Giochi

Ambrella spiega perché Pokémon Rumble World è free-to-play!

Ambrella è una casa giapponese sviluppatrice di videogiochi che lavora per Nintendo ed è famosa per gli spin-off della serie Pokémon come Hey You, Pikachu!, Pokémon Channel, Pokémon Dash, My Pokémon Ranch e la serie Rumble dal 2009 a oggi.

 

AmbrellaLogo

Nell’ultimo numero della rivista nipponica Famitsu, il direttore di Ambrella Norio Matsumura e il presidente Muneaki Ozawa hanno rilasciato un’intervista dove trattano l’argomento free-to-play e in particolare l’ultimo gioco prodotto dalla casa, ovvero Pokémon Rumble World. 

 

Pokémon-rumble-world-169

Una delle domande tratta il motivo del lancio di un gioco free-to-play. Matsumura parla di un suggerimento da parte del presidente di The Pokémon Company Ishihara.

“Il presidente di The Pokémon Company Tsunekazu Ishihara ci ha suggerito di lanciare i titoli free-to-play. Personalmente ritengo che i controlli innovativi e la possibilità di tornare continuamente sul gioco siano concetti che si adattano bene a questo tipo di videogiochi, così ho pensato che ci fosse una possibilità di successo. Anche se molti membri dello staff erano contro il free-to-play…”. 

Il direttore continua commentando come sia stato difficile portare a termine il progetto considerando l’opposizione di diversi membri dello staff.

“Mi è sembrato un sogno vedere che molte persone potessero provare gratuitamente un gioco scaricabile dal Nintendo eShop. Molti membri dello staff ritenevano che un gioco con la possibilità di micro transazioni infinite fosse inadeguato, pertanto abbiamo posto un limite massimo, in modo da permettere ai giocatori di godersi tranquillamente l’esperienza”.

In seguito, Matsumura e Ozawa commentano le modifiche che ritengono più importanti per il successo di quest’ultimo titolo lanciato per la serie Rumble. 

“Abbiamo aumentato la longevità del gioco incrementando i tempi di attesa per permettere ai giocatori di avere un rapporto più duraturo con il titolo”. 

“Abbiamo rimosso la schermata del titolo e aumentato il tempo di dissolvenza delle scene”. 

Infine, il direttore spiega perché sia stato implementato l’attacco automatico, rivelando che tale sistema è stato preso in considerazione solo a un certo punto. 

L’attacco automatico è stato inserito per permettere a più persone di divertirsi con il gioco. Quando abbiamo visto che molte persone non avevano esperienza con questa serie, abbiamo notato che molti giocavano senza premere il pulsante d’attacco. Per questo motivo abbiamo preso in considerazione l’ipotesi di implementare l’attacco automatico, idea che alla fine è stata concretizzata. Avevamo anche un’idea sul movimento automatico”. 

Pokémon Rumble World è disponibile gratuitamente sul Nintendo eShop dall’8 aprile 2015 e ha già appassionato moltissimi giocatori portandoli in un mondo unico e originale della serie. Il tutto, ovviamente, free-to-play. 

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Redazione

Speciali

Commenti

...
lucinda91 26/05/2015 10:33:55

be hanno avuto una bella idea di farlo free to play :) lo dico perchè ci sto giocando anche ora  ;)


...
Marpy 26/05/2015 10:39:38

Beh Rumble é un gioco piuttosto "scarso" a livello di trama, ma sinceramente anche di gameplay. Quindi secondo me hanno fatto un ottima mossa rendendolo free to play. Se fosse stato a pagamento tantissima gente non lo avrebbe comprato e cosi nemmeno provato, invece ora, probabilmente, questa serie ha più fan di prima. :)

...
Darkyurem300 26/05/2015 10:48:10

Onestamente credo che i lunghi tempi d'attesa freghino questo gioco. Ci ho giocato per qualche tempo, ma a meno che non paghi poi non avanzi, e di pagare onestamente non ne ho voglia, perché so già  che abbandonerò il gioco presto o tardi. Lo avrei preferito come gioco normale, onestamente


Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)