Rubriche

Dal Rocket Team alle Super Ball, ecco le traduzioni scartate nella beta di Pokémon Blu

Dopo le ultime scoperte riguardanti Pokémon Rosa, versione alternativa di Pokémon Giallo mai uscita, non è ancora finita per la prima generazione; nella beta di Pokémon Blu sono state trovate delle traduzioni scartate e dei cambiamenti di testo, come Rocket Team.

Rocket Team e l’obiettivo principale

Quel che ora conosciamo come Team Rocket, primi storici cattivi dei giochi Pokémon, era inizialmente stato denominato “Rocket Team”, un cambiamento che ha solamente invertito le due parole. Ma non è l’unica cosa che cambia del team capitanato da Giovanni: il loro scopo era inizialmente quello di catturare i mostriciattoli e venderli per raccogliere fondi e dominare il mondo, obiettivo dichiarato proprio dal leader della fazione; questo è stato poi cambiato, dicendo solo che il tutto era fatto per compiere i propri “scopi malvagi” (“evil deeds” nella versione inglese).

Rocket Team

I personaggi, il protagonista e gli oggetti: i cambiamenti

Anche i riferimenti al protagonista erano diversi, infatti questo era solo “boy” (ragazzo) nella beta, cambiandolo con “kid” per eliminare il solo riferimento a un Allenatore maschio e renderlo, così, senza un sesso. Ma questa non fu l’unica cosa cambiata nei box di dialogo; in molte parti in cui si riceveva, per esempio, un Pokémon o una MT, la fine del box vedeva menzionati i personaggi che affidavano l’oggetto all’Allenatore, certe volte con i nomi evidenziati in maiuscolo. Le MN, invece, erano chiamate solamente “mosse importanti” e Surf, conosciuta come MN03, non aveva lo zero, diventando quindi MN3.

Riprendendo la versione giapponese del gioco, i salvataggi erano chiamati Pokémon Report e quindi prendevano un nome proprio. Anche le Mega Ball avevano un nome diverso ed erano chiamate Super Ball, così come Rattata, Pokémon Topo e uno dei primi mostriciattoli in cui si ci può imbattere all’inizio dell’avventura, nominato come Korattavar, un nome mai apparso in alcun media. Durante uno scambio, un NPC nomina Spectre (Haunter). Questo è stato sostituito da Graveler.

Il nome giapponese di Chansey è “Lucky” e nelle prime versioni, un Allenatore sconfitto fa alcuni riferimenti al Pokémon, dicendo che il protagonista è stato fortunato nel batterlo (“you just got lucky“) per poi parlare di alcune caratteristiche del mostriciattolo, parlando del fatto che è l’unico in grado di imparare Covauova. Questi riferimenti sono stati rimossi e sostituiti con un discorso su Koffing e la sua forma evolutiva, Weezing. Un nome non localizzato, probabilmente appartenente a Spearow, appare: il Pokémon era chiamato, tramite un soprannome, Onichan.

Durante il dialogo con un NPC che dichiara di avere una ragazza, anche questo cambia: da “boy scout” a “cool guy”. Non è l’unica volta in cui gli scout vengono tagliati fuori, dal momento che più tardi questo viene rimpiazzato da un Montanaro. Sono molti i nomi diversi trovati nella versione beta di Pokémon Blu: Blu era Verde, ma dal momento che questo non fu rilasciato in Occidente, fu sostituito; Blaine era Coleman; la casa di Bill era chiamata “Cape House”, poi cambiato in “Sea Cottage”; il Dojo Karate era “martial arts studio”; in un altro discorso con un NPC i nomi, suo e del personaggio che sta cercando, diventano Erik e Sara, da Stan e Fiona.

Inizio battaglia diverso e descrizioni delle città

Durante un incontro, il Pokémon selvatico o l’Allenatore avversario erano preceduti da “A” (in inglese “un, una, uno”), o certe volte anche da “The”, come nel caso dei Capopalestra (quindi “The Brock”, per esempio). Le città, invece, avevano una descrizione più diretta, che definivano cosa si sarebbe trovato in quel luogo. Biancavilla era descritta con “Dove le avventure cominciano!”, per poi diventare “Un viaggio dalle mille sfumature ti aspetta!”

La potenza di Blu e la sua sconfitta

Blu, rivale del protagonista di prima generazione, doveva sembrare molto più potente di come lo abbiamo visto nella versione definitiva. Dopo aver dichiarato di essere il campione della Lega Pokémon, infatti, Blu si presentava come “l’essere più potente del mondo!“, per poi ammettere di aver “odiato” nominare l’Allenatore protagonista come nuovo campione. Altre parti dei suoi dialoghi sono state cambiate, come la ripetizione eccessiva del nome del suo rivale.

Cambi di frase e i Capopalestra

Molti personaggi avrebbero dovuto dire qualcosa di diverso rispetto a quel che le loro controparti definitive hanno poi detto. Bruno, dei Superquattro, dichiara di avere fatto del “body training” (“allenamento corporale”) con i suoi Pokémon, cambiando la sua frase in “I’ve weight trained” (“Mi sono allenati con i pesi”). Un Allenatore sconfitto della palestra di Smeraldopoli dice “I’ll catch heck from the Leader!“, nel senso che sarebbe stato rimproverato dal Capopalestra per aver perso, questo poi reso più chiaro e diretto con “The LEADER will scold me!” (letteralmente “Il capo mi sgriderà!”).

Ad Azzurropoli, sempre dentro la palestra, viene chiesto all’Allenatore, in modo un po’ provocatorio, se non avesse qualcosa di meglio da fare (“Don’t you have better things to do wannabe champ?”. Il termine “wannabe”, di solito, è usato come provocazione). Anche le citazioni al Pokédex erano diverse; questo aveva, quando era menzionato durante la valutazione, un “livello di completamento” della quale non si parla nella versione definitiva; all’inizio non era neanche un’enciclopedia, ma un libro guida. Un Montanaro, classe di riferimento di certi allenatori, chiede l’aiuto del protagonista per difendere l’ambiente, ma la sua frase è stata completamente cambiata con “Sei abbastanza talentuoso per scalare!”.

L’Exp. All (Condividi Esperienza) era nominato più volte prima del suo ottenimento, mentre poi di questo si parla solo quando l’obiettivo per riceverlo viene raggiunto. Per riferirsi alla fortuna e al suo esaurimento veniva detto, da un NPC, “fluked out” per poi diventare “lucked out“. Un Allenatore sconfitto mostra la sua frustrazione in maniera leggermente volgare dicendo “losing sucks!” (“perdere fa schifo!”). Il Club Via Cavo era chiamato “Link Cable Club”. Misty, capopalestra di Celestopoli, era conosciuta come la “sirena precoce” e non la “sirena maschiaccio”. La ragazza chiede anche quale sia la politica dell’Allenatore nel crescere i propri Pokémon, frase poi cambiata con una domanda sull’approccio usato nel catturare i mostriciattoli.

Alcune linee per un cacciatore di Pokémon Fungo sono state sostituite e riscritte. Un anziano signore sulla S.S. Anna dichiarava di provare “grande piacere nel combattere i giovani“, una frase un po’ fuori dalle righe, naturalmente sostituita con “Competere contro i giovani mi mantiene giovane“. Parlando di Lt. Surge, il dialogo con un NPC è stato leggermente allungato, facendogli dire che il Capopalestra ha un soprannome. Durante un’interazione con un personaggio, questo dice che le biciclette sono “buone” (buone da mangiare), ma nella versione finale cambia parola, dicendo che sono “belle”.

Che dire, i cambiamenti sono stati molti.

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Manuel Gagliano

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Commenti

...
Avesonn 19/04/2020 14:24:34

Bé non mi sarebbe dispiaciuto quella versioni di Blu, avrebbe rispecchiato appieno la sua personalità a mio parere :p

...
Buzzwole1991 19/04/2020 18:34:42

Non ci avrei visto nulla di sbagliato se avessero lasciato quelle cose, anzi avrebbero reso il gioco un pochino più maturo.

Se invece avessero messo la storia come l'aveva descritta Cydonia in uno dei suoi video, allora si che i primi giochi pokemon sarebbero stati PEGI 18 XD

...
Kurama2020 19/04/2020 18:38:21
4 ore fa, Avesonn ha scritto:

Bé non mi sarebbe dispiaciuto quella versioni di Blu, avrebbe rispecchiato appieno la sua personalità a mio parere :p

Esattamente,  nella versione alpha che conosciamo tutti manca di carisma 

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)