...
I Pokémon potranno nascondersi dietro agli oggetti con la nuova funzione AR di Pokémon GO

I Pokémon potranno nascondersi dietro agli oggetti con la nuova funzione AR di Pokémon GO

Metti mi piace!
6 4

Niantic ha recentemente annunciato due grandi novità in arrivo per quanto riguarda la funzionalità AR di Pokémon GO, con l’obiettivo di regalare a tutti gli Allenatori del mondo un’esperienza di gioco sempre più realistica.

Per l’azienda californiana, quello di portare i Pokémon all’interno del mondo reale è da sempre stata una missione. Negli anni con Pokémon GO sono stati molteplici gli sforzi affinché una tecnologia come la realtà aumentata (AR) diventi parte integrante dell’esperienza del giocatore. Con il suo ultimo annuncio, Niantic ha presentato al mondo i suoi due nuovi progetti a cui ha deciso di dedicarsi.

Realtà integrata

Il sogno di ogni Allenatore di Pokémon, è quello di poter girovagare per il mondo affianco al proprio mostriciattolo. Pokémon GO da qualche anno ormai, permette ai giocatori di immortalarsi con le proprie creature, giocare, dare bacche e passeggiare insieme grazie alla AR. Per migliorare l’integrazione tra il Pokémon e l’ambiente reale, Niantic annuncia che è in fase di test la realtà integrata, che permetterà al mostriciattolo di apparire in modo più realistico con la possibilità di nascondersi dietro agli oggetti.

Realtà integrata Pokémon GO

Grazie alla realtà integrata, il Pokémon potrà muoversi parzialmente o completamente dietro gli oggetti, permettendoci di immortalarlo in divertenti foto in cui ci spia da dietro un angolo oppure spunta dal divano. Questo importante aggiornamento verrà rilasciato a un numero limitato di Allenatori in possesso di dispositivi Android in grado di supportare la nuova modalità. Tra questi sono presenti il Samsung Galaxy S9 e S10 e il Google Pixel 3 e 4. Successivamente la realtà integrata verrà rilasciata su altri dispositivi in modo graduale.

Mappare il mondo in AR

Un altro ambizioso progetto di Niantic, è quello di sviluppare una mappa 3D dinamica di tutte le Palestre e i Pokéstop esistenti, al fine di migliorare l’esperienza AR in futuro. Per farlo, avranno bisogno dell’aiuto degli Allenatori di tutto il mondo, a partire da quelli di livello 40. Dall’inizio di giugno 2020, alcuni giocatori con il massimo livello potranno utilizzare una nuova funzionalità in Pokémon GO, chiamata scansione Pokéstop.

Beta PokéStop

Una funzionalità simile era già presente in Ingress, altra nota app in realtà aumentata di Niantic, e in Pokémon GO permetterà agli Allenatori di caricare dei video delle posizioni nel mondo reale di Pokéstop e Palestre, aiutando l’azienda nel processo di mappatura. I video dovranno essere fatti da quante più angolazioni possibili e di una durata massima di 30 secondi. Grazie a essi, l’azienda californiana sarà in grado di sviluppare mappe dinamiche in 3D del mondo reale. L’utilizzo di oggetti tridimensionali permetterà uno studio approfondito di come questi oggetti virtuali possano interagire gli uni con gli altri, migliorando il senso stesso di realtà aumentata.

Non ci sono rischi per la privacy, Niantic infatti vuole sottolineare che eventuali targhe di veicoli o volti di persone riprese dai video registrati dagli utenti sarà prontamente resi irriconoscibili da tecniche di sfocatura. Inoltre l’azienda non raccoglierà nessun dato personale né dell’account né di cosa verrà registrato nei video, come sottolineato nell’informativa sulla privacy.

FONTE: Niantic

Offerte Instant Gaming
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Michele Ferracci
...

Idea molto carina :) 

...

Bellissima come aggiunta ò.ò

...

Bhe interessante questa nuova evoluzione.

Tocca per altri articoli