1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Sakuna: Of Rice and Ruin, Anteprima

Pur avendo mancato inspiegabilmente uno degli ultimi appuntamenti comunicativi indirizzati al mercato occidentale, Sakuna: Of Rice and Ruin è ormai in dirittura d’arrivo. L’ultima fatica firmata dal duo di Edelweiss è una lettera d’amore all’immaginario mitologico del Sol Levante e insieme una storia di crescita che si forma tra i film di registi come Kurosawa […]

di 
   · 3 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
4

Pur avendo mancato inspiegabilmente uno degli ultimi appuntamenti comunicativi indirizzati al mercato occidentale, Sakuna: Of Rice and Ruin è ormai in dirittura d’arrivo. L’ultima fatica firmata dal duo di Edelweiss è una lettera d’amore all’immaginario mitologico del Sol Levante e insieme una storia di crescita che si forma tra i film di registi come Kurosawa e dello studio Ghibli, componendo un’opera videoludica fatta di tante sfaccettature.

sakuna

In attesa di sviscerare l’intera avventura e prepararci al lancio fissato per il 20 novembre su Nintendo Switch, l’editore Marvelous Europe ha permesso a noi di Pokémon Millennium di raccontarvi le prime ore di questo viaggio tra paesaggi agresti e pericolosi demoni.

Una Dea poco divina

Sakuna è una ragazzina viziata, maleducata, pigra e con la precoce tendenza ad alzare il gomito a furia di sakè. Certo, non è una presentazione degna della sua natura divina: come protettrice dei raccolti infatti, ella è decisamente indifferente alla vita dei contadini ed è sempre vissuta nel lusso più sfrenato. Un maldestro incidente nella capitale di Mihashira però, la costringerà in esilio sull’isola Hinoe abitata da pericolose creature assieme a un gruppo di umani. Per quello che abbiamo potuto scoprire narrativamente parlando, la lunga strada di Sakuna sembra profilarsi come un viaggio di formazione in cui, attraverso la convivenza obbligata ma anche il duro lavoro e la collaborazione saprà smussare il suo caratteraccio.

sakuna

Non si vive di solo riso

È proprio dall’approdo sull’isola che si entra nel vivo del gioco, diviso in due parti: una più contemplativa, dove, padroni della telecamera, possiamo girare nei dintorni della nostra casupola temporanea, parlare con i nostri compagni, allenare la nostra tecnica in una grotta adibita e lavorare i campi. La seconda fase è quella strettamente action relegata ai livelli da scegliere sulla mappa. Sin dalle prime battute si respira una cura certosina per le meccaniche legate alla coltivazione del riso e, in generale, una passione reverenziale nel trasporre su schermo una versione romanzata della mitologia e della nipponica.

sakuna

Le fasi esplorative ci slegano dalla vita agreste per passare a un action a scorrimento laterale. Come rivelato dagli autori in un’intervista, una delle ispirazioni viene dalla saga di Devil May Cry targata Capcom ed effettivamente nei colpi della divina ragazza si percepiscono gli insegnamenti di Dante e Nero. Mancano la loro dinamicità, la varietà di soluzioni e le concatenazioni di colpi, ma prevediamo di esprimerci con maggiore consapevolezza in sede di recensione, quando avremo approfondito il sistema di progressione e di scoperta delle abilità collegate direttamente alla coltivazione del terreno.

Un mondo ancora tutto da scoprire

Sakuna: Of Rice and Ruin ci ha subito stupiti per la capacità di concentrare in maniera rispettosa e appagante tante facce della civiltà giapponese, in particolare quella dedita al lavoro nei campi e al suo Pantheon di protettori divini. Per rappresentarla al meglio si divide fra fasi action e altre in cui il gioco simulativo prende il sopravvento.

Per confermare le nostre preliminari impressioni positive non ci resta che aspettare fino in prossimità dell’uscita di Sakuna: Of Rice and Ruin, fissata per il 20 novembre su Nintendo Switch.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Anteprima azione Marvelous Games Nintendo Switch

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia