Nintendo

La ricetta segreta nelle pubblicazioni di Nintendo? Ce la rivela Reggie Fils-Aimé!

In una recente intervista per IGN, il Presidente di Nintendo of America Reggie Fils-Aimé ha parlato dell’importanza che eventi quali l’E3 di Los Angeles hanno per la Grande N, fornendo anche una serie di linee guida che Nintendo tende a seguire nello scegliere quali titoli mostrare ai suoi fan in queste occasioni.

Reggie ha anzitutto sottolineato la risonanza mediatica che questo genere di eventi è in grado di avere, per poi occuparsi di evidenziare la cura che la Casa di Kyoto pone in ogni suo comunicato, dal più pubblico al più privato.

I cinque giorni dell’E3 sono una opportunità per il mondo intero di scoprire gli ultimi arrivi nell’intrattenimento video ludico. Nel corso di quei giorni noi siamo in grado di generare più interazioni di qualsiasi altro CES o Comic-con. Le persone si sintonizzano con noi per scoprirne le novità e avere le loro prime esperienze con titoli inediti. Ecco perché l’E3 è così importante per Nintendo.

La nostra idea è quella di innovare continuamente il messaggio che trasmettiamo nel corso di ogni E3. Abbiamo cambiato radicalmente il modo in cui utilizziamo i nostri spazi, riuscendo a ricreare un piccolo pezzo di Hyrule o un paesaggio proveniente da Super Mario Odyssey, ad esempio. Ci piace cambiare il modo in cui comunichiamo, sia nelle grandi produzioni su palco che nei nostri Nintendo Direct.

Il Presidente di Nintendo of America si è poi occupato di rimarcare la sua irriducibile presenza nel corso dei meeting decisionali durante i quali viene discusso il miglior metodo per far pervenire un qualsiasi messaggio da parte dell’azienda rivolto ai fan, e infine è arrivato al sodo rivelando la ricetta seguita da Nintendo nello scegliere di quali titoli parlare in occasione di uno specifico evento pubblico.

In linea di massima, ci piace portare sul palco dell’E3 giochi che sono ormai vicini al rilascio. Raramente ci estendiamo oltre il primo o secondo quadrimestre seguente all’evento. Pensiamo che questo modo di fare sia il migliore, poiché i fan hanno così modo di entusiasmarsi per il rilascio ormai imminente. Raramente violiamo questa regola, e lo facciamo esclusivamente per ragioni specifiche.

Ad esempio può porsi il caso in cui abbiamo in serbo per l’utenza due diverse esperienze per lo stesso franchise, e sappiamo a priori che una verrà considerata atipica per quella particolare serie. O magari è importante per noi catturare al contrario l’essenza di un dato franchise in arrivo. È così che affrontiamo la comunicazione con i nostri consumatori. Vogliamo esser loro vicini, dar loro in pasto ciò che a loro sta a cuore. Non vogliamo che un titolo sia tanto lontano da causare in loro una perdita di interesse o peggio della frustrazione.

Cosa ne pensate del modo di fare di Reggie Fils-Aimé e in senso lato di Nintendo? Gradireste avere maggiori informazioni riguardanti un titolo finora solamente preannunciato, o preferite giocarlo pochi mesi dopo il suo annuncio ufficiale?

Articolo di Francesco Romano

Offerte Amazon

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)