1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Save me Mr Tako: Definitive Edition, Recensione: un viaggio lungo oltre 30 anni

Save Me Mr Tako: Definitive Edition ci porta indietro di 30 anni con un tuffo nel passato e nei ricordi del tanto amato Game Boy.

di 
   · 4 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
2

Il Game Boy ha dimostrato di essere una console immortale, tanto da spingere alcuni sviluppatori a creare ancora titoli per questa console dopo oltre 30 anni dalla sua uscita. Christophe Galati, uno sviluppatore di videogiochi francese, nel 2018 è riuscito a portare su Nintendo SwitchSave me Mr Tako“, un videogioco in pieno stile Game Boy. Grazie all’aiuto di Limited Run Games, il 5 maggio 2021 è arrivata sulla console ibrida di Nintendo anche l’edizione definitiva del gioco con contenuti aggiuntivi e alcune migliorie grafiche.

La guerra tra polpi ed esseri umani

Save me Mr Tako: Definitive Edition racconta le vicende di una sanguinosa guerra tra il popolo dei polpi e quello degli esseri umani. Tra battaglie e prigionieri, vestiremo i panni di Mr Tako, un coraggioso polpo che vuole porre fine ai conflitti tra i due regni. Partendo, dunque, dai fondali marini il giovane protagonista giungerà sulla terraferma grazie a un potere speciale per affrontare gli umani e spingerli a cessare le ostilità con il regno delle creature marine.

Il passato a portata di mano

Il gameplay di Save me Mr Tako: Definitive Edition è molto semplice e richiama fortemente lo stile di gioco di molti titoli per Game Boy di fine anni ’80 e inizio anni ’90 come Kirby: si può definire un GDR d’azione con forti elementi platform in cui il protagonista si muove in uno scenario in 2D a scorrimento orizzontale pregno di pericoli richiamando alla mente, da questo punto di vista, anche i primi capitoli della saga di Super Mario.

Come detto in precedenza, nel corso dell’avventura vestiremo principalmente i panni di Mr Tako, ma in alcuni livelli avremo anche la possibilità di controllare per un breve periodo di tempo altri personaggi, ognuno con le proprie abilità. Il piccolo polpo protagonista, oltre a saltare, possiede anche un attacco per liberarsi dei nemici lungo il percorso: con questa azione è possibile sparare il proprio inchiostro per bloccare i nemici per qualche secondo e utilizzarli come piattaforme al fine di raccogliere oggetti preziosi altrimenti irraggiungibili con un semplice salto da terra.

Mr Tako

I collezionabili principali di Save me Mr Tako sono tre: le piume, che garantiscono una vita extra al protagonista, l’inchiostro, che ricarica il “mana”, e i cristalli di varie dimensioni, utili anch’essi per guadagnare vite. La difficoltà è abbastanza bilanciata: se da una parte può risultare frustrante il fatto che il protagonista muoia al primo colpo, soprattutto in scenari pieni zeppi di nemici, dall’altra c’è da dire che i livelli sono molto brevi, semplici da percorrere e con dei checkpoint ben distribuiti lungo il percorso.

A semplificare il tutto c’è la meccanica dei cappelli: durante l’avventura è infatti possibile ottenere dei potenziamenti speciali che garantiscono a Mr Tako non solo la possibilità di utilizzare nuovi attacchi, ma anche quella di resistere a più di un danno da parte dei nemici. Questi copricapi speciali sono in totale 50 e possono essere equipaggiati o nelle hub al di fuori dei livelli oppure ogni volta che si incontra un checkpoint nei vari scenari di gioco. Grazie a questi poteri il protagonista ha accesso a numerosi vantaggi come quello di lanciare delle bombe per distruggere muri, correre veloce o sparare sfere rimbalzanti. La “definitive edition” inoltre aggiunge anche nuovi livelli di difficoltà permettendo a tutti di godersi il titolo come meglio crede.

Bilanciamento tra presente e passato

Pescare a piene mani dal passato e dai giochi per Game Boy da una parte può risultare un gradito tributo, ma dall’altra può causare qualche malumore ai giorni nostri: lo stile di Save me Mr Tako è totalmente ispirato ai classici di quel periodo videoludico tanto da sembrare addirittura un porting su Nintendo Switch di un gioco di fine anni ’80; questa soluzione può risultare vincente, ma se ben bilanciata con meccaniche moderne, altrimenti il gameplay rischia di nascere già invecchiato e molto spesso monotono, come in questo caso.

Tutto ciò non si limita alle meccaniche di gioco, dato che anche lo stile grafico e le musiche appartengono al passato: gli scenari sono totalmente in 8bit con i personaggi, gli oggetti di sfondo e tutto il mondo di gioco in bianco e nero al quale si applicano dei filtri colorati che è possibile modificare manualmente dal menù oppure lasciare che il gioco li scelga automaticamente a seconda delle ambientazioni, che risultano piuttosto variegate e con nemici sempre differenti.

Save me Mr Tako: Definitive Edition è sicuramente un titolo godibile, che garantisce anche un certo grado di sfida, ma che a lungo andare può risultare stantio e non adatto a tutti i giocatori, soprattutto a quelli abituati ai titoli frenetici dei giorni nostri. Il titolo è disponibile sul Nintendo eShop al prezzo di €12,99.

Voto: 6.5

Pro
Difficoltà ben bilanciata
Ambientazioni variegate
Contro
Gameplay monotono e stantio
Livelli troppo brevi e poco appaganti
Enigmi ambientali troppo semplici
Personaggi privi di caratterizzazione

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Indie Nintendo Switch Platform

Offerte Instant Gaming 🔥

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia