Recensioni

[RECENSIONE] Chapeau, un party game per cappelli

Vi sembrerà strano, e sicuramente lo è, ma esiste un videogioco platform multiplayer in cui sei un cappello colorato che salta di testa in testa alle persone. Abbiamo avuto l’occasione di provare con le nostre mani Chapeau su Nintendo Switch, e non ci siamo ancora ripresi.

Vincitore del Subotron Livepitch 2018 a Vienna nel dicembre 2018, Chapeau è stato realizzato da Salt Castle Studio, una casa di sviluppo indipendente austriaca di Salisburgo, e uscirà ufficialmente il 31 marzo 2020 su Nintendo Switch e Steam grazie all’aiuto del publisher Future Friends Games.

Mortal Komb-hat

Non c’è una storia da seguire in Chapeau: tutto ciò che bisogna fare è saltare sulle teste delle persone in uno scontro all’ultimo sangue con altri cappelli. Prima di tuffarci in una partita sarà necessario apprendere i tasti e la fisica di gioco attraverso il tutorial, in quanto è fondamentale trovare confidenza con il gamepad.

A proposito dei controlli, data la disposizione dei tasti è consigliatissimo utilizzare il Pro Controller di Nintendo Switch: la maggior parte dei nostri gesti è concentrata sulle levette analogiche per dirigere il nostro movimento e orientare la camera, e sui tasti dorsali per eseguire i vari trick con il nostro cappello; data la frequenza e la velocità con cui saremo costretti a premere i tasti, avere dita lunghe o mani particolarmente grandi comporterà sgradevoli difficoltà motorie alle dita se si impugnano i Joy-Con sia singolarmente, che insieme.

Le azioni da compiere in gioco saranno molteplici: oltre a saltare, sarà possibile planare, scattare, scivolare sui muri, fare una giravolta, atterrare con un impatto devastante o utilizzare gli strambi oggetti consumabili che potremo trovare in giro per gli scenari. Per muoverci il più rapidamente possibile, sarà necessario saltare e scattare continuamente, tenendo a mente che è possibile fare queste azioni con dei limiti: si può saltare solo se partiamo da una superficie, che sia un pavimento, una testa o un muro (non si può saltare in aria, insomma), e possiamo scattare solo dopo un salto o una giravolta; anche la giravolta è utilizzabile solo una volta per ogni salto. Inoltre potremo anche scontrarci contro gli altri cappelli e sfruttare le correnti.

Chapeau: attenti alla lava!
FLOOR IS LAVA!

Esistono tre modalità di gioco principali. In “Attenti Alla Lava” l’obiettivo è raccogliere più monete degli avversari saltando sulle teste delle persone, ma col piccolo twist del “FLOOR IS LAVA!“: ogni tanto della lava incandescente si alzerà e abbasserà di livello, minacciando le scorte di denaro di tutti i cappelli in gioco.

La modalità più divertente è forse “Trova Wilhelm?“, dove il punteggio è determinato dal numero di persone trovate tra quelle segnalate da un indicatore in alto a destra. Infine c’è la modalità “Pazzi Per I Colori“, dove lo scopo è tingere più persone possibili del proprio colore, sempre posizionandoci sul loro capo.

Trova Wilhelm?

A fare da corredo al gioco ci sono anche una modalità di Sfide, dove bisogna anche raggiungere determinati obiettivi a tempo, e una sezione Profilo dedicata agli achievement del gioco e alle proprie statistiche.

Risate e cappelli colorati

Le partite di Chapeau sono una sfida continua con la fisica del gioco, la propria concentrazione, e gli eventuali avversari. L’Intelligenza Artificiale dei cappelli nemici è ostica fin dalle difficoltà più accessibili, ma è con persone in carne e ossa che questo gioco esprime il suo massimo potenziale: trattandosi di un party game, è tramite la socialità con gli avversari in gioco che Chapeau merita un’alzata di cappello in suo onore: risate assicurate. Peccato che il multiplayer sia solo locale.

Multiplayer locale di Chapeau
Condivisione dello schermo nel multiplayer locale

A rendere le partite con altre persone più piccanti, ci sono gli oggetti consumabili che sono tutti pensati per dar fastidio ai cappelli nemici: potremo così trasformarci in un meteorite che impattando sul terreno sbalza tutti gli altri avversari per l’aria, oppure potremo fissare un’ancora a un cappello nelle vicinanze o lanciare un buco nero che attrarrà nel suo campo gravitazionale ogni nemico che passa vicino.

Ha grande spazio anche la personalizzazione: potremo scegliere lo scenario di gioco e il tempo, ma anche il tipo di cappello, la colorazione e addirittura la scia che ci lasceremo dietro. Per quanto riguarda la grafica, i modelli dei paesaggi e alcune texture, specialmente quelle dei terreni, non sono molto convincenti. Tuttavia, Chapeau si lascia guardare senza particolari fastidi, soprattutto per la la grande festa di colori che si rivela essere in ogni scenario.

Scelta dei personaggi in Chapeau
E tu quale cappello scegli?

Una menzione d’onore va fatta anche al comparto audio: la traccia principale di gioco, tra motivetti fischiettati e ritmi allegri, esprime in pieno lo spirito divertente del gioco. Il resto dei jingle e degli effetti sonori risulta gradevole e buffo nel complesso.

Chapeau non ha rallentamenti né surriscalda troppo la console in modalità portatile, ma si avvertono comunque passaggi poco fluidi nei momenti più concitati delle partite. Vale la pena preferire la modalità docked di Nintendo Switch quando si gioca con altri giocatori in locale, per la suddivisione dello schermo.

Giù il cappello

Chapeau è un gioco di cui non ne sentivamo il bisogno, ma che una volta provato non potremmo mai più farne a meno. Non sarà un’eccellenza nel panorama dei giochi multiplayer, ma l’idea folle alla base, unita a soluzioni buffe e situazioni classiche da party game, fanno di questo titolo una gradevolissima sorpresa su Nintendo Switch con un alto grado di rigiocabilità. Davvero un peccato che non sia disponibile il multiplayer online.

Se avete fratelli e sorelle o altri familiari con cui state condividendo questo strano periodo di quarantena, questo gioco potrebbe fare al caso vostro. Attenzione alla curva di apprendimento del gioco, perché nelle fasi iniziali è un po’ difficile abituarsi a comprendere le sequenze di tasti da premere per saltare di testa in testa nella maniera più veloce possibile. Potete trovare Chapeau soli 14,99€ sull’eShop, ed è disponibile anche in lingua italiana.

Voto: 7

Idea geniale
Divertente e buffo
Mancanza di multiplayer online
Poca fluidità in alcuni momenti
Articolo di Alessandro Colantonio

Commenti

...
Glaceon9409 30/03/2020 11:31:04

Il Cappello messicano vince tutto.

...
Kurama2020 30/03/2020 12:24:37

Bella l'idea ma alla lunga secondo me stanca...

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)