Nintendo

Nintendo sottolinea l'importanza di fare "scelte informate" sul tema delle loot box

Quello delle microtransazioni e delle loot box è diventato uno dei temi più spinosi nel panorama videoludico, specialmente nell’ultimo periodo. Complice una serie di fatti e atteggiamenti intrapresi per inserire nei più svariati giochi ulteriori possibilità di guadagno per produttori e sviluppatori, il pubblico guarda con sospetto a questo tipo di sistemi. È proprio in virtù di questo che le grandi aziende del settore come Nintendo, hanno promesso maggiore trasparenza per il futuro.

nintendo microtransazioni

L’idea, da parte delle società, è quella di mostrare in un gioco le probabilità di ottenere determinati oggetti in una data cassa premio entro la fine del 2020. In particolare la casa di Kyoto ha diffuso una nota ufficiale per sottolineare la volontà di consentire ai giocatori di “compiere scelte informate” in materia di microtransazioni. Il colosso nipponico ha infatti dichiarato quanto segue:

“Come parte dei nostri continui sforzi in questo settore, Nintendo richiederà la divulgazione dei tassi di apparizione nei giochi Nintendo Switch che offrono la possibilità di acquistare oggetti virtuali casuali, come le loot box. Questo requisito si applica a tutti i nuovi giochi e include aggiornamenti per i giochi attuali che aggiungono loot box tramite acquisti nei giochi stessi”.

Nell’ultima parte, Nintendo ricorda che per le famiglie esiste anche l’applicazione mobile Nintendo Switch Parental Controls, la quale permette ai genitori di controllare coscientemente le azioni dei propri figli e impostare eventuali limitazioni.

L’impegno di Nintendo dovrebbe aiutare i giocatori nel compiere delle scelte quantomeno ponderate, oltre a porre delle restrizioni per sviluppatori e produttori. Un’iniziativa forse marginale e ristretta, ma da cui potrebbero scaturire dei cambiamenti nel prossimo futuro.

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Maria Enrica

Speciali

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)