...
[RECENSIONE] Ganbare! Super Strikers unisce calcio e RPG tattico a turni

[RECENSIONE] Ganbare! Super Strikers unisce calcio e RPG tattico a turni

Metti mi piace!
2 1

Passaggi congelanti, super tiri e nazionale giapponese. No, non si tratta di Holly & Benji (Captain Tsubasa, per i più puristi), ma quasi: un simpatico e geniale videogioco chiamato Ganbare! Super Strikers. Lo studio indipendente Rese Games assieme a Ratalaika Games ha pensato di pubblicare un titolo con meccaniche da RPG tattico a turni, e di trasportarlo in un campo da calcio. Il tutto è immerso in un contesto anime giapponese fatto di poteri speciali e capelli dai colori improbabili.

Alla conquista del Giappone

La modalità Storia, vera chicca del gioco, comincia come ogni RPG che si rispetti: la creazione del personaggio e della propria squadra. Così, una volta scelte le modifiche estetiche che più vi fanno comodo, siete pronti a scendere in campo per battere tutte le squadre del Giappone e arrivare a vivere il sogno di giocare per la nazionale nipponica nella Coppa del Mondo.

Le possibilità di personalizzazione sono davvero molte per il tipo di giochino che vi troverete tra le mani: per i personaggi è possibile modificare colore e tipo di capelli, volto e colore della pelle, mentre per la squadra è modificabile qualunque cosa, dalle diverse grafiche del logo ai 3 colori della divisa.

La creazione della squadra Millennium su Ganbare! Super Strikers
“Pokémon Millennium” non entrava tutto

La storia è solo un pretesto per andare avanti di partita in partita: solo vincendo contro una squadra è possibile passare alla prossima. Purtroppo l’intelligenza artificiale degli avversari è ridicola, per questo le uniche difficoltà che troveremo saranno costituite dal livello superiore dei calciatori nemici o dai loro poteri speciali.

Ogni match prevede 3 obiettivi secondari che, una volta completati, vi garantiranno oggetti utili da aggiungere al Corredo della vostra squadra: così come ad esempio in Final Fantasy Tactics potete equipaggiare i vostri eroi con elmi, spade e armature, in Ganbare! Super Strikers avrete scarpe, parastinchi e guanti, tutti in grado di offrire bonus diversi o abilità particolari.

Vittoria e platinatura di un match di Ganbare! Super Strikers
Perderete tanto tempo ad assegnare gli oggetti giusti

Tutti i vostri atleti sono in grado di aumentare il proprio livello, e di conseguenza le proprie statistiche, in base a quanta esperienza avranno guadagnato dalle azioni compiute in campo. La curva di difficoltà è fatta in modo che sarà fondamentale tornare indietro alle partite precedenti per fronteggiare giocatori più forti o nuovi poteri: bisognerà giocare contro squadre già battute per recuperare gli obiettivi non superati e sbloccare nuovi oggetti, o semplicemente per fare un leggero grinding in modo da portare i propri calciatori a un livello adeguato.

Tattica e abilità speciali

Facciamo subito chiarezza: Ganbare! Super Strikers non è un gioco sportivo, è un RPG tattico in tutto e per tutto, ma semplicemente calato in un ambiente sportivo. I fan del calcio fatto di azione e passaggi filtranti millimetrici saranno delusi, mentre i giocatori appassionati di strategia troveranno pane per i propri denti. Ma attenzione: il sistema tattico a turni di questo gioco, malgrado l’IA deficitaria, è tanto solido quanto semplice, quindi non aspettatevi la profondità di gioco che possono avere altri RPG tattici come XCOM o Fire Emblem. Ciò significa che dopo un certo numero di partite, vi ritroverete ad affrontare sempre le stesse situazioni, ma anche che alcune funzionalità che vi aspettereste da un gioco di calcio non sono previste.

Attenzione ai fuorigioco in Ganbare! Super Strikers
Come aggirare il fuorigioco: passarla dove non c’è nessuno

Per esempio, il fuorigioco è presente, ma solo se la palla viene passata esattamente sui piedi del giocatore in fallo; se invece la palla finisce in una zona non occupata da nessuno, come mostrato nell’immagine in alto, e poi selezionate il vostro giocatore in fuorigioco per andarla a prendere, non verrà segnalata alcuna infrazione. Altro esempio fastidioso è l’impossibilità di usare i portieri: non potrete mai muoverli a vostro piacimento, ma saranno sempre lì fissi al centro della porta; l’unica interazione che potrete avere col vostro numero 1 sarà decidere se usare un’abilità speciale per parare un tiro, o no.

Ciò nonostante, nelle prime ore di gioco Ganbare! Super Strikers si presenta come un semplice e divertente gioco strategico, dove bisognerà prestare attenzione sia alle fasi offensive che quelle difensive. È proprio avendo riguardo per le posizioni dei giocatori in campo che svilupperete una vostra tattica.

Visuale ruotata di un match di Ganbare! Super Strikers

In un turno, potrete far compiere ai vostri calciatori un massimo di 2 azioni tra movimento, dribbling, contrasto, passaggio e tiro. Il movimento è deciso interamente dal giocatore, ed è basato sulla scacchiera di gioco. Le altre azioni, invece, sono praticamente dei tiri di dadi basati sulle statistiche dei vostri atleti: più alto sarà il numero risultante rispetto a quello contrapposto, maggiori saranno le probabilità di riuscita dell’azione. Ne va da sé che l’abilità del giocatore sta proprio nel pianificare e sfruttare il posizionamento dei giocatori.

Tira è una statistica contrapposta a Salva
Gol?

Se ad esempio un vostro giocatore si trova palla al piede e si muove verso la porta, avrà bisogno di una statistica Dribbla alta per poter superare i risultati basati sulla statistica Contrasta degli avversari. Allo stesso modo, Blocca è utile contro i Passa, mentre Salva serve ai portieri per opporsi ai Tira. Passaggi e tiri non hanno un punteggio costante: il loro risultato diminuisce di 10 punti man mano che la palla avanza di quadrato in quadrato sulla scacchiera di gioco. Contrasti e blocchi, inoltre, non consumano le vostre 2 azioni a turno; tuttavia, fate attenzione: avere successo con un contrasto o con un blocco farà passare automaticamente il round, quindi prima di andare a dribblare un avversario o di passare la palla assicuratevi di avere i giocatori posizionati bene in campo perché, se l’avversario vincesse il contrasto, il contropiede nemico sarà immediato. Di contro, si può utilizzare il contrasto solo una volta per turno.

Status Giocatore in Ganbare! Super Strikers
Grazie ai miei parastinchi speciali ho più potere nel dribbling

Ogni tipo di azione, che sia il movimento, un passaggio o un’abilità speciale, consumerà la barra degli SP del vostro calciatore, a seconda di quanto sarà potente. La barra degli AP, invece, è utilizzata per le abilità speciali: ogni tecnica segreta e super-potere consumerà entrambe le barre del giocatore. Alla fine di ogni partita, i vostri calciatori guadagneranno sia punti XP, essenziali per avanzare di livello e quindi aumentare automaticamente le vostre statistiche, che punti TP, utili per imparare definitivamente le tecniche speciali che conosceremo tramite gli oggetti indossati, così da poterne indossare altri nei prossimi match.

XP e TP ricevuti dopo una partita
Sono quasi più importanti i TP che gli XP

Le modalità di gioco ideale è quella con cui inizia la nostra carriera: 7 contro 7. In questo formato, ogni match vi ruberà circa 15-20 minuti, un tempo ideale se siete in mobilità con la vostra Nintendo Switch. Quando passerete dalla Coppa Nazionale alla Coppa del Mondo, le partite si trasformeranno in 11 contro 11 ed è qui che bisognerà fare attenzione allo scorrere del tempo.

Tra anime spokon e gioco arcade

Sia nella Coppa del Mondo della modalità Storia, sia nelle varie opzioni della modalità Arcade, incontrerete gli altri personaggi principali delle squadre che avete battuto lungo il nostro cammino. In questo modo avrete anche l’occasione di provare il teletrasporto di Eisuke Aoyama, il salvataggio tempesta del portiere Shunso Fukuda o il tiro fantasma di Hiro Akamatsu. In un attimo vi sentirete calati nell’atmosfera di Holly & Benji.

Partita a 11 giocatori in Ganbare! Super Strikers
L’inizio dei Mondiali

Anche la grafica lavora in questo senso: i disegni sono stilizzati proprio come se venissero da un anime o un manga, e i pop-up a tutto schermo delle abilità speciali sembrano presi davvero da un episodio di Captain Tsubasa. L’ispirazione è ovvia, basta guardare anche la curvatura del terreno di gioco quando vengono attivate alcune abilità, come nella schermata in basso.

Tiro Fatale in Ganbare! Super Strikers
Tiro Fatale in azione

La modalità Arcade prevede diverse opzioni: le partite veloci, i tornei e i campionati. Le tre competizioni possono essere giocate in 7 o in 11, e presentano anche il multiplayer in locale. Peccato che, però, non sia presente nessuna opzione per il gioco online. Anche le musiche di Ganbare! Super Strikers, poche ma sufficienti a ricoprire il loro ruolo, ricordano tanto le sale giochi e i videogame arcade. In effetti è proprio l’intero gioco che sembra voler comunicare un’idea di arcade inteso come immediatezza, ripetibilità e semplicità d’uso; un arcade che, però, dopo una serie di partite in cui la varietà di gioco è nulla, mal si sposa col concetto stesso di gioco strategico. In tutto questo si aggiunge anche la già citata IA, decisamente rivedibile.

Altro difetto è sicuramente l’assenza di controlli touch, una mancanza davvero inspiegabile dato che il gioco sembra essere stato costruito proprio per l’immediatezza della portabilità. Infine, non ci sono cali di frame né bug da segnalare, ma è superfluo dire che in modalità docked Ganbare! Super Strikers stona un po’ con la semplicità della grafica e la quasi assenza di animazioni.

Tempo di recupero

Ganbare! Super Strikers sembra una di quelle combinazioni che non vorresti mai vedere, eppure il mix tra calcio e RPG in questo gioco funziona alla perfezione. Certo, è qualcosa che è stato già sperimentato col Subbuteo o in un videogioco come Football, Tactics & Glory, ma il contesto anime-fantastico di Ganbare! Super Strikers sembra essere più congeniale a un ibrido del genere: perdere il dinamismo delle azioni e delle decisioni tempestive dei simulatori calcistici è un ottimo compromesso quando davanti ci si ritrova tanta fantasia da mettere in gioco ragionando e valutando ogni mossa.

Tentativo di contrasto

Ciò che invece non funziona è la limitata varietà dei contenuti. È un vero peccato che un’idea così brillante e ben riuscita offra al giocatore davvero poco con cui divertirsi prima di trovare il tutto ripetitivo e noioso, soprattutto se l’IA non è difficile da contrastare. Stiamo pur sempre parlando di un titolo sviluppato in maniera indipendente, venduto all’onesto prezzo di 9.99€; non ci si può aspettare la stessa profondità dei titoli strategici a turni tripla A, infatti il problema qui è solo che l’impianto tattico in questo contesto funziona così bene che vi spingerà a chiedere di più, ma questo “di più”, purtroppo, non si trova in questo titolo.

Chissà, però, se nelle mani di uno studio più grande, o se ci sarà un tale ritorno economico da permettere lo sviluppo di un secondo capitolo, in futuro magari potremo vedere un Ganbare! Super Strikers più longevo e più appagante.

Ad ogni modo, se cercate un videogioco calcistico che affronti lo sport in una maniera differente dai grandi titoli come FIFA o PES, Ganbare! Super Strikers è consigliatissimo: le meccaniche funzionano e divertono, il gioco è simpatico e accessibile a tutti, e studiare la tattica giusta contro ogni squadra è una bella sfida mai troppo impegnativa, finché dura.

Il gioco è disponibile dal 28 febbraio sul Nintendo eShop.

Voto: 7

RPG tattico a turni e calcio funzionano
Personalizzazione
Contesto anime simpatico
Semplicità e tattica a portata di mano
Poca varietà di contenuti
IA deludente
Assenza di comandi touch
Arcade e strategia non legano bene nel lungo periodo
Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Alessandro Colantonio
Tocca per altri articoli