...

Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix, Recensione - pronti, via!

Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix, Recensione - pronti, via!

Metti mi piace!
2 1

Il secondo capitolo della coloratissima saga di corse marchiata Nickelodeon, annunciato lo scorso giugno, è stato rilasciato in contemporanea su Nintendo Switch, PlayStation 4 e Xbox One. A differenza di molti titoli famosi che hanno dato il meglio su altre piattaforme – come FIFA 21 – snobbando brutalmente la console ibrida della grande N, questa decisione rappresenta un ottimo segnale per tutti i fan di Nintendo. Nickelodeon Kart Racers 2: Gran Prix è stato sviluppato dalla software house indie peruviana Bamtang Games e, in Europa, viene pubblicato dalla Casa californiana GameMill Entertainment.

Nickelodeon Kart Racers 2 Grand Prix

Un tuffo nel mondo Nickelodeon

Sono sufficienti pochi instanti per farsi un’idea accurata del titolo. Una volta avviato il gioco, infatti, si viene introdotti a un pratico tutorial. Nei panni dell’inconfondibile SpongeBob impariamo a conoscere i comandi di guida: accelerazione, velocità massima, sterzo e derapata. Inoltre, ci viene mostrato l’utilizzo degli oggetti e vediamo come sfruttare al meglio l’abilità delle figure di supporto, ovvero il capo, l’ingegnere e il meccanico. La meccanica del gioco è semplice e immediata e, soprattutto, la guida risulta precisa e divertente.

In Nickelodeon Kart Racers 2: Grand Prix sono presenti cinque diverse modalità di gioco: Gran premio slime, Gara libera, Sfide, Gara a Tempo e Arena. In aggiunta a tutto questo, è possibile cimentarsi anche nella divertente modalità multiplayer in locale – fino a un massimo di quattro giocatori – e online, dove ci si può sfidare con altri sette avversari.

I tre livelli di difficoltà… relativa

Come nella maggior parte dei titoli di corse, la modalità Gran premio è quella più indicata per prendere confidenza con le dinamiche di guida e per misurarsi in appassionati e combattuti testa a testa. Prima di iniziare a correre è necessario impostare la velocità di gioco: Lenta, Media o Rapida. I tre livelli di difficoltà sono ispirati alle tre classi di Mario Kart e, anche in questo caso, riescono a offrire una sfida alla portata di tutti.

Il livello di difficoltà di Nickelodeon Kart Racers 2, però, non è mai realmente elevato, nemmeno impostando la velocità Rapida. Certo, gli avversari sono più veloci e si difendono lanciando gli oggetti, ma non sono realmente agguerriti come ci potremmo aspettare. Oltre alla presenza degli oggetti in gara, un classico irrinunciabile per questo tipo di gioco, è disponibile anche un interessante sistema di personalizzazione, unico nel suo genere.

La Crew: ecco la vera chicca di Nickelodeon Kart Racers 2

Prima di accendere i motori siamo chiamati a scegliere il pilota e i membri della squadra, ovvero il capo, l’ingegnere e il meccanico. Per quanto riguarda le caratteristiche del veicolo, invece, possiamo selezionare il motore, gli pneumatici, la vernice e le marmitte che più ci aggradano. Il meccanico e l’ingegnere ci garantiscono potenziamenti specifici, che vanno a implementare la nostra dotazione di base. Il capo invece ci fornisce dei bonus in gara, ricaricabili passando sopra le pozze di slime o raccogliendo le monete disseminate lungo il percorso.

La peculiarità più interessante di Nickelodeon Kart Racers 2 è senza dubbio quella riferita alla Crew. Oltre a introdurre una variante ai classici elementi di personalizzazione, questo elemento influisce in maniera significativa sull’andamento della gara. I vari effetti del capo, del meccanico e dell’ingegnere possono essere suddivisi in tre grandi categorie: supporto, attacco e difesa. Ogni personaggio è dotato della sua abilità caratteristica. Con l’esperienza si impara a conoscere e a sfruttare i pregi di ognuno secondo il tracciato e, soprattutto, in base alle proprie esigenze di guida.

scena Nickelodeon Kart Racers 2 Grand Prix

Le cinque modalità di gara

Come accennato in precedenza, la modalità Gran premio slime è la più ricca di contenuti e, naturalmente, la più appagante e divertente (almeno per quanto riguarda la modalità del singolo giocatore). Una volta scelta la velocità di gioco si seleziona la Coppa alla quale si vuole partecipare – Coppa Palla di pelo, Coppa Pannolini, Coppa ARGGH!, Coppa S.O.G.N.O. sono sono alcuni dei buffi nomi presenti – e si affrontano gli avversari in 4 gare appassionanti. Vincendo le diverse competizioni si possono sbloccare i personaggi mancanti e accessori vari.

La modalità Gara libera permette di impostare la difficoltà CPU fino al livello Super – l’unico in grado di creare qualche grattacapo ai giocatori più esperti – e di selezionare quali membri della squadra utilizzare (anche nessuno, volendo). Nelle Sfide, invece, sono presenti numerose prove di abilità che garantiscono una gradevole variabilità al titolo. Superandole, inoltre, vengono sbloccati alcuni contenuti esclusivi.

La modalità Gara a tempo è la classica corsa contro il cronometro. Questa tipologia di gioco permette di prendere dimestichezza con i vari tracciati e, se ben sfruttata, consente di acquisire una completa padronanza del veicolo. Arena, che potrebbe tranquillamente essere la modalità più divertente di tutte, si rivela un buco nell’acqua. Sono disponibili solamente due arene di gioco e, soprattutto, l’intelligenza della CPU lascia molto a desiderare. Questo titolo regala grandi emozioni in modalità multiplayer, anche se online non è sempre facile trovare avversari pronti alla sfida, forse perché si tratta di un gioco uscito da poco.

Bandiera a scacchi: bene ma non ancora benissimo

Nickelodeon Kart Racers 2: Gran Prix è un titolo completo – a differenza del predecessore – ma gli manca ancora qualcosa per confrontarsi alla pari con Mario Kart e Crash Team Racing. Il design dei circuiti è pulito e accattivante, anche se un po’ di varietà in più sarebbe servita. Il comparto grafico è il vero fiore all’occhiello del titolo, mentre spicca – in negativo – l’assenza delle voci dei personaggi, una mancanza che influisce sulla piacevolezza del gioco.

Nel complesso questo gioco di corse arcade riesce comunque nel suo intento e, se apprezzate SpongeBob, i Rugrats, a casa dei Loud, Avatar – le avventure di Aang o le Tartarughe Ninja, Nickelodeon Kart Racers 2 è senza dubbio un titolo da giocare. La modalità in singolo non brilla per la sua longevità, anche se per godersi tutti i personaggi – inizialmente sono disponibili soltanto 15 piloti, l’altra metà dev’essere sbloccata – è necessario diverso tempo. L’ultimo lavoro di Nickelodeon non è sicuramente perfetto, ma offre una buona dose di divertimento a tutti i fan della serie.

Nickelodeon Kart Racers 2: Gran Prix è disponibile ora sul Nintendo eShop di Switch al prezzo di 39,99€, un costo elevato ma tutto sommato in linea con il prodotto offerto. Insomma: se amate le saghe dell’emittente newyorkese e siete appassionati dei giochi di corsa, questo titolo – pur con qualche comprensibile difetto – è una chicca che fa al caso vostro.

Voto: 7

Grafica dettagliata, fluida e gradevole
Ottimo sistema di personalizzazione
Modalità di guida curata e divertente
Comparto audio scarno e poco coinvolgente
Scarsa variabilità nei circuiti
CPU elementare e raramente impegnativa
Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!
Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Luca Fassoni
Tocca per altri articoli