1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Ship of Fools, Recensione: una ciurma di folli contro l’Acquapocalisse

In Ship of Fools, sviluppato da Fika Productions e pubblicato da Team 17, tenteremo di salvare il mondo al fianco di un’improbabile ciurma.

di 
   · 5 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
0

Ship of Fools è l’ultimo titolo sviluppato dallo studio Fika Productions e pubblicato da Team 17. Dallo scorso 22 novembre è disponibile per PlayStation 5, PC, Xbox Series X/S e Nintendo Switch ed è proprio su quest’ultima console che abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con esso. Il gioco è un roguelite che costringe ad assaporare più e più volte la sconfitta, ma senza mai lasciare che l’esperienza diventi frustrante. Anzi, dialoghi dai toni ironici, meccaniche intuitive e la curiosità di sapere come faranno degli eroi decisamente particolari a salvare il mondo sono il motore di questo titolo.

L’Acquapocalisse

La fine del mondo è ormai prossima, un’incessante tempesta scuote il pianeta ed esseri mostruosi stanno prendendo il controllo delle acque attaccando tutto ciò che si muove in superficie, in attesa del momento giusto per invadere anche la terraferma. L’ultima possibilità di salvare il pianeta è nelle mani di un gruppo di piccoli anfibi antropomorfi non proprio sveglissimi. Le armi a loro disposizione sono una vecchia nave malandata, la Cavalcatempeste, e la fortuna di non avere la minima idea di cosa gli stia accadendo. Questa è l’Acquapocalisse e in Ship of Fools, insieme a un’improbabile ciurma, saremo messi di fronte all’unico destino possibile per una così caotica combinazione di elementi, la sconfitta.

Ship of Fools

Affondando s’impara

All’inizio di ogni partita, sceglieremo un personaggio con cui lanciarci in un’avventura che ci porterà ad affrontare, dungeon dopo dungeon, creature sempre più pericolose. Il nostro quartier generale sarà l’isola del Grande faro e il mare che la circonda sarà il nostro campo di battaglia. Questo è suddiviso in varie zone, ognuna rappresentata con una mappa suddivisa in esagoni. Bisognerà scegliere con cura il modo in cui muoversi su questo scacchiere, dal momento che in base al simbolo di ciascuna casella si andrà incontro a tesori o sciagure differenti. Procederemo nella mappa muovendoci da sinistra verso destra e una volta arrivati alla fine, cosa non scontata, lo scontro con il boss del dungeon sarà inevitabile.

In quanto gioco roguelite, e per le premesse viste finora, è facile immaginare come la costante del gioco sia il fallimento. Ripulire un dungeon, infatti, non sarà per nulla facile e innumerevoli volte ci ritroveremo privi di sensi ai piedi del Grande faro: ma non tutti i mali vengono per nuocere. Conclusa una partita, infatti, tutti gli strumenti raccolti andranno perduti, tranne le “fibre”. Questi oggetti preziosissimi costituiscono la principale merce di scambio con gli abitanti dell’isola, i quali saranno ben felici di barattare potenziamenti, per il personaggio e la Cavalcatempeste, in cambio di tali rarità.

I folli vanno sempre in coppia

Durante le esplorazioni troveremo in giro per la mappa, non solo dei bonus da utilizzare esclusivamente per la partita in corso, ma anche abitanti dell’isola dispersi in mare (che una volta riportati al loro luogo d’origine ci permetteranno di ampliare i potenziamenti a nostra disposizione) e nuovi folli personaggi da aggiungere alla nostra ciurma. È proprio questa vasta gamma di personaggi giocabili a dare ulteriore rilevanza a uno degli aspetti migliori del gioco, la modalità multigiocatore per due persone.

Affrontando il gioco come lupi di mare solitari, una torretta automatica ci aiuterà durante gli scontri in mare. Per quanto l’esperienza di gioco resti comunque estremamente piacevole, la possibilità di giocare in coppia, sia in locale sia online, porta il titolo a un livello differente. La coordinazione tra le parti diventa fondamentale, ma saremo anche in grado di pianificare strategicamente i combattimenti, di reagire efficacemente agli imprevisti e, soprattutto, avremo la consolazione di condividere le sconfitte.

È proprio centrando il discorso su questo aspetto che si può vedere come Ship of Fools offra la migliore versione di sé con la Nintendo Switch collegata a uno schermo principale. Ovviamente, il titolo resta estremamente godibile anche se giocato in modalità portatile, ma preferibilmente in singolo o in multigiocatore online. Durante le battaglie, infatti, compariranno a schermo i possibili comandi da utilizzare per interagire con l’ambiente circostante. Purtroppo, tali pop-up non solo ostacolano la vista, ma in modalità portatile sono praticamente illeggibili, diventando un fastidio e non più un aiuto.

Promesse mantenute

Il gioco propone un tutorial estremamente rapido, inerente esclusivamente alla battaglia, offre delle descrizioni molto superficiali dei potenziamenti e non dà alcuna indicazione per quanto riguarda gli spostamenti e le dinamiche che attendono il giocatore nei vari dungeon. Se da un lato questi aspetti rischiano di generare un leggero senso di smarrimento nel giocatore, dall’altra parte lasciano che sia l’esperienza a fare da maestra per le varie dinamiche, rendendo ogni fallimento un’occasione per esplorare ancora e imparare sempre più. Purtroppo, abbiamo anche riscontrato dei bug grafici e un blocco del gioco all’inizio di una partita in multigiocatore. Entrambi gli errori non hanno inciso sulla partita e confidiamo che in un futuro aggiornamento saranno risolti, dal momento che sono già noti agli sviluppatori.

I dialoghi ricchi di ironia, la grafica cartoonesca, la colonna sonora sicuramente non ricercata ma sufficiente a coinvolgere il giocatore, le meccaniche intuitive e l’azione frenetica fanno si che Ship of Fools si presenti esattamente per quel che promette di essere. Un titolo che intende offrire una sfida, ma che arrivi al giocatore come un passatempo e non come una semplice reiterazione di tentativi infruttuosi; un gioco impegnativo, ma che allo stesso tempo può essere affrontato con leggerezza, meglio ancora se in compagnia.

Ship of Fools è disponibile per Nintendo Switch dal 22 novembre 2022 ed è acquistabile tramite Nintendo eShop al prezzo di 14,99€.

Voto: 8

Pro
Meccaniche intuitive
Atmosfere leggere e divertenti
Multigiocatore
Valido come passatempo e come sfida
Contro
Tutorial eccessivamente superficiali
Bug minori noti

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

multigiocatore Nintendo Switch

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia