Mondo Pokémon

Prevenuto un presunto attentato ai Campionati Mondiali Pokémon 2015

Due uomini sono stati fermati e arrestati a Boston apparentemente intenzionati a commettere una strage ai danni dei partecipanti dei Campionati Mondiali Pokémon.

cnhnhc0uwae7igqjames-stumbo-worlds-2

Le prime minacce su facebook. Il diciottenne Kevin Norton e il ventisettenne James Austin Stumbo, entrambi partecipanti alla divisione Master dei mondiali, hanno postato diversi messaggi minacciosi su facebook, dichiarando nel più noto:

Kevin ed Io siamo pronti per i mondiali di Boston. Stiamo arrivando!!!

Dopo numerose segnalazioni da parte dei fan e di The Pokémon Company International, la polizia di Boston si è mossa giovedì per intercettare gli indiziati, presentatisi disarmati all’evento. Dopo ulteriori indagini e il rilascio di un mandato di perquisizione, sono state rinvenute nella macchina di Stumbo diverse armi da fuoco, tra cui un fucile a canne liscie calibro 12, un fucile AR-15 modello DPMS, diverse munizioni e un coltello da caccia. I due, sprovvisti di porto d’armi, sono stati arrestati e presi in custodia per possesso illecito di armi.

Le ripercussioni sui partecipanti. A seguito delle minacce via social, un’equipe di cani anti-bomba è stata messa all’entrata per perquisire gli invitati all’evento; a causa di ciò, diversi giocatori non sono stati in grado di entrare in tempo per la cerimonia di apertura.

48011990-cachedjames-stumbo-Pokémon-guns

Uno scherzo di cattivo gusto? Sembrerebbe che James Stumbo sia un appassionato di caccia e di armi da fuoco: il ventisettenne dimostrò in precedenza questo suo interesse in diversi gruppi a tema Pokémon GCC. L’irresponsabile scherzo di cattivo gusto stavolta non è giustificato e i due, oltre ad essersi guadagnati una macchia indelebile sulla fedina penale, hanno scatenato l’attenzione dei media e dell’FBI.

Le dichiarazioni di The Pokémon Company. A seguito di ciò, The Pokémon Company è rimasta in costante contatto con le forze dell’ordine, assicurando stretta collaborazione e allo stesso sicurezza per i partecipanti ai mondiali. Di seguito le dichiarazioni in merito alla vicenda:

“Abbiamo raccolto e fornito informazioni il prima possibile alle autorità presso il John B. Hynes Memorial Convention Center che ha agito rapidamente, inoltrando la comunicazione al Boston Police Department. Grazie all’azione tempestiva, le potenziali minacce sono state risolte. The Pokémon Company International prende la sicurezza dei suoi appassionati molto seriamente e continuerà ad assicurare le dovute misure di sicurezza come priorità.”

Dopo l’arresto di Norton e Stumbo, TPCI ha assicurato che i due non potranno mai più partecipare agli eventi organizzati da Play! Pokémon.

Le nostre dichiarazioni. Ci troviamo davanti ad un atto irresponsabile dei due sciocchi di turno che, credendo di scatenare ilarità nel prossimo, hanno invece provocato una situazione incresciosa di risonanza internazionale. I nostri inviati Manuel Urrai e Martina Canto (Little Donphan) stanno bene e continuano a tenerci costantemente aggiornati sulla loro posizione. Siamo spiazzati e dispiaciuti: è la prima volta che, in una comunità pacifica e unita come la nostra, si verifica un evento del genere. Confidiamo che questa vicenda possa essere un monito di riflessione per tutti, nonché una sensibilizzazione all’uso del buonsenso.

Articolo di Redazione

Offerte Amazon

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)