Secondo Kimishima, il successo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild è legato ai pareri positivi della critica

0
240

Secondo il presidente di Nintendo Tatsumi Kimishima, gli ottimi risultati di vendita di The Legend of Zelda: Breath of the Wild sono in parte dovuti ai pareri positivi della critica, che hanno spinto all’acquisto una notevole porzione di videogiocatori che non avevano precedentemente giocato ad alcun capitolo della saga.

The_legend_of_zelda_breath_of_the_wild

Infatti, la critica ha premiato il nuovo titolo di The Legend of Zelda per Nintendo Switch con dei punteggi estremamente alti e delle ottime recensioni, che hanno decisamente avuto un impatto sul lancio del gioco. Ad esempio, la nota rivista videoludica giapponese Famitsu ha assegnato l’ambito punteggio perfetto di 40/40 a Breath of the Wild, che risulta essere il ventiquattresimo gioco a ottenere tale riconoscimento, al fianco di altri capitoli della saga come Ocarina of Time, The Wind Waker e Skyward Sword. Il nuovo gioco della casa videoludica di Kyoto ha trionfato anche sul sito di recensioni statunitense Metacritic, aggiudicandosi un punteggio di 98/100, il più alto dal 2008.

Un’accoglienza così positiva ha attirato una miriade di utenti di Nintendo Switch che, incuriositi da tali pareri, hanno deciso di dare un’opportunità a una saga che non avevano mai giocato finora. Questo sembra confermato dai dati di vendita: il gioco ha venduto ben 2,76 milioni di copie, superando addirittura quelle di Nintendo Switch (2,74 unità).

The Legend of Zelda Breath of the Wild

Tra i fan dell’ultim’ora attirati dalle recensioni eccellenti, troviamo anche Takashi Mochizuki, giornalista del Wall Street Journal, che confessa di essersi fidato dei pareri positivi su Breath of the Wild e di aver acquistato il titolo pur non avendo giocato ad alcun capitolo precedente di The Legend of Zelda.

 

Commenti dal forum

Discutine sul forum