1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Rubriche

Viaggio alla scoperta del Set Base: la storia del GCC Pokémon

Il Set Base è un pezzo di storia del GCC e del brand, scopriamone storia e curiosità nella prima tappa del nostro viaggio.

di 
   · 8 min lettura Rubriche
Metti mi piace!
7

Il Set Base del Gioco di Carte Collezionabili Pokémon ha rappresentato per molti l’inizio di una grande passione, per altri invece un ampliamento del grande amore per i mostriciattoli tascabili. Risalente al pieno dell’esplosione del fenomeno Pokémon, il GCC ha fatto da compagno perfetto per i videogiochi e per la serie animata, andando a investire un settore altrimenti monopolizzato da titoli come Magic: L’adunanza e considerato un hobby per un pubblico più adulto, quello dei Giochi di Carte Collezionabili.

Set Base

D’altronde, lo scambio delle figurine è sempre stato uno dei passatempi più amati dai più piccoli e unirlo alla possibilità di immergersi in un gioco strategico con protagoniste le creature più famose del momento, rappresentò una sorta di tempesta perfetta per l’epoca. Come dimenticare le mille storie di carte sequestrate a scuola, le mamme che buttavano via interi mazzi per punizione, o l’immensa nostalgia nell’aprire un cassetto e trovare le collezioni che pensavamo di aver perduto per sempre.

Il Gioco di Carte Collezionabili Pokémon ha avuto e avrà sempre un ruolo speciale per i milioni di Allenatori in giro per il mondo e, per tale motivo, iniziamo oggi un viaggio nella storia del GCC, partendo proprio da quel leggendario Set Base che ha dato il via a tutto e che oggi è avvolto da un’aura di sacralità senza tempo.

La Storia del Set Base

Il Set Base del GCC, uscì in Giappone il 20 ottobre 1996, per poi sbarcare in America e in Italia il 9 gennaio 1999. In Giappone il Set esce dalle sapienti mani dalla Media Factory, mentre nel resto del mondo fu la Wizard of The Coast (già responsabile di Magic: L’Adunanza), a occuparsi di tradurre e distribuire il gioco. Il nostro Set Base corrispondeva all’espansione giapponese Expansion Pack, riprendendone l’esatto numero di carte, 102, ma cambiandone ordine di numerazione.

Set Base

I set giapponesi infatti, fino all’espansione Pokémon VS, ordinavano le carte secondo il tipo, il numero occupato nel Pokédex nazionale e la rarità. Per i set usciti in Europa e in America invece, si optò per una numerazione basata su ordine alfabetico, rarità e sulle categorie di carte (Pokémon, carte Addestramento ed Energia).

Il Set Base uscì in Italia con un iniziale Set Introduttivo per 2 Giocatori e quattro mazzi tematici. Molti avranno iniziato a giocare proprio grazie al Set Introduttivo, per l’appunto pensato per insegnare le regole base del gioco a due giocatori, tramite due mini mazzi da 30 carte ciascuno, oltre a contenere anche la famosa carta olografica di Machamp. Gli altri quattro mazzi erano Buio Totale, basato su Acqua e Lotta, Incendio, formato da Pokémon Erba e Fuoco, Supercrescita, incentrato su Erba e Acqua e infine Zap!, ricco di mostriciattoli Elettro e Psico. Anche questi mazzi contenevano delle carte olografiche speciali, ossia Hitmonchan, Ninetales, Gyarados e Mewtwo.

Le carte del Set Base furono illustrate da quattro illustratori differenti, ossia Ken Sugimori, lo storico designer e concept artist di Game Freak, Mitsuhiro Arita, ad oggi il più longevo nella storia del GCC, Keiji Kinebuchi, il primo illustratore 3D del gioco e a cui dobbiamo l’iconico design delle carte Energia e infine Tomoaki Imakuni, responsabile unicamente della carta di Porygon

Curiosità del Set Base

Oggi il Gioco di Carte Collezionabili Pokémon è considerato un successo assoluto, con miliardi di carte vendute ogni anno. Tuttavia non tutti erano convinti che il gioco avrebbe preso realmente piede, come per esempio i negozianti americani. Oltreoceano, l’idea che un nuovo gioco di carte indirizzato ai più piccoli potesse avere successo non era assolutamente condivisa tra i rivenditori, soprattutto in un mercato dominato da Magic. Proprio per tale ragione, molti negozi non iniziarono a vendere le carte prima di diversi mesi dopo l’uscita ufficiale del gennaio 1999. Le carte però ottennero un successo senza precedenti per l’epoca (col senno di poi chissà se qualche negoziante non avrebbe preferito puntare di più sul gioco dei mostriciattoli tascabili).

Tutte le carte della prima stampa del GCC erano Shadowless, ossia senza ombreggiature ai bordi delle illustrazione. Alcune di queste, inoltre, avevano il simbolo della prima edizione nell’angolo in basso a sinistra. Anche il testo stampato risultava diverso dalle successive edizioni, in quanto fu scelto per i PF e gli attacchi un font meno marcato rispetto a quello odierno. Ovviamente tutte queste differenze non fecero che aumentare a dismisura il valore delle carte, differenze che furono prontamente soppiantate dalle successive edizioni. 

Molte delle evoluzioni finali dei Pokémon presenti in questo set furono volutamente escluse. Si pensi per esempio a Clefable, Weezing o Dragonite, che vennero lasciati in serbo per le successive espansioni Giungla e Fossili. A tal proposito, la carta di Clefairy nel Set Base era inserita tra le Rare, al contrario di quella di Pikachu che invece era tra le Comuni. Chissà se questa fu una scelta dettata dall’idea iniziale di rendere il Pokémon proveniente dalla Luna la mascotte originale del franchise.

Durante il ventesimo anniversario del brand Pokémon, i collezionisti hanno potuto mettere le mani su una riedizione del Set Base: Evoluzioni. Erano ovviamente presenti alcune differenze a ammodernamenti rispetto all’originale e tra queste, la più importante fu l’introduzione delle Mega Evoluzioni. Anche il 25° anniversario del gioco celebrò l’espansione originale. Arrivò infatti sugli scaffali un set commemorativo, con alcune delle carte più famose di sempre e tra queste, non potevano mancare Venusaur, Blastoise e, ovviamente, Charizard del Set Base.

Le carte più famose del Set Base

Il successo di un gioco di carte collezionabili e delle sue espansioni dipende in gran parte proprio dalle carte in questione e da quanto queste riescano a fare breccia nel cuore degli appassionati. Sotto questo punto di vista, il Set Base del GCC Pokémon ha fatto pienamente centro, regalandoci alcune delle carte più famose e amate, alcune delle quali hanno assunto oramai un vero status di oggetto di culto. Non possiamo in tal senso non citare una delle carte più conosciute di tutti i tempi, ossia quella di Charizard.

Il Pokémon Fiamma, nella sua incarnazione del Set Base, rappresenta uno degli oggetti più ricercati e di valore del mondo pop, avendo ormai raggiunto una fama che trascende anche il gioco stesso. Si pensi che una di queste carte è andata all’asta per ben 420.000$ (quasi 400.000€), durante un evento tenutosi quest’anno. Qualcuno potrà di certo rimanere esterrefatto di fronte a tali cifre, ma si può davvero dare un prezzo alla nostalgia?

Un’altra carta iconica è sicuramente il Machamp del Set Base. Tutti gli appassionati probabilmente ne avranno uno, per il fatto che questa carta era presente nel Set Introduttivo per 2 Giocatori. Si tratta probabilmente della prima carta rara olografica che molti di noi abbiano mai posseduto e, oltre alla più che discreta potenza del Pokémon, avrà di certo un grandissimo valore affettivo per i tanti giocatori che hanno inaugurato la loro passione sul finire degli anni ‘90.

I tanti fan del GCC e della serie animata, non si saranno di certo fatti scappare il mazzo tematico Zap!, se non altro per i due Pokémon in copertina, Pikachu e Mewtwo. La mascotte ufficiale del brand e il Pokémon Leggendario per eccellenza, non potevano che fare gola ai tanti giocatori dell’epoca. Se poi ci mettiamo anche l’immenso successo del primo film dei Pokémon, con protagonista proprio Mewtwo, non viene difficile capire come questo mazzo tematico fosse di certo il più famoso tra quelli usciti al tempo. 

Oltre alle tante creature presenti, il Set Base ha ospitato anche alcune delle Carte Addestramento più iconiche di sempre. Tra queste non possiamo non citare Bill, che nel suo apparente semplice effetto di permettere di pescare 2 carte, è ben presto divenuto imprescindibile nella maggior a parte dei mazzi, venendo riproposto sotto altri nomi in tanti set successivi. La Clefairy Doll ha rappresentato una delle trasposizioni più riuscite di una meccanica dei videogiochi, quella della mossa Sostituto, all’interno del GCC.

E non solo, essendo la prima Carta Addestramento numerata di sempre, la Clefairy Doll ha avuto anche il merito di aver inaugurato il trend di utilizzare illustrazioni in 3D Per questo tipo di carte. Non possiamo poi non citare Professor Oak, l’impostore, che rappresenta il primo personaggio non proveniente dai videogiochi presente nel GCC. Un personaggio molto simile avrebbe in seguito fatto la sua comparsa nel manga Pokémon Adventures, in cui la Capopalestra Sabrina aveva fatto trasformare il suo Kadabra in una copia non tanto riuscita del Professor Oak originale.

Conclusione

Sicuramente il Set Base è un pezzo di storia del Gioco di Carte Collezionabili, ma anche dei Pokémon in generale. La leggenda senza tempo di Charizard, così come l’eleganza di Machamp o Gyarados, sfidano i decenni e fanno sognare ancora oggi i collezionisti più incalliti e non solo. Il loro sapore vintage è intramontabile: scorrendo il Set Base risuonano nelle nostre orecchie le sigle dell’anime, e sentiamo in bocca un leggero retrogusto di merendine e spensieratezza ormai lontana.

Il valore di questo set, però non si esaurisce nel denaro o nei ricordi che esso ispira a ognuno di noi. Il valore artistico di questo prodotto infatti non è assolutamente trascurabile: le illustrazioni del maestro Sugimori, e non solo, hanno scolpito su pietra uno standard elevatissimo per l’illustrazione di carte Pokémon. Dopo questo lavoro titanico si è sempre cercato di alzare l’asticella per produrre artwork migliori: si può dire senz’ombra di dubbio che il Set Base ha cambiato la storia del brand.

A questa rubrica ha partecipato, oltre all’autore principale, anche Andrea Fabbian.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

GCC Pokémon set base

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia

avatar
Di   

Bellissimo articolo, mi è molto piaciuto. Gran parte di queste cose non le sapevo. :cuore: