NES Mini e SNES Mini sono la stessa console ma con una scocca diversa

656

Lo SNES Mini, la seconda console della serie Nintendo Classic Mini, è arrivato e gli utenti non hanno perso tempo “scoperchiandolo” per carpirne i suoi segreti.

Digital Foundry, famosa per le sue analisi tecniche sulle console e i videogiochi, ha aperto il Nintendo Classic Mini: SNES per scoprire che al suo interno non c’è altro che la stessa scheda madre del suo predecessore, il Nintendo Classic Mini: NES.

Come è possibile vedere, entrambe le console condividono lo stesso hardware. Si tratta di una scheda integrata Allwinner R16 con un processore ARM Cortex A7 a quattro core, un processore grafico ARM Mali 400 MP2, RAM DDR3 da 256 MB e una memoria NAND da 512 MB. Anche i connettori delle console sono gli stessi e permettono di scambiare i controller tra le due console e utilizzare quelli dello SNES sul NES.

Le due console differiscono unicamente per la scocca esterna e per il sistema che emula i giochi. Tecnicamente è quindi possibile sostituire il software per provare i giochi di entrambe le console, anche possedendone una sola. Gli hacker inoltre potrebbero ampliare la libreria di giochi come successo già con il NES Mini.

La condivisione della stessa scheda madre permetterà a Nintendo di riproporre la prima console, che ha fatto il tutto esaurito lo scorso anno, anche durante il 2018. Nintendo non dovrà quindi adattare le proprie linee di montaggio per rimettere in piedi la produzione. L’hardware della console è abbastanza potente da emulare anche le console successive e non è fantasia pensare che si possa vedere in futuro un Nintendo 64 Mini.

Commenta con Facebook

Commenti dal forum

Discutine sul forum