Film 8 - Pokémon: Lucario e il Mistero di Mew

Film 8 - Pokémon: Lucario e il Mistero di Mew

Informazioni generali:

F08_LogoITA

Pokémon: Lucario e il Mistero di Mew è l’ottavo lungometraggio dedicato alla serie animata Pokémon, il terzo della saga di Pokémon Advanced Generation. Il film ha debuttato nelle sale cinematografiche giapponesi il 16 luglio 2005, diretto da Kunihiko Yuyama. Nel film fanno il loro debutto alcuni Pokémon provenienti dalla Quarta Generazione di Pokémon.

Negli Stati Uniti, il film è stato distribuito in DVD il 19 settembre 2006, mentre in Italia è stato trasmesso per la prima volta il 7 luglio 2007 durante il Pokémon Day, mentre successivamente è stato mandato in onda in TV sul Canale del Digitale Terrestre Hiro il 4 gennaio 2009.

Trama:

È in corso una feroce battaglia tra due eserciti, uomini e Pokémon, nei pressi del regno di Sir Aaron e della regina Lady Rin. Grazie ai suoi poteri, Lucario riesce ad avvertire del pericolo Sir Aaron che subito si reca sul luogo dello scontro. Giunto accanto al suo compagno, rivela al Pokémon di aver abbandonato il suo ruolo, quello di maestro, e decide di imprigionarlo, con l’intento di proteggerlo, nel suo bastone che verrà consegnato alla regina grazie ad un Pidgeot. Lo scontro tra le due forze viene fermato da un potere magico che, secondo quanto narra la leggenda, non è altro che lo stesso Sir Aaron, che ristabilì la pace.

Molti secoli dopo Ash, Brock, Vera e Max stanno per raggiungere il Palazzo di Cameron, dove si sta svolgendo una festa in onore di Sir Aaron, il giovane che molti anni prima aveva salvato la popolazione del luogo da una terribile guerra fra potentissimi Pokémon, e che comprende anche un torneo. Ash vi partecipa, lo vince e diventa così il “Guardiano dell’Aura“, un titolo annuale con il quale il vincitore riceve l’onore di avere tra le proprie mani il sacro bastone che un tempo apparteneva a Sir Aaron, all’interno del quale vi riposa Lucario. In occasione della festa, il gruppo di amici libera i loro Pokémon dalle loro Poké Ball e si dirigono in una stanza piena di giochi, dove faranno presto la conoscenza di un Pokémon molto speciale: Mew.

Nel frattempo, al termine delle danze, Ash assume la posa di Sir Aaron. A questo punto, però, accade un imprevisto. L’aura di Ash riesce a liberare Lucario dal bastone. Nella confusione della festa il suo Pikachu viene rapito da Mew. Una ragazza di nome Kidd Summers, una delle allentrici che Ash ha sconfitto durante il torneo, cerca di catturarlo con i suoi Weavile. Dopo, riferisce ad Ash dove il suo piccolo Pokémon è stato portato e così decide di partire per riprenderselo. A Lucario viene affidato il compito di condurre Ash all’Albero delle Origini, il luogo in cui Mew ha portato Pikachu. Anche se le leggende sul conto di Sir Aaron sembra che siano del tutto vere, Lucario prova ancora disprezzo per lui, credendo che lo abbia rinchiuso di proposito nel bastone sacro, ed è per questo motivo che prova rancore nei confronti di tutti gli esseri umani.

Ash, nonostante alcuni battibbecchi con il Pokémon, riesce a raggiungere l’Albero delle Origini. I guardiani del posto, Regice, Registeel, Regirock vogliono impedirgli di passare allo scopo di proteggere la sacra pianta. Ash tenta di superarli grazie ai suoi Corphish e Grovyle e riesce a raggiungere Pikachu grazie anche all’aiuto di Kidd. Lucario prova a portarli in salvo, ma viene fermato da Registeel, mentre Kidd ed Ash vengono attaccati da dei leucociti. Grazie a Mew, tutti gli umani dell’albero verranno salvati. L’albero sacro è in simbiosi con quest’ultimo, quindi, tutto ciò che accade al Pokémon si riflette anche a lui. E quanto l’ecosistema inizia a collassare, per colpa dello sforzo nello scacciare gli intrusi, anche Mew inizia a perdere energie, ma riesce a portare il gruppo nel centro dell’albero. Per salvare la vita a Mew e a tutti i Pokémon dell’Albero delle Origini, Lucario decide di sacrificarsi donando la sua anima ma Ash, dopo aver visto che il povero Pokémon è in notevole difficoltà, interviene e decide di aiutarlo dando anche lui parte della sua aura. A questo punto Lucario allontana il nostro protagonista per evitargli una morte sicura (a causa della perdita dell’anima), e si sacrifica per lui. Prima di morire, Lucario vede un fiore magico che gli mostra ciò che è accaduto veramente dopo che Aaron lo aveva imprigionato. Così il Pokémon Aura scopre che il suo vecchio padrone lo aveva fatto solo per il suo bene, e muore drammaticamente. Con il suo sacrificio, Lucario ha così salvato Mew e ridato Pikachu ad Ash. I nostri eroi si rimettono in cammino, verso nuove avventure.

Curiosità:

  • Il film introduce il concetto di “aura” nella serie.
  • È il secondo film in cui un personaggio perde la vita senza resuscitare. Il primo caso fu in Pokémon Heroes, con il sacrificio di Latios.
  • Le due armate presenti all’inizio del film erano una di colore rosso e una verde, a simboleggiare i primi titoli Pokémon Rosso e Pokémon Verde.
  • Il vecchio stile di disegno di Jynx appare brevemente durante il film.
  • Il progetto per questo film fu creato prima che il precedente, Pokémon: Destiny Deoxys (Fratello dallo Spazio), venne finito.