Nintendo

Shigeru Miyamoto non è interessato a sviluppare un MMORPG

Shigeru Miyamoto è sicuramente tra le menti più creative e geniali del panorama videoludico odierno. Nonostante la sua capacità di proporre sempre contenuti innovativi al pubblico in molti generi differenti, ce n’è uno in particolare che non cattura particolarmente il suo interesse, ovvero gli MMORPG.

Secondo quanto detto proprio dal creatore di Super Mario in un’intervista svolta durante la Computer Entertainment Developers 2018 a Yokohama, in Giappone, esso non è mai stato un grande fan del genere sopracitato, affermando di essere quello che cattura di meno il suo interesse. Per certi versi, addirittura, risulta essere piuttosto noioso per lui.

Qualche anno fa, quando gli MMORPG andavano per la maggiore, non volli realizzarne uno. Visto e considerato che mi stanco molto facilmente delle cose, non volevo continuare ad occuparmi dello stesso gioco per troppo tempo.

Miyamoto ha poi proseguito l’intervista affermando che l’ostacolo principale che gli impedisce di potersi cimentare su questo genere è il suo modo di intendere le sue creazioni. Infatti, lo sviluppatore di casa Nintendo preferisce portare a termine un titolo per poi passare subito a quello successivo, senza pensieri per la testa e senza doversi preoccupare di contenuti post lancio come patch, DLC e via dicendo.

Una filosofia che senza dubbio può essere condivisa e non, ma che denota come il padre di Mario e Zelda tenga in particolar modo alle sue creazioni, mettendo sempre in risalto quello stile e quella passione che lo contraddistingue.

E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con quanto affermato da Miyamoto oppure la pensate diversamente?

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Andrea Mezzavilla

Speciali

Commenti

...
Lief 31/08/2018 19:08:43

da sviluppatore professionista (che però lavora ai giochi solo nel tempo libero) gli devo dar ragione.

E pure da videogiocatore. Gli MMORPG possono avere pochissimi pattern e sono progettati per essere ripetitivi (fetch quest a gogo e molte skin e simili oltre a vari boost fatti per vendere continuamente scorciatoie ai giocatori).

Forse in futuro nasceranno anche dei veri e propri RPG giocabili in un mondo multiplayer (un po' sullo stile di greed island che si vede in hunter x hunter)... Ma al momento non esiste nulla di divertente (tanto per capirci, un greed island diverrebbe un gioco in cui si comprano pacchetti con i soldi veri oppure si devono passare ore e ore a fare sempre le stesse quest per accumulare pacchetti... le quest sarebbero tutte banalissime "ammazza x di questo" "raccogli y di quest'altro" "vai da quest'altro ancora"... e ti venderebbero mount per muoverti più in fretta e skin per appagare la tua vanità... ovviamente il pvp non avrebbe alcuna conseguenza o conseguenze minime (per evitare problemi ai nuovi giocatori)... e ci sarebbero boost di ogni genere per avere più probabilità di droppare qualcosa o acquisire più esperienza... insomma sarebbe una *censura*).

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)