1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Teenage Mutant Ninja Turtles Shredder’s Revenge, Recensione: COWABUNGA!

Teenage Mutant Ninja Turtles Shredder’s Revenge riporta sulle nostre console le ante tartarughe in un gioco spettacolare e divertentissimo.

di 
   · 4 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
0

Tutti i ragazzini cresciti a cavallo degli anni 80 e 90 sanno benissimo che la pizza è il cibo preferito delle tartarughe, e lo sanno non grazie ai documentari dell’epoca ma perché seguivano le Tartarughe Ninja in televisione, compravano i loro giocattoli e soprattutto spendevano il loro tempo con dei videogiochi ormai diventati culto, pietre miliari di cui Teenage Mutant Ninja Turtles Shredder’s Revenge è il degno erede.

Senza girarci attorno con Teenage Mutant Ninja Turtles Shredder’s Revenge DotEmu e Tribute Games hanno creato un omaggio perfetto alla storica serie animata dandoci il continuo ufficiale di quel Turtles in Time uscito su SNES nel lontano 1992.

Pizze per tutti

Dopo un bellissimo filmato introduttivo la scena passa alle nostre impavide Tartarughe che assieme al Maestro Splinter e April stanno guardando uno dei soliti insulsi servizi di Canale 6 quando Bebop fa irruzione sullo schermo annunciando che presto la Statua della Libertà verrà modernizzata grazie all’intervento del Clan del Piede.

mutant Ninja Turtles

Il giusto pretesto per fare da apripista ad un classico beat ‘em up a scorrimento dove il nostro scopo principale è riempire di ceffoni chiunque si pari sul nostro cammino. La scelta del personaggio giocante include le quattro Tartarughe, Splinter, April e Casey Jones, quest’ultimo sbloccabile completata la campagna principale, ognuno dei quali dotato di abilità uniche e punti di forza in diverse categorie.

Il tutorial che ci verrà proposto all’inizio mostra quanto il combat system sia allo stesso tempo semplice e quindi adatto ai neofiti ma comunque stratificato in modo che anche chi mastica questo genere di giochi sarà in grado di concatenare delle combo invincibili. Inoltre sconfiggere i nemici e aumentare l’indicatore delle combo permetterà di riempire una barra che servirà per eseguire una potentissima mossa speciale diversa per ogni personaggio.

mutant Ninja Turtles

Dall’altra parte il gioco non si fa da parte a lanciarci contro di tutto. Che si tratti dei semplici soldati del Clan del Piede, diversi per colore e attacchi, fino ad arrivare ai temibili Triceratons, tutti ci verranno contro nei modi più disparati, spesso sfruttando gli oggetti presenti nello scenario contro di noi e puntando soprattutto sulla superiorità numerica.

Il tutto si riduce a un bellissimo e caotico mix di cazzotti, oggetti che volano, scimmie che lanciano sassi e idranti che si sfondano, giusto per darvi un’idea dell’assurdità degli scontri. Punto forte sono poi le boss fight che presentano nemici vari e agguerriti e in alcune occasioni presentano delle idee interessanti come il combattimento su strada.

In compagnia le botte sono più belle

La storia di Teenage Mutant Ninja Turtles Shredder’s Revenge non è molto longeva ma fa della rigiocabilità uno dei suoi punti di forza, oltre alla possibilità di reperire collezionabili sparsi all’interno di una comoda mappa da percorrere a bordo del nostro furgone come si faceva nei vecchi Super Mario a 16bit.

Tuttavia c’è un grosso problema di cui non abbiamo parlato: giocato da soli rischia di diventare ripetitivo. Il titolo si presta per partite mordi e fuggi, uno o due gettoni e via, piuttosto che a lunghe sessioni continuative, complice anche la ripetitività di alcuni scenari e il fatto che spesso si finisce a premere gli stessi pulsanti a ripetizione senza impegnarsi più di tanto.

Ma tutto cambia quando si gioca in multiplayer locale! Giocare sul divano con gli amici è la vera forza del gioco e regala ore di divertimento aggiuntivo oltre a meccaniche in più quali la possibilità di eseguire mosse di coppia, oppure di rianimare i compagni caduti; immaginate il caos di cui abbiamo parlato prima ma elevato all’ennesima potenza!

mutant Ninja Turtles

Poi ci pensa la splendida grafica in pixel art a farci capire sempre bene o male cosa sta succedendo a schermo, sia che si giochi in portatile sia con Nintendo Switch collegata al dock. Il lavoro svolto sui personaggi è magistrale, con movenze ed estetica prese di peso dalla serie animata e con l’inclusione di alcuni nemici che forse solo in pochi ricorderanno.

La fluidità dei movimenti è ottima e bisogna apprezzare anche l’impegno nel differenziare non solo le movenze dei protagonisti ma anche quelle dei nemici e di alcuni oggetti scenici osservabili in quei pochi secondi di riposo tra una scazzottata e l’atra, magari mentre ascoltate la colonna sonora composta da brani rock e hip hop, in cui è incluso anche il ri-arrangiamento della colonna sonora originale che strizza l’occhio agli anni 90.

Tartarughe Ninja alla riscossa

Teenage Mutant Ninja Turtles Shredder’s Revenge è sia un tuffo nel passato sia un ottimo picchiaduro a scorrimento. Ci troviamo di fronte ad una lettera d’amore verso le TMNT e tutto il mondo che le circonda con un titolo che da il meglio di se in modalità multigiocatore mentre in singolo necessita di essere affrontato in partite mordi e fuggi.

Aggiungiamoci un buon combat system, una grafica in pixel art favolosa e una splendida colonna sonora e il gioco è fatto. Potete acquistare il titolo sul Nintendo eShop al costo di 24,99€, poi chiamate i vostri amici, ordinate delle pizze e preparatevi a trascorrere una serata all’insegna del divertimento.

Voto: 8

Pro
Pixel Art meravigliosa
Combat system vario e versatile
Divertentissimo in multiplayer
Contro
Ripetitivo in single player
Non ci hanno mandato delle pizze

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Nintendo Switch Picchiaduro Tartarughe Ninja

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia