Nintendo Switch si allinea con Wii superando PS4 e Xbox 360 nelle vendite

Per la console ibrida, tuttavia, non sono solo rose e fiori.

0
527

Nintendo Switch ha raggiunto un nuovo traguardo nelle vendite, calcolate durante l’ultimo anno fiscale (terminato il 31 dicembre 2018). Il resoconto finanziario ha annunciato 32,2 milioni di esemplari della dinamica console ibrida di casa Nintendo venduti durante i suoi primi 22 mesi di vita. Questo risultato è indubbiamente impressionante, soprattutto se paragonato alle vendite, nello stesso periodo di tempo, di altre console importanti.

Nintendo Switch ha, infatti, superato PS1, PS2, PS3, PS4, e Xbox 360. Soltanto il successo di Wii non è stato, al momento, raggiunto. L’analista Daniel Ahmad ha pubblicato, tramite un tweet, un grafico esplicativo che mostra la crescita e l’andamento delle principali piattaforme di gioco nei mesi successivi al loro lancio. Com’è possibile vedere, nel corso dei primi 2 anni di vita Nintendo Switch ha superato la maggior parte delle console.

La neonata piattaforma è, insomma, la console più venduta in meno tempo. Durante una sessione di Domande & Risposte avvenuta venerdì 1° febbraio 2019, un investitore ha chiesto per quale motivo la piattaforma ibrida non è esplosa come Wii, non riuscendo a raggiungerne il record di vendite. Il presidente e amministratore delegato di Nintendo Shuntaro Furukawa ha risposto evidenziando le differenze tra le due console. Wii era una console per tutti, anche per i giocatori occasionali. Lanciata sul mercato nel 2006, molte persone hanno voluto provarla almeno una volta, e questo ha contribuito alla sua crescita esplosiva. Wii è stata guidata principalmente dal pacchetto Wii Sports, che sfruttava una tecnologia di movimento innovativa in grado di attirare milioni di persone, conducendole all’acquisto. Nintendo Switch, ha affermato Furukawa, è sostanzialmente differente poiché meno adatta ad attirare giocatori occasionali, che desiderano provare un solo pacchetto giusto per curiosità. Chi acquista la console ibrida ha davanti a sé un invidiabile parco giochi in continua espansione, e molti titoli di terze parti si affiancano ai principali per guidare il giocatore verso una scelta ampia e in grado di soddisfare le esigenze di tutti.

 

Nintendo Switch, benché non sia “esplosa” come la Wii, ha le potenzialità di superarla nel corso dei prossimi anni grazie alla sua maggior stabilità.

Purtroppo, per Nintendo non ci sono solo buone notizie. Benché le vendite abbiamo superato quelle delle maggiori console finora rilasciate sul mercato, il traguardo di 20 milioni di pezzi venduti da raggiungere nel corso dell’anno fiscale appena terminato non è stato portato a termine. Questo non può essere perdonato dallo spietato mercato finanziario su cui si muovono gli azionisti. Il mancato raggiungimento di un traguardo è visto come un fallimento nonostante gli ottimi numeri. Furukawa è stato però pronto a rassicurare gli investitori a riguardo, affermando:

Non sono certo del perché Nintendo Switch non stia vendendo come ci aspettavamo, ma studieremo quanto accaduto e faremo buon uso del prossimo trimestre finanziario. Non preoccupatevi. Stiamo ancora gettando le basi del business, e possiamo aumentare il marketing durante il prossimo periodo.

Commenti dal forum

Discutine sul forum