Recensioni

Moving Out, Recensione: preparate gli scatoloni, si trasloca su Nintendo Switch

Da una collaborazione tra l’australiana SMG, lo studio svedese DevM Games e Team 17 (publisher del gioco e sviluppatore di Overcooked 2), nasce Moving Out, il caotico party game co-op dedicato ai traslochi. Sulla scia del precedente successo culinario, questo nuovo titolo propone un’avventura ambientata tra scatoloni e camion.

Pronti al trasloco

Come impiegati della Smooth Moves il vostro compito sarà quello di caricare sul camion – possibilmente integri – gli oggetti indicati nelle varie mappe di gioco, tutte diverse e colorate. Queste buffe case saranno ben caratterizzate, dandoci scenari sempre nuovi in cui operare: ville infestate, cottage di montagna, fattorie… chi l’avrebbe mai detto che fare traslochi richiedesse anche abilità nel rincorrere galline!

I livelli sono oltre 50 e vi impegnerà abbastanza completare tutti gli obiettivi, necessari peraltro a sbloccare nuove funzioni. Avanzando nel gioco, avrete accesso a sempre più personaggi giocabili: strampalate creature ispirate a tostapane, unicorni, uova, ramen e molto altro, tutte personalizzabili con cappelli buffi e nel colore. Lo stile grafico richiama molto quello di Overcooked, con avatar tozzi e saltellanti e ambienti variopinti, carichi di elementi.

Viaggiare all’interno del menù di gioco è particolarmente piacevole: a bordo del vostro autocarro sfreccerete per le strade della città da una location all’altra e state tranquilli, c’è un’assicurazione per tutto, quindi non avrete bisogno di preoccuparvi del codice della strada e potrete distruggere tutti i lampioni e le staccionate che ostacoleranno il vostro cammino.

Giunti a destinazione tra un gioco di parole sui traslochi e l’altro, partirà il cronometro: il vostro obiettivo sarà caricare il camion entro il tempo prestabilito. Un compito semplice direte… e invece la sfida può rivelarsi davvero ardua! Le porte sono molto anguste e sarà difficile farci passare attraverso gli oggetti più ingombranti come letti e divani, senza contare, inoltre, che anche questi rispetteranno le regole della fisica e saranno perciò più pesanti e difficili da trascinare. Sarà poi necessario disporre i mobili in maniera ordinata sul nostro mezzo, poiché basterà un singolo arredo mal posizionato per non farceli entrare tutti.

Moving Out

Nulla è troppo difficile (o troppo semplice)

Entra qui in gioco la personalizzazione della difficoltà: per rendere il gioco più godibile per tutti è possibile attivare la Modalità Assistita in cui potrete selezionare le facilitazioni che preferite. Potrete aumentare il tempo a disposizione, far sparire gli oggetti dopo averli posizionati sul camion, rendere i mobili ingombranti meno pesanti, ridurre la velocità di oggetti in movimento, eliminare ostacoli e persino saltare interi livelli. Piccole attenzioni tra le opzioni anche per i dislessici, per i quali è possibile abilitare un font di scrittura più chiaro e leggibile. Insomma, Moving Out è adatto a un’ampissima fascia di pubblico, consentendo sia ai bambini che agli adulti di divertirsi, ancor di più se insieme.

A ogni livello possono partecipare massimo 4 giocatori, con un singolo Joy-Con ciascuno. Senza riduzioni della difficoltà, il secondo giocatore sarà fondamentale per aiutare a spostare più velocemente i mobili pesanti. Riuscire a coordinarsi con il proprio compagno sarà la chiave del successo di ogni trasloco (oppure potrete passare il tempo a schiaffeggiarvi – nel gioco, mi raccomando)!

Alla fine di ogni livello sbloccherete degli obiettivi bonus che vi ricompenseranno con le medaglie necessarie ad accedere ai livelli extra

Gli anni d’oro

Costante il richiamo agli anni ’80 e ’90 con melodie chiaramente ispirate alla musica disco del periodo, qualche cabinato e NES qua e là e due modalità alternative dallo stile rétro che vanno ad aggiungere varietà al gameplay. Nel negozio di VHS sbloccherete, con le medaglie ottenute, dei livelli extra in ambientazioni davvero particolari come aeroplani in movimento e campi da calcio, ma avrete bisogno di affinare la vostra tecnica per superare queste sfide alternative che richiederanno una maggiore padronanza dei controlli di gioco e abilità nel lancio degli oggetti. Per i fan dei platform, è presente poi una Modalità Arcade in cui il vostro compito sarà quello di trasportare un pacchetto da una piattaforma all’altra senza cadere: nessun aiuto qui, sarete voi e le vostre capacità a riuscire nell’impresa – o fallire miseramente.

Soprattutto in quest’ultima modalità emerge qualche difficoltà dovuta ai comandi che, talvolta, non rispondono adeguatamente. È possibile modificare nelle opzioni i tasti collegati ai vari comandi di gioco scegliendo tra 4 set diversi, ma sarebbe stato più comodo introdurre la possibilità di assegnarli manualmente secondo le proprie preferenze personali.

Allora preparate gli scatoloni, si trasloca su Nintendo Switch a partire dal 28 aprile! Prova subito la demo gratuita di Moving Out e preordinalo al prezzo di 24.99€ dal Nintendo eShop per ricevere in omaggio il pacchetto “L’impiegato del mese” che contiene 3 personaggi esclusivi coi quali iniziare subito a “lavorare“.

Voto: 7.5

Divertente, soprattutto in compagnia
Difficoltà personalizzabile
Varietà del gameplay
Comandi non personalizzabili individualmente
Qualche ritardo nel salto

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Gaia Tornitore

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Commenti

...
scared 27/04/2020 11:48:09

Proverò la demo, potrebbe essere un buon passatempo :) 

...
GameGate01 27/04/2020 13:40:09

Vorrei prenderlo, ma giocando quasi solo in singolo inizio un po’ a desistere, essendo un gioco cooperativo. Magari aspetto uno sconto. La demo mi è piaciuta.

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)