Copertina per Super Mario Land DX
Copertina per Super Mario Land DX Nintendo

Super Mario Land per Game Boy riceve una versione "deluxe" fan-made

Ricordate Super Mario Land, il primo gioco che vide protagonista l’idraulico baffuto su una console portatile (era il 1990, l’alba del Game Boy) e che fece da traino delle vendite della stessa, piazzando ben 18 milioni di copie nelle tasche degli appassionati? Iván Delgado, conosciuto su Twitter come @toruzz, ha ideato una versione “deluxe” del titolo diretto da Gunpei Yokoi, per celebrare il trentesimo anniversario della portatile Nintendo.

Il trailer di questa hackrom, chiamata “Super Mario Land DX”, si focalizza su uno dei suoi principali tratti distintivi, cioè la completa colorazione degli scenari. Ogni pixel è stato rivisitato nel segno del colore, immaginando un ipotetico remake per Game Boy Color dell’originale Super Mario Land: e così possiamo ammirare l’idraulico italiano muoversi, ancora una volta, lungo i livelli di Sarasaland, tentando di strappare la principessa Daisy dalle grinfie di Tatanka.

Sprite del personaggio di Mario in Super Mario LandTrattandosi di una pietra miliare dei platform per console tascabile, questa radicale rivisitazione di Super Mario Land ha polarizzato il pubblico: da un lato c’è chi ha applaudito incondizionatamente all’impegno di Delgado/@toruzz, dall’altro la reinterpretazione degli sprite di Mario ha fatto storcere il naso. L’eroe baffuto qui mostra un aspetto del tutto diverso, più tozzo, indubbiamente più moderno rispetto alla silhouette del Mario originale. In ogni caso era difficile scansare del tutto le polemiche, poiché è dura scontrarsi con l’effetto nostalgia che i pilastri del genere portano con sé e che quasi mai risentono dell’avanzare degli anni.

La palla passa a voi: che ne pensate di questa rielaborazione del leggendario Super Mario Land? Siamo ansiosi di conoscere il vostro parere!

Articolo di Ivan Bececco

Offerte Amazon

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)