famoso per non far evolvere quasi mai i suoi mostriciattoli. Inoltre, non dimenticate che anche creature come Onyx, Lapras o Indeedee sono Pokémon al loro stadio base e per nulla carini e coccolosi.

Monotipo

Una delle modalità più divertenti e più utilizzate dai giocatori di Pokémon è l’avventura monotipo, consistente nell’affrontare il gioco utilizzando esclusivamente creature di un tipo specifico deciso in partenza.

Nell’immagine in alto, ad esempio, è riportata una squadra per una run monotipo Buio. La difficoltà, in questo caso, è cercare di bilanciare la squadra soprattutto contro i Pokémon e le mosse superefficaci verso il tipo che avete scelto. D’altro canto, la vostra squadra si rivelerà anche pesantemente avvantaggiata nei confronti di altri tipi. Una sfida che, comunque, è consigliabile fare almeno una volta nella vita.

Fate attenzione a come comportarvi nei confronti delle linee evolutive che cambiano tipo: se ad esempio avete scelto il tipo Roccia non dovreste evolvere il vostro Onyx perché Steelix diventa di tipo Acciaio, ma se il tipo scelto, invece, è propri l’Acciaio, non potete usare il vostro Onyx non ancora evoluto.

La Nuzlocke: cos’è?

Arriviamo alla modalità creata dai giocatori più famosa e più difficile, la Nuzlocke Challenge, conosciuta anche come Nuzlocke Run. Se sapete già di cosa si tratta e siete in questo articolo solo per orientarvi sulle regole da utilizzare, passate ai prossimi paragrafi. Se invece avete bisogno di un piccolo contesto per capire di cosa stiamo parlando, proseguite con la lettura.

Tutto nacque nel 2010, quando uno studente americano di nome Nick Franco, annoiato dalle solite meccaniche di gioco, ricominciò una partita sulla sua cartuccia di Pokémon Rubino auto-imponendosi due semplici regole:

  1. Liberare i Pokémon andati KO.
  2. Catturare solo il primo Pokémon incontrato in ogni nuova area.

L’intento principale era quello di aumentare la difficoltà di Pokémon Rubino, ma la cosa inaspettata fu che queste regole lo incoraggiarono ad avere più riguardi e più cure per i propri mostriciattoli tascabili, oltre a fargli apprezzare e rivalutare creature a cui magari in passato non aveva mai dato molto peso. Nick Franco decise di auto-imporsi altre limitazioni, come il ricominciare daccapo se la sua squadra fosse stata interamente sconfitta, e condivise la sua esperienza disegnando dei fumetti per raccontare la sua avventura su 4chan; il successo è stato tale che adesso questa modalità è giocata globalmente con diverse varianti e altre regole e limitazioni, ed esiste anche un sito apposito per le sue avventure. Potete seguire Nick Franco anche su twitter e twitch.

Le Nuzlcoke sono difficili e piene di sorprese, per questo motivo vi costringeranno ad affezionarvi con un grado maggiore ai vostri Pokémon, a cui dare obbligatoriamente dei nickname, e a sentirvi male per le loro perdite. Prima di ragionare su quali possano essere le regole utilizzabili per Pokémon Spada e Scudo, vi starete forse chiedendo da dove deriva il nome Nuzlocke: semplicemente nella serie di fumetti di Nick Franco era presente un Nuzleaf con la faccia di John Locke, personaggio della serie televisiva Lost, al quale era affidata la linea comica delle vignette.

Regole base per una Nuzlocke

Come già accennato, ci sono numerose regole e varianti delle Nuzlocke, e in questo momento molte sono in dubbio o in sperimentazione nei nuovi giochi per le nuove meccaniche come i Raid o i Pokémon fuori dall’erba alta. Di seguito, vi listiamo le regole generalmente più utilizzate, cercando di adattarle anche al contesto di Pokémon Spada e Scudo.

  1. I Pokémon che vanno KO devono essere liberati.
  2. Si possono catturare solo i primi Pokémon incontrati in una nuova area. La creatura in questione può essere ottenuta in qualsiasi maniera (ricevuta da un NPC, trovata nell’overworld, comparsa in un punto esclamativo dell’erba alta, pescata in uno specchio d’acqua, affrontata in un raid). Se non riuscite a catturare il Pokémon in questione (ad esempio, se lo mandate KO o se la creatura scappa), non potete catturarne un altro nello stesso luogo, nemmeno della stessa specie. Questa regola ha effetto solo a partire da quando sarete in grado di utilizzare le Poké Ball.
  3. I Pokémon di livello molto alto non sono inclusi in questo conteggio finché non avete le medaglie necessarie per catturarli (sempre che nella zona in questione non abbiate già catturato un Pokémon).
  4. Le Terre Selvagge non sono da considerare un’unica zona, ma, anzi, data la suddivisione in aree è scontato che in ogni area potete catturare il primo Pokémon incontrato.
  5. Non potete utilizzare le funzioni online a meno che non vi servano per far evolvere un Pokémon presente in squadra, o a fare la vostra prima cattura in un Raid.
  6. Non potete usare il Meowth Gigamax del Dono Segreto, né l’Eevee o il Pikachu ottenibili coi salvataggi di Pokémon: Let’s Go, Pikachu e Eevee.
  7. Sono vietati Revitalizzanti e Revitalizzanti Max, Caramelle Rare e Caramelle Esperienza, così come è vietato anche parlare, cucinare o giocare nel Campeggio (a meno che non vi serva l’amicizia o l’affetto per far evolvere un Pokémon)
  8. L’Autosalvataggio deve essere sempre attivo, per non permettere di ricaricare salvataggi precedenti.
  9. È possibile utilizzare il box portatile normalmente.
  10. Se la vostra squadra va interamente KO avete perso. Dovete ricominciare il gioco daccapo.

Ci sono diversi metodi che i giocatori stanno utilizzando per capire quale sia il primo Pokémon incontrato dato che adesso è possibile visualizzare le creature nell’erba alta, mentre nei videogiochi precedenti era tutto affidato al caso. Alcuni tirano un dado per scegliere verso quale Pokémon andare incontro, altri semplicemente camminano a occhi chiusi quando decidono di voler catturare un Pokémon, altri ancora utilizzano solo i punti esclamativi che compaiono nell’erba alta per dedicarsi alle catture. Sta a voi decidere quale soluzione vi sembra la più congeniale per il vostro gioco.

Altre regole e varianti per la Nuzlocke

Non siete ancora convinti dalla difficoltà delle Nuzlocke in Pokémon Spada e Scudo? Provate ad aggiungere una o più di queste altre regole.

  • Potete far curare la squadra da un NPC o da un Centro Pokémon solo una volta per edificio/NPC.
  • Non potete usare strumenti di cura, inclusi quelli per risolvere i problemi di stato.
  • Non potete acquistare Poké Ball di nessun tipo, potete utilizzare solo quelle che vi vengono fornite in gioco lungo la storia o che trovate per terra.
  • Non potete usare alcuno strumento, tranne che le Poké Ball, gli Strumenti Base e gli Strumenti Tenuti e quelli evolutivi.
  • Non potete potete usare il Box portatile: per poter cambiare i Pokémon in squadra dovrete recarvi sempre al PC dei Centri Pokémon.
  • Non potete usare i Box. Se catturate un nuovo Pokémon e volete utilizzarlo, ma la vostra squadra è piena, dovrete liberare uno dei vostri mostriciattoli.
  • Non potete scappare da nessuna battaglia.
  • Non potete avvalervi degli Insegna Mosse né dei Dischi Tecnici.
  • Non potete usare l’Ostello Pokémon.
  • Non potete usare il Volotaxi.
  • È possibile avere solo un Pokémon dei raid in squadra.
  • I Raid vengono conteggiati come una zona separata dalle Terre Selvagge; inoltre è possibile catturare un Pokémon al giorno dai Raid. Esso dovrà essere per forza il primo incontrato in una tana, quindi attenzione quando andate a raccogliere i Watt dalle tane con la luce attiva.
  • Si può fare un Raid Gigamax al giorno anche se è stato già catturato un Pokémon da quella zona.
  • Si può avere solo un Pokémon in grado di Gigamaxizzarsi.
  • Non potete partecipare ai Raid.
  • Non potete usare Dynamax e Gigamax.

Di seguito, invece, sono listate due varianti interessanti:

  • Nuzlocke monotipo: come suggerisce il nome, si tratta di una run che vede combinata l’avventura monotipo con la nuzlocke challenge. In questo caso, sta a voi decidere se includere nel conteggio dei Pokémon incontrati anche le creature non appartenenti al tipo che avete scelto, o se complicarvi la vita incontrando mostriciattoli che non potete catturare e che vi pregiudicheranno per sempre la zona appena esplorata.
  • Nuzlocke prodigiosa: si tratta di una nuzlocke normalissima con la divertente particolarità dell’utilizzo dello scambio prodigioso (o scambio magico, come viene chiamato adesso in Pokémon Spada e Scudo). In questo caso, ogni Pokémon che viene catturato, starter incluso, deve essere inviato nello scambio magico delle funzioni Y-comm. Quando vi arriverà da internet una creatura di livello pari o inferiore a quella inviata, potete proseguire con la vostra avventura. In alternativa, dovrete ripetere lo scambio magico con il mostriciattolo appena ricevuto. Non crediate di sentirvi avvantaggiati nella difficoltà con lo scambio di Pokémon, visto che nello scambio magico sono presenti molti scarti di breeding che penserete potranno tornarvi utili: il problema è proprio che per la maggior parte sono creature di livello 1, e sarà difficile gestire il livellamento della squadra man mano che si avanza nell’avventura.
  • Egglocke: funziona come una normale nuzlocke, con l’eccezione che i Pokémon catturati non possono essere utilizzati in battaglia, ma solo per covare un solo uovo. Le creature che nasceranno dalle uova saranno quelle utilizzabili nelle lotte, a eccezione dello starter. Questo significa che finché non arriverete al primo Ostello Pokémon disponibile, dovrete avere in squadra solo il Pokémon iniziale. Sta a voi decidere se valgono anche le uova donate dagli NPC.

Cosa ne pensate di queste modalità inventate dagli utenti per migliorare la difficoltà dei giochi Pokémon? Ne conoscete altre? Fatecelo sapere nei commenti e condividete con noi le vostre run!

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Alessandro Colantonio

Speciali

Commenti

...
NatuShiny 29/11/2019 19:59:30

Lasciare che il giocatore debba inventarsi delle regole per godere al meglio di un prodotto non è proprio il massimo. Non credo sia un lavoro mostruoso inserire le difficoltà opzionali. In questo modo sarebbe contenta ogni fascia d'utenza.

...
GameGate01 29/11/2019 21:07:39
1 ora fa, NatuShiny ha scritto:

Lasciare che il giocatore debba inventarsi delle regole per godere al meglio di un prodotto non è proprio il massimo. Non credo sia un lavoro mostruoso inserire le difficoltà opzionali. In questo modo sarebbe contenta ogni fascia d'utenza.

Ma sono io ad essere scarso o ho comprato una versione di gioco modificata e resa più difficile? Tutta questa semplicità non la vedo da nessuna parte, ogni battaglia mi ha dato parecchio filo da torcere, fatte eccezione di proprio alcune in cui è bastata una mossa super efficace X4

...
NatuShiny 29/11/2019 21:19:53
10 minuti fa, GameGate01 ha scritto:

Ma sono io ad essere scarso o ho comprato una versione di gioco modificata e resa più difficile? Tutta questa semplicità non la vedo da nessuna parte, ogni battaglia mi ha dato parecchio filo da torcere, fatte eccezione di proprio alcune in cui è bastata una mossa super efficace X4

No no, per me è stato esattamente come ogni altro gioco Pokémon, non più facile di altri. Però le vere difficoltà sono altre a mio avviso...

 

È un discorso che si può applicare sull'intera serie, non parlavo solamente di Spada e Scudo :)

 

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)