1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Star Renegades, Recensione: battaglie futuristiche in pixel art

Star Renegades, uscito in edizione fisica, è un gioco molto interessante che unisce un concept futuristico alla grafica in pixel art.

di 
   · 4 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
1

Star Renegades è un gioco rogue-lite RPG, sviluppato da Massive Damage e targato Raw Fury, uscito in edizione fisica il 27 agosto per PS4 e Nintendo Switch. Il titolo è acquistabile in fisico grazie a ININ Games e Strictly Limited Games presso l’apposito negozio in edizione limitata e numerata, a 29,99 euro o 49,99 euro se sceglieremo la Collector’s. In questo prodotto, ben accolto dalla critica nell’edizione digitale del 2020, guideremo una squadra di ribelli, pronti a opporsi e rovesciare un’implacabile forza nemica: L’Imperium. In questo mondo pieno di sommosse i personaggi cercheranno di rovesciare l’antagonista principale fra diversi colpi di scena.

Star Renegades: scaccia gli invasori

La trama di questo titolo è abbastanza tipica del genere: una forza misteriosa che comanda una schiera impressionante di robot minaccia il presente. Questa losca armata vuole distruggere l’universo tramite dei misteriosi e potenti manufatti, e sembra che non ci sia nessuna via di scampo. Nei panni di una squadra di eroi intergalattici dovremo cercare di sventare questa minaccia terribile, reclutando nuovi guerrieri e cooperando con i nostri alter-ego di dimensioni alternative. In altri spazi temporali infatti l’Imperium, così si chiama il terribile esercito, ha già trionfato e i loro abitanti giungono ad avvertirci e aiutarci.

Un gameplay complesso ma ben fatto

Il gameplay si snoda tramite mappe procedurali che ci faranno spostare da un boss all’altro spendendo diversi punti, che se esauriti ci costringeranno ad accamparci per recuperare. Tuttavia il sistema di combattimento è il vero gioiello di questo titolo: con diverse varianti e sfaccettature infatti i combattimenti non sono mai banali pur nella loro intrinseca ripetitività data dal genere del gioco. Se nell’overworld si potrà controllare la squadra nella sua interezza negli scontri si sceglierà l’azione per ogni singolo personaggio in un impianto JRPG molto fluido.

Star Renegades

In Star Renegades la costruzione del proprio team è un altro aspetto fondamentale: in ogni missione si partirà con un drappello di tre ribelli, che aumenterà a sei mano a mano che si avanza. Oltre a ciò tutti i personaggi potranno accrescere il loro livello o le loro capacità con dei token guadagnati in game, oggetti raccolti e molto altro. Non manca poi la componente sociale, con delle particolari carte che, se usate durante le fasi di accampamento, permettono di aumentare l’affiatamento del team.

Questa dinamica di “amicizia” permette di affinare anche mosse combo che danno ancora più linfa ad un sistema di combattimento che conta molto sulle diverse caratteristiche dei vari interpreti. Ci saranno infatti personaggi più di supporto, così come altri saranno più atti a fare danno.

Grafica e comparto sonoro: un mondo di gioco pittoresco

Passando ad analizzare “l’abito” del gioco possiamo dire che si tratta di un’ottima presentazione. La grafica, come detto in precedenza, è in pixel art ma risulta estremamente ispirata. I vari livelli e mondi di gioco sono ben fatti, grazie al sistema procedurale sono anche variegati. L’impressione però è quella di essere davanti a un bellissimo quadro da non toccare: l’interazione e l’esplorazione infatti sono limitati a pochi oggetti e NPC sulla mappa, e a passaggi tra un livello e l’altro; non avrebbe guastato un’esplorazione appena più sbozzata.

Star Renegades

Il comparto sonoro svolge egregiamente il suo lavoro: il titolo si caratterizza per un gusto musicale synth-vapor che sposa a pennello lo stile del gioco. Le nostre scorribande galattiche infatti sono accompagnate da brani particolarmente azzeccati che a tratti sembrano quasi cullare il ritmo delle nostre battaglie all’ultimo respiro contro i robot dell’Imperium. Certamente l’abito non fa il monaco in un gioco di questo tipo, ma anche l’orecchio vuole la sua parte. In Star Renegades l’orecchio è assolutamente allietato, senza alcun dubbio.

Per quanto riguarda il funzionamento su Nintendo Switch non ci sono particolari elementi da segnalare. Il gioco è stato provato in modalità portatile e non ci sono comandi particolari per la console Nintendo. In ogni caso il gioco è assolutamente godibile e non presenta problematiche legate all’ottimizzazione.

Star Renegades: un ottimo titolo con qualche sbavatura

Star Renegades è un ottimo titolo con moltissime luci e qualche ombra. Il concept delle battaglie intergalattiche è un evergreen, e il sistema di combattimento è una vera perla. La coesistenza di elementi di personalizzazione, dinamiche a turni JRPG e altre chicche come le carte da applicare, rendono il gioco un mélange assolutamente riuscito e particolare che riesce a dare una linfa tutta nuova a un impianto che rischiava di essere ampiamente sfruttato e trito.

Star Renegades

Sul versante delle critiche non si può non ritornare sull’occasione persa con il mondo di gioco così ben fatto ma così “intoccabile” e poco esplorabile. Certamente si tratta di un problema assolutamente trascurabile e che non inficia comunque l’ottima esperienza di gioco. In ogni caso si tratta di un gioco assolutamente da provare e che, per i fan del genere, rappresenterà sicuramente una sorpresa bellissima. Da considerare anche l’acquisto della versione fisica, limitata a pochi pezzi nel mondo.

Voto: 8

Pro
Sistema di combattimento e avanzamento assolutamente ben fatti e variegati
Comparto grafico e sonoro suggestivo e ben fatto
Contro
Forti limiti nell’interazione con il mondo di gioco e nell’esplorazione dello stesso

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia