Giochi

Cosa c’era di vero: dai rumor di Pokémon Crown e Scepter a Pokémon Spada e Scudo

La febbre per i nuovi giochi Pokémon non è certo iniziata con la vigilia dell’annuncio ufficiale di Pokémon Spada e Scudo, ma risale già a molto tempo prima: più precisamente alla comparsa di Morel, personaggio misterioso di Pokémon Sole e Luna. Tuttavia, tra i vari rumor e presunti leak che si sono susseguiti nel tempo, i più vicini alla rivelazione dei titoli di ottava generazione sono stati proprio quelli relativi a Pokémon Crown e Scepter.

La prima volta che si è parlato di corone e di scettri è stato durante gli ultimissimi giorni del 2018, su 4chan, ad opera di un presunto membro di un team di localizzazione dei nuovi giochi. Tra le informazioni lanciate, l’utente di 4chan ha inserito l’Inghilterra come ispirazione per la regione del nuovo gioco. In effetti, proprio in quei giorni, si parlava della probabile ambientazione inglese, in seguito ad alcuni spunti e suggerimenti notati nei videogiochi Pokémon: Let’s Go. Nello specifico, una mappa che sembrava rappresentare la Gran Bretagna (e che con il senno di poi possiamo ricondurre alla nuova regione di Galar), e una corona tra gli oggetti cosmetici del Pokémon compagno, dallo stile riconducibile a quella di Re George III d’Inghilterra.

Al momento, non ci è dato sapere se effettivamente Crown Scepter siano stati un nome in codice dei nuovi giochi di ottava generazione, o se siano stati solo un nome fantasioso di un utente di 4chan che aveva intuito l’andazzo generale delle teorie e delle voci. In effetti, il resto del presunto leak contiene una serie di informazioni che difficilmente vedremo comparire nel gioco: la presenza di una giungla velenosa e di una caverna sottomarina, ad esempio, posti dei quali non vi è alcuna traccia sulla mappa ufficiale di Galar, o due Pokémon iniziali identificati con una Pecora e un Delfino. Tuttavia, data l’ispirazione alla Gran Bretagna trapelata dalla visione del Pokémon Direct, la connessione tra CrownScepter e il risultato finale Pokémon Spada e Scudo sembrerebbe concreta.

Per cominciare, già i termini “Spada” e “Scudo“, riconducibili a un contesto medievale, possono essere collegati per natura ad una situazione simil-feudale, dove ci sono castelli, cavalieri e missioni di ricerca. Proprio una regione come Galar, per quel poco che siamo riusciti ad estrapolare dai video e dalla mappa ufficiale, sembrerebbe ricca di fortificazioni cavalleresche e riferimenti al medioevo inglese.  Addirittura, sulla mappa si può notare un castello cinto di mura, visibile nell’immagine qui in alto, il cui edificio principale ha una torre che culmina con una corona. Inoltre, per invogliare i fan a vedere il Pokémon Direct che sarebbe stato diffuso poche ore dopo, i profili social ufficiali di Pokémon scrivevano di “tenersi pronti per la gloria” o “per la grandezza“: cos’altro potrebbero suggerire magnificenza e gloria se non oggetti come una corona o uno scettro, simboli del potere?

Da considerare anche che il Regno Unito, palese fonte d’ispirazione di questi giochi, è di per sé la monarchia per eccellenza, una delle più longeve e potenti del mondo. La famiglia reale britannica non solo è il simbolo del potere britannico, ma soprattutto il simbolo stesso del Regno Unito.

E voi, siete affascinati dai riferimenti alla cultura britannica che sembrano trapelare da Pokémon Spada e Scudo?

Articolo di Alessandro Colantonio

Offerte Amazon

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)