1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Abbiamo provato Nintendo Switch Sports: le prime impressioni su un grande ritorno

Grazie all’Online Play Test organizzato dalla grande N, abbiamo avuto la possibilità di provare in anteprima Nintendo Switch Sports.

di 
   · 7 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
1

Dal 19 al 20 febbraio, per tutti gli abbonati al servizio Nintendo Switch Online, è stato possibile provare in anteprima una delle novità più succulente dell’ultimo Nintendo Direct. Parliamo del grande ritorno del divertimento con gli amici e dell’attività fisica con Nintendo Switch Sports. Noi, di sicuro, non potevamo perdere l’occasione di iscriverci all’Online Play Test.

Per partecipare bisognava seguire delle semplici istruzioni, messe a disposizione sul sito ufficiale Nintendo. Sono state stabilite cinque fasce orarie internazionali della durata di 45 minuti, durante le quali i server sono stati aperti a tutti per provare in anteprima il gioco. Vi raccontiamo la nostra esperienza e le prime impressioni su questo titolo, paragonandolo ai suoi precettori, mentre aspettiamo il giorno della sua uscita: il 29 aprile 2022!

Per prima cosa, ecco come ha funzionato il network test di Nintendo Switch Sports. Tutti gli iscritti potevano entrare casualmente nelle lobby di solamente tre giochi: Bowling, Tennis e Chanbara, che vedremo nel dettaglio dopo una breve analisi generale. Di per sé il titolo finale metterà a disposizione dei giocatori sei attività diverse, aggiungendo agli sport anche la Pallavolo, il Badminton e il Calcio, senza considerare l’aggiunta successiva del Golf in un aggiornamento autunnale. A differenza dei tredici di Wii Sports Resort, quelli presenti nel titolo per Switch sembrano concretamente pochi. Ma non sappiamo realmente cosa ci aspetta nella versione finale né se ci saranno futuri aggiornamenti che accompagneranno o seguiranno l’arrivo del golf.

Una breve visita a Spocco Square

Dal punto di vista tecnico il gioco ha superato la prova, tutto sommato, le nostre aspettative. La ricerca dei giocatori ha peccato non nel funzionamento, ma nella ripetitività dello sport proposto. Sono state molto apprezzate le emoji per interagire con gli altri giocatori durante i match, poco invasive e rapide nell’utilizzo. Ci hanno colpito parecchio anche la grafica e i dettagli del nuovo resort sportivo “Spocco Square”. Immaginando il gioco finito e la disponibilità di accedere a tutte le aree, viene l’acquolina in bocca.

Nintendo Switch Sports

Peccato, invece, per l’aspetto di personalizzazione. Al momento dell’accesso su Nintendo Switch Sports, è stato deludente vedere che si potevano provare solo degli avatar predefiniti e non personalizzarli a proprio piacimento. Sappiamo con ufficialità che si potranno utilizzare anche i Mii nella versione finale, ma il design degli avatar è parecchio interessante e ci dispiace non aver potuto gustarlo al meglio in quest’anteprima. Bellissime le interazioni degli avatar nelle fasi d’attesa, come sono spettacolari le colonne sonore dei titoli precedenti remixate: un tuffo gioioso nel passato con meccaniche nuove. Ci aspettiamo, però, che la vera essenza del titolo si mostri anche nelle modalità single player, magari con tornei che diano accesso a nuovi elementi di personalizzazione o altre ricompense.

Da analizzare con cura, invece, è il funzionamento del motion control nei Joy-Con. Per ogni caricamento di schermata, come accadeva anche su Wii Sports, ci viene ricordato di tenere il laccetto stretto al polso per evitare incidenti domestici e, soprattutto, di avere abbastanza spazio attorno a sé per replicare i movimenti che realmente si farebbero giocando a quel determinato sport e per vivere al meglio l’esperienza videoludica. La sensibilità è sembrata molto più accentuata nei movimenti. Anche quando non siamo in azione di gioco, l’avatar ha risposto fedelmente a tutte le azioni manuali effettuate. Per fare un esempio: nel pre-match di Chanbara, prima del gong. Vediamo ora nel dettaglio le novità degli sport proposti in questo Online Play Test e le nostre impressioni.

Bowling

Per i fan accaniti della console Wii, il Bowling è sicuramente una delle attività più conosciute del quarto titolo più venduto della storia dei videogiochi. Nella versione Switch, però, come è stato anche anticipato nel trailer, è stata aggiunta una nuova modalità battle royale. Su un campo da Bowling, 16 giocatori si sfidano su un tabellone a eliminazione:

  • Primo match da 3 round: passano i primi 8;
  • Secondo match da 3 round: passano i primi 5;
  • Semifinale da 3 round: passano i migliori 3;
  • Finale da 3 round: premiazione sul podio.

Ci è sembrata una grande idea, oltre che molto divertente per sfidare giocatori da tutto il mondo. Funzionale il timer per lanciare la palla durante il round, così da rendere poco pesante l’attesa dei turni altrui, accompagnata dalle fantastiche interazioni di tifo ed espressioni degli avatar. Il lancio con i Joy-Con ha dato un feeling diverso, più comodi rispetto al telecomando Wii. Il tasto ZR o ZL sul retro va tenuto premuto per tutta la durata del lancio, e non rilasciato come sulla vecchia console (grazie al quale capitava spesso di spaventare i Mii alle proprie spalle con un tiro all’indietro). È anche possiible sfruttare la rotazione del Joy-Con a destra o sinistra, per dare un effetto particolare alla palla premeditando il lancio. Non ci sono stati particolari problemi nel caricamento, la grafica rimane davvero piacevole. Peccato per un bug – che verrà probabilmente corretto prima del lancio – che ha rovinato una partita sovrapponendoci a un altro giocatore e confondendo perciò i punteggi.

Chanbara

Per quanto riguarda lo sport di combattimento conosciuto per le divertenti serate passate su Wii Sports Resort, ci sono diverse novità. Innanzitutto è stato più che fondamentale seguire il tutorial introduttivo. Un po’ lungo ma chiaro nelle istruzioni e anche interattivo, permettendo di provare i colpi da sferrare o parare appena spiegati. Dopodiché, la scelta delle spade: possiamo scegliere tra quella standard, quella a energia e le doppie lame.

Il funzionamento di base è lo stesso per tutte, con alcune differenze. Quella a energia si chiama così perché parando i fendenti dell’avversario adeguatamente, la lama si caricherà di una potenza viola che permetterà di scagliare un colpo caricato. Per le due spade gemelle, invece, il feeling appare diverso e spesso le lame si intrecciavano. Si può decidere di parare con una o con l’altra, premendo il tasto ZL o ZR dei Joy-Con, a seconda di quale preferiamo. Come vale per la spada energia, in questo caso non parando ma scagliando i fendenti, si può accumulare potenza per un colpo rotante.

La sfida si svolge in tre round, quindi vinti due ci si aggiudica la partita. Ma, in caso di parità, ci sarà la sfida finale: il campo da gioco si rimpicciolirà a tal punto da non permettere più di fare errori. L’ambiente è molto elegante, con un’area interna del resort adibita al Chanbara. Sarà divertente imparare a usare le diverse tipologie di spade per ingannare l’avversario e sfruttare le diverse tecniche di combattimento a proprio vantaggio.

Tennis

A sorpresa, già dai primi servizi e scambi, il Tennis si è aggiudicato la nomea di sport meglio riuscito di quest’anteprima Nintendo Switch Sports. Una perfetta combinazione dei lati positivi della stessa attività su Wii Sports e del cugino Ping Pong su Wii Sports Resort. L’aggiunta della schiacciata è un grande passo in avanti per rendere ancora più realistica l’esperienza, la quale costringe i giocatori a colpire nel momento giusto la pallina durante gli scambi, col rischio sennò di lasciare all’avversario la possibilità di sferrare un colpo ad alta potenza e velocità.

Infatti, è davvero indispensabile avere tanto spazio attorno a sé quando si gioca a Tennis. Nel caso la palla andasse fuori, ci viene segnalata la motivazione dell’errore, per esempio se abbiamo colpito troppo in anticipo o troppo in ritardo. Gli avatar si lanciano ancor più spinti nella direzione del colpo avversario, rendendo più animata la partita. Dritti e rovesci coincidono perfettamente con le nostre mosse reali, anche per quanto riguarda il discorso della potenza messa nel colpo, tanto che con la racchetta l’avatar seguirà precisamente gli spostamenti della nostra mano preferita con la quale teniamo il Joy-Con. Non siamo riusciti però a capire come effettuare il servizio potente mostrato anche nel trailer, che funzionava con il tasto A sul telecomando Wii e che ha probabilmente rovinato amicizie in tutto il mondo.

La partita, come sul titolo precedente, è sempre in doppio, ma non sappiamo se verranno aggiunte altre modalità nella versione finale. Abbiamo quindi avuto il controllo di entrambi i personaggi nella nostra metà di campo, utilizzandoli simultaneamente per direzionare in modi differenti la pallina. Per ogni match bisognava arrivare a 7 punti per essere decretati vincitori, e abbiamo parecchio apprezzato la voce femminile che aggiornava il punteggio con annessa grafica colorata. Anche qui, fortunatamente, non siamo stati colpiti da eccessivi problemi grafici o tantomeno bug. Per essere una versione embrionale di Nintendo Switch Sports, questa è una statistica importante.

Caricamento..

Conclusioni in attesa del 29 aprile

Tutto sommato, Nintendo Switch Sports ci è sembrato poter essere un titolo piacevole e innovativo, pur essendo a tutti gli effetti una nuova versione dei vecchi successi della Grande N. I rumors balzano tra le pagine web parlano anche di un ritorno del Baseball e della Boxe, per non parlare di possibili DLC che potrebbero in futuro essere aggiunti al gioco. Noi, intanto, aspettiamo il 29 aprile per goderci a pieno la versione finale!

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Anteprima Nintendo Switch Nintendo Switch Sports

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia