Ecco le principali differenze tra il manga Pokémon e i giochi di seconda generazione

Scopri cosa differenzia il manga Pokémon - La Grande Avventura: Box 2 dai videogiochi di seconda generazione Pokémon Oro, Argento e Cristallo per Game Boy Color!

1866

Il manga Pokémon – La Grande Avventura: Box 2 è già disponibile in Italia. Questi tre volumi sono ambientati nella regione di Johto e sono ispirati ai giochi di seconda generazione Pokémon Versione Oro, Argento e Cristallo. L’opera presenta numerose differenze rispetto ai videogiochi e Pokémon Millennium ha quindi deciso di riportarne alcune per tutti coloro che sono ancora indecisi sull’acquisto del manga.

Logo manga Pokémon - La Grande Avventura

La presenza di differenze la si era notata anche nei precedenti volumi, ma questa volta Hidenori Kusaka si è spinto ancora oltre, dando vita addirittura a personaggi mai visti prima.

1 – Maschera di Ghiaccio, un nemico inedito

Ebbene sì. In Pokémon – La Grande Avventura: Box 2 la minaccia da sventare sarà quella di Maschera di Ghiaccio. In quest’opera, a rimettere insieme il Team Rocket, non è il Generale Archer (il cui nome fu rivelato unicamente nei remake di quarta generazione. Per questo motivo, un personaggio basato sullo sprite del Generale Rocket di Oro, Argento e Cristallo, usato successivamente come base per Archer, possiede un nome diverso: Indro, ndr), bensì questo nuovo nemico. Vuole utilizzare l’organizzazione criminale per i suoi misteriosi scopi, e non si fa alcuno scrupolo con nessuno, bambini compresi.

2 – Una storia diversa

Non è solo la presenza di un nuovo nemico, a diversificare la storia. Nei giochi, il protagonista Armonio (il cui nome viene rivelato unicamente nei remake per Nintendo DS) riceve il suo primo Pokémon per iniziare il suo viaggio da Allenatore e, successivamente, un misterioso ragazzo ruba un mostriciattolo tascabile dal laboratorio del Professor Elm. Questa volta, l’incontro tra Oro e il suo Pokémon iniziale avviene in circostanze leggermente diverse, legate comunque al ragazzo misterioso: Argento. Questo è anche il motivo che spinge Oro a partire e viaggiare per la regione di Johto e, in seguito a determinati eventi, i due ragazzi condivideranno lo stesso obiettivo. Il protagonista, concentrato su Argento e sul suo obiettivo, non affronterà inoltre le otto Palestre della regione, fattore che mette una storia Pokémon basata sulla serie principale sotto una luce diversa.

3 – Oro, il protagonista

A differenza di Armonio, Oro è un personaggio esplosivo, e il suo Pokémon iniziale è un Cyndaquil che chiama Raudo. È un ragazzo pieno di energie che gioca a biliardo e altri giochi d’azzardo, mentre il suo mezzo di trasporto è uno skateboard, inizialmente previsto per i giochi di seconda generazione, ma successivamente rimpiazzato dalla storica bicicletta. Considera i Pokémon che vivono in casa sua come parte della famiglia, e ritiene quelli della sua squadra alleati che condividono i suoi stessi obiettivi.

4 – I protagonisti dei volumi Rosso, Blu e Giallo

Ovviamente, come nei giochi, questo arco narrativo di Pokémon – La Grande Avventura è un sequel diretto dei precedenti volumi. Se su Game Boy Color e Nintendo DS, però, i protagonisti dei titoli di prima generazione non sono presenti all’interno della storia principale, in questo adattamento ricoprono tutti un ruolo importante, e non quello di semplici comparse. Giallo, in particolare, appare più e più volte nel corso di questi volumi. Anche Rosso, Blu e Verde fanno la loro comparsa, insieme ai Capipalestra della regione di Kanto, che saranno protagonisti di un particolare evento.

5 – Il ruolo di Raikou, Entei e Suicune

Nei videogiochi Pokémon Oro e Argento, i Pokémon leggendari Raikou, Entei e Suicune non sono necessari ai fini della trama principale. Sono soltamente dei mostriciattoli tascabili che è possibile catturare nel corso del proprio viaggio. In Pokémon Cristallo, il ruolo di Suicune è naturalmente più importante e bisogna affrontarlo nel corso della storia, ma la sua presenza non è comunque collegata al resto della trama principale del titolo. In questo manga, invece, i tre Pokémon leggendari ricoprono un ruolo di maggiore importanza, e appariranno più e più volte all’interno della saga, con un obiettivo ben specifico che verrà svelato durante la lettura.

Pokémon – La Grande Avventura: Box 2, pubblicato in esclusiva dalla casa editrice Edizioni BD sotto l’etichetta J-POP, è disponibile nelle librerie, fumetterie, nelle catene Mondadori, GameStop e online su popstore.it, j-pop.it e Amazon.it nella pagina dedicata.

L’edizione di riferimento per i testi e le immagini contenute è l’originale giapponese, sotto la supervisione di The Pokémon Company International, mentre per la rilegatura l’edizione di riferimento è quella della casa editrice francese Kurokawa.

L’editing del fumetto è stato affidato a Manuel Urrai, amministratore di Pokémon Millennium, che si è assicurato insieme al team composto da Marco Sauta e Antonio Colucci del corretto adattamento e localizzazione.

Commenta con Facebook

Marco, meglio conosciuto come Crow, è un giovane non più tanto giovane proveniente dalla terra delle granite. Gironzola su Pokémon Millennium dal 2013, sito sul quale adesso scrive le notizie (non li vogliamo i raccomandati! Vai via!). Presta inoltre servizio presso il team di editing del manga Pokémon – La Grande Avventura per conto di J-POP (in poche parole fa cose brutte ai traduttori quando trova errori grammaticali e refusi. Solo dopo, corregge l’errore). È inoltre un allegro (…) produttore di Corwstate, la cui ricetta si dice sia segreta almeno quanto quella del Krabby Patty.

Commenti dal forum

Discutine sul forum