1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Nintendo

Bandai Namco dona 100 milioni di Yen a sostegno delle famiglie in Ucraina

Anche Bandai Namco Entertainment ha deciso di effettuare una donazione per fornire sostegno umanitario alle famiglie in Ucraina.

di 
   · 1 min lettura Nintendo
Metti mi piace!
2

Il messaggio sul profilo Twitter di Bandai Namco esprime una posizione importante. L’azienda ha deciso di donare una cifra pari a 100 milioni di Yen (quasi 800 mila euro) per sostenere in tutti i modi le famiglie in Ucraina colpite dalla crisi.

Già diverse case videoludiche hanno già preso posizione per fornire sostegni umanitari, tra le quali The Pokémon Company International. La donazione di Bandai Namco Entertainment, però, è stata devoluta all’associazione Save the Children, al fine di aiutare tutti coloro che cercano rifugio al di fuori delle zone di guerra.

Il Gruppo Bandai Namco ha deciso di fare una donazione di 100 milioni di Yen a Save the Children a sostegno della loro causa umanitaria per le persone colpite dalla crisi in Ucraina e che cercano rifugio fuori dal paese.
Ci auguriamo che le persone e la comunità colpite da questa grave situazione possano tornare a giorni di pace il prima possibile.

L’insostenibile situazione che stanno vivendo i civili in Ucraina è un problema comune a tutti gli abitanti della terra. Parliamo dei civili di Chernihiv, di Khariv, di Luhansk e di tante altre città. La coda di uscita da Kyiv si ingombra di fianco alla vuota carreggiata d’ingresso nella capitale. Ai notiziari sono scomparse le comunicazioni più comuni, mentre riecheggiano esplosioni e pianti. Possiamo tutti fare qualcosa di concreto, donando per aiutare coloro che sono in difficoltà. Un “tap” sul proprio smartphone è un pasto per i rifugiati dalla guerra mossa dalla Russia.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Fonte BandaiNamcoUS
Bandai Namco donazioni

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia