Nintendo

Degli hacker hanno trasformato Nintendo Switch in un tablet Linux funzionante

Il team di sviluppatori e hacker fail0verflow è riuscito a sfruttare una falla di sicurezza presente all’interno del codice di Nintendo Switch e a portare a termine l’installazione di Linux sulla console ibrida della grande N.

Già una decina di giorni, fa il team aveva reso noto che, sfruttando una vulnerabilità del codice di Switch, era possibile tentare di installare Linux e a eseguirne il codice.

Ma secondo quanto comunicato dagli hacker tramite il loro account Twitter e mostrato in un video, adesso è possibile disporre di una versione funzionante del sistema operativo open-source e utilizzare la propria console come se fosse un normalissimo tablet basato però su Linux.

Com’è possibile vedere dal video, è supportata la navigazione web attraverso un browser integrato ed è inoltre possibile sfruttare pienamente il touchscreen della console.

A detta degli hacker, la vulnerabilità sfruttata per far eseguire Linux su Nintendo Switch non potrà essere corretta dall’azienda di Kyoto con il modello corrente di console.

Inoltre, va segnalato come nelle ultime ore abbia fatto capolino su Internet un nuovo emulatore denominato RyujiNX, sempre basato su Switch, capace di far funzionare solo alcuni software homebrew ed utilizzabile solo su PC Windows.

Ad ogni modo, specifichiamo che questo articolo va preso per quello che è: pura e semplice informazione. E sottolineiamo anche che tutto lo staff di Pokémon Millennium si dichiara assolutamente contrario agli atti di pirateria, che rimane una pratica illegale e perseguibile per legge. Se vi piacciono i videogiochi, se amate Nintendo e i suoi prodotti, continuate a supportare il lavoro della compagnia comprando esclusivamente console e videogiochi ufficiali, senza manomettere in alcun modo i dispositivi originali!

Articolo di Renato Verrillo

Offerte Amazon

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)