Nintendo

Tutti i giochi di alta qualità devono avere l'opportunità di arrivare su Nintendo Switch

Il presidente di Nintendo of America Reggie Fils-Aime, incoraggiato dai clamorosi risultati ottenuti da Nintendo Switch negli ultimi mesi, ha commentato la posizione della compagnia nipponica rispetto ai giochi delle terze parti.

Nintendo Switch pare essere infatti ben lontano dal disastro di marketing che è stato Wii U ai tempi del suo rilascio: gli utenti non ne compresero le funzionalità, il massiccio gamepad soffrì di opinioni discordanti e, come ultimo chiodo nella bara, la console non ricevette un grande supporto da parte delle terze parti.

Diversa è invece la storia per Nintendo 3DS: un universo a parte, nata alla fine della settima generazione videoludica e ultima console puramente portatile superstite sul mercato, è comunque riuscita a conquistare l’amore del pubblico e ad essere attiva ben 6 anni dopo il suo rilascio grazie sopratutto alle esclusive Nintendo.

Per quanto riguarda Nintendo Switch, Reggie Fils-Aime ha recentemente dichiarato come la Casa di Kyoto questa volta non si affiderà esclusivamente alle proprie produzioni al fine di mantenere la console ibrida nella strada per il successo: il compito di Nintendo sarà infatti quello di portare ogni singolo gioco di successo giocabile sulle console della concorrenza su Nintendo Switch.

“Vogliamo che ogni gioco di qualità abbia l’opportunità di esser giocato su Nintendo Switch, e riempire eventuali vuoti delle terze parti con grandi titoli.”

Se la Grande N riuscisse a mantenere questa promessa, la console ibrida potrebbe godere di un parco giochi esule unicamente dalle esclusive Sony e Xbox, unitamente alla portabilità che la contraddistingue e che la competenza non è in grado di emulare.

Articolo di Francesco Romano

Speciali

Commenti

...
Venir18 16/06/2017 13:24:25

Mi pare strano: se la Nintendo lascia la qualitá a terze parti, vuol dire che non si occupa piú del motore grafico, del fixaggio e del rendering dei giochi ... La Nintendo puó sviluppare i giochi, ma se non stabilisce la qualitá dei singoli elementi e quella generale, si rischia che chi si occupa di ció, anche se potrebbe essere improbabile, produca giochi qualitativamente superiori al limite della Switch, quindi non si avrebbero i giochi in alta qualitá che si desiderano ...

...
Lief 17/06/2017 08:22:50

Inizierò a crederci quando riusciranno a far arrivare un souls (non necessariamente l'ultimo) o un the witcher (anche qui non necessariamente l'ultimo)... insomma qualche altro grande RPG che faccia compagnia a Zelda... Contano anche divinity original sin e pillars of eternity per quanto mi riguarda.

...
TheDoctor 17/06/2017 10:04:28

L'obiettivo proposto è sacrosanto, spero si facciano valere per garantirlo. Non è che si può vincolare una terza parte (piu o meno) ma secondo me sarebbe necessario controllino il processo produttivo di un certo gioco man mano per assicurarsi innanzitutto sia decente. Ovviamente sui big titles, è una questione complessa...ma spero siano abbastanza persuasivi per assicurarsi titoli di un certo calbro da qui in avanti

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)