1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Them’s Fightin’ Herds, Recensione: un picchiaduro a suon di zoccoli

Finalmente arriva anche per console Them’s Fightin’ Herds, un divertente picchiaduro con protagoniste delle tenere quadrupedi.

di 
   · 5 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
5

Them’s Fightin’ Herds è un videogioco picchiaduro indie in 2D sviluppato da Mane6 e pubblicato da Modus Games. Già disponibile per PC dal 30 aprile 2020, arriva finalmente anche su tutte le console, Nintendo Switch inclusa. Rispetto ai più classici picchiaduro, qui i personaggi sono tutti esemplari femminili di destrieri in stile My Little Pony e per di più disegnati dalla stessa produttrice della serie, Lauren Faust.

Vediamo come sono finiti una mucca, un alpaca, un unicorno, un drago, un agnellino, un cervo e una capra a prendersi a zoccoli in faccia.

Erbivori vs predatori

Them’s Fightin’ Herds si classifica come un picchiaduro con diverse modalità di gioco, dalla più classica modalità arcade e vs, a una strutturata modalità storia che alterna combattimenti a fasi di esplorazione in stile gioco di ruolo, con dungeon e collezionabili da raccogliere.

Le combattenti a quattro zampe protagoniste di questa storia vengono dal mondo di Foenum la cui pace è messa a rischio dall’incombente minaccia dei cosiddetti predatori, bestie carnivore un tempo esiliate in un mondo separato. Per salvare il regno e rispedire indietro i predatori, gli abitanti di Foenum decidono di selezionare la combattente più forte tra le varie razze di animali a quattro zampe: la vincitrice assoluta dovrà mettersi alla ricerca di una chiave che servirà a rinchiudere di nuovo i predatori nel loro mondo. E così l’avventura comincia nei panni di Arizona, una mucca inviata in missione dai suoi genitori e considerata la campionessa della prateria in cui è nata e cresciuta. A lei toccherà farsi strada per arrivare a essere eletta la campionessa assoluta di Foenum e recuperare la “chiave del profeta”.

Arizona alla riscossa

Abbiamo già accennato alle differenti modalità di gioco in Them’s Fightin’ Herds e quindi alle diverse tipologie di gameplay con cui ci interfacceremo. Nella modalità storia la componente picchiaduro si mescola a quella dungeon crawler: con Arizona esploreremo le diverse aree del mondo di Foenum passando per dungeon pieni di predatori contro cui ingaggiare battaglia.

E come ogni dungeon che si rispetti, troveremo nascosti diversi tesori e collezionabili che potremo far indossare alla nostra protagonista accedendo al guardaroba sia dal menù principale che dal pulsante X come scorciatoia. Anche nei vari paesini è possibile interagire con abitanti e cose per progredire nella storia e sbloccare piccole missioni secondarie che ci permetteranno di ottenere oggetti più o meno rari. La bellezza di questa modalità di gioco è però messa a rischio da interminabili dialoghi fra i principali protagonisti della storia e dungeon che dopo un po’ possono venire a noia poiché piuttosto spogli.

Ma veniamo ora all’elemento principale del gioco, il sistema di combattimento. Prima di affrontare la battaglia, consigliamo di passare per la modalità tutorial, indispensabile per comprendere al meglio come far combattere le quadrupedi. Infatti, a differenza dei picchiaduro a cui siamo abituati, qui i tasti corrispondono a attacchi leggeri, medi e pesanti (rispettivamente Y, X, A), mentre il tasto B attiva le abilità magiche, diverse per ogni combattente.

La combinazione dei tasti con le frecce direzionali dà vita ad attacchi speciali e attacchi super, che potremo utilizzare una volta che le rispettive barre saranno cariche. La barra per gli attacchi speciali si ricarica tenendo premuto il pulsante B, mentre la barra per gli attacchi super si ricarica ogni volta che attacchiamo o subiamo danni.

Nella sua semplicità, il sistema di combattimento pensato per quadrupedi ha ricevuto la nostra approvazione, ma nei vari scontri qualche falla l’abbiamo scovata. Ovviamente sta a voi decidere se godervi il divertimento oppure approfittare dei soliti calcetti bassi per far fuori le bestie selvatiche senza perdere un briciolo di vita. Dopo ogni scontro, se abbiamo perso punti vita, possiamo recuperarli pestando le sfere d’ombra che di tanto in tanto troviamo lungo i dungeon. Un monito: in questo gioco è importante difendersi quanto attaccare.

Se il sistema di combattimento risulta soddisfacente, meno lo è la scarsa scelta fra i personaggi giocabili. Nella modalità gioco in locale oppure online possiamo scegliere fra 7 combattenti: Arizona, Paprika, Pom, Shanty, Velvet, Tianhuo e Oleander.

Che combo!

Per quanto riguarda il comparto grafico, durante i combattimenti il gioco adotta una grafica in 2D colorata e pulita in stile cartoon, mentre durante le fasi da GDR della storia la grafica diventa pixellosa in stile retro ma altrettanto carina. Le musiche riescono a descrivere bene i vari momenti di gioco, da quelle più tenebrose per i dungeon a quelle più rilassanti durante le visite ai villaggi e ancora a quelle più incalzanti e adrenaliniche dei combattimenti.

Per quanto riguarda i comandi su Nintendo Switch, non sempre si riesce a mandare a segno alcune combinazioni di attacchi: ci riferiamo in particolare all’attivazione degli attacchi speciali e super, che combinano frecce direzionali e pulsanti. Per questo motivo, il fatto che non sempre gli attacchi vadano a buon fine rende alcune battaglie piuttosto snervanti.

Conclusioni

Them’s Fightin’ Herds ci ha piacevolmente sorpreso, tanto che alla fine ci siamo pure affezionati alle bestiole protagoniste. Lo abbiamo trovato un gioco capace di adattarsi a un pubblico molto vasto: grazie ai tanti livelli di difficoltà, è adatto sia ai più piccoli che vogliono approcciarsi al mondo dei picchiaduro, sia ai più grandi che sono stufi di combattere con noiosi personaggi bipedi.

La sua forza sta nel sistema di combattimento innovativo: qui non si attacca con pugni e calci, ma con testate e zoccoli, per esempio. Siamo purtroppo incappati in qualche crash, ma con gli aggiornamenti al lancio prevediamo vengano risolti. E speriamo che in futuro possa aggiungersi qualche personaggio in più alle fila della mandria. E per chi ama l’esplorazione, sappiate che nel gioco troverete diversi easter egg e citazioni, per chi di voi riuscirà a cogliere.

Them’s Fightin’ Herds è disponibile per tutte le console, inclusa Nintendo Switch, a partire dal 18 ottobre 2022. Potete acquistarne una copia digitale direttamente dal Nintendo eShop al costo di 19,99€.

Voto: 7.5

Pro
Disegni ben realizzati
Sistema di combattimento
Collezionabili divertenti
Contro
Pochi personaggi
Dialoghi troppo lunghi
Comandi che non sempre vanno a segno

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Dungeon Crawler Indie Nintendo Switch Picchiaduro

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia