1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

The Knight Witch, Recensione: un inferno di proiettili

The Knight Witch ci trasporta in un mondo sotterraneo fiabesco ma pieno di nemici e combattimenti frenetici e impegnativi.

di 
   · 5 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
2

The Knight Witch vi porta in maniera rocambolesca in un mondo sull’orlo del collasso, in cui due forze nemiche devono fare fronte comune per sopravvivere e il pericolo è sempre dietro l’angolo. Chi vincerà tra il progresso tecnologico sfrenato e la difesa della natura?

Team17 e SuperMegaTeam ci lanciano in un mondo fatto di streghe, carte magiche e tanti, tantissimi proiettili che esplodono da tutte le parti mettendo a dura prova i nostri riflessi e la nostra pazienza.

La Terra che non c’è

In The Knight Witch la Terra è condannata! La bramosia dell’uomo, la sua sete di conoscenza e la mancanza di rispetto per l’ambiente hanno contaminato il pianeta che si ritrova sull’orlo del collasso. Ma non tutto è perduto perché in nostro soccorso arrivano quattro Streghe dotate di poteri magici in grado di contrastare l’esercito delle macchine.

Purtroppo per poter vincere sarà necessario il sacrificio di Robin, la più forte delle guerriere, anche se il suo assalto finale porterà al definitivo collasso planetario costringendo le due fazioni a ripararsi sottoterra dove troveranno le rovine di un antico regno abbandonato e forse un po’ di pace.

The Knight Witch

Tuttavia la vera protagonista del gioco sarà Rayne, guerriera che non è riuscita a superare l’esame per entrare nel gruppo delle Streghe ma dotata comunque di grandi abilità sia fisiche che magiche. Il suo viaggio incomincerà quando delle misteriose forze nemiche attaccheranno il villaggio e la porteranno a scoprire scenari inesplorati, conoscere nuova gente e scoprire i misteri del mondo.

Spara o spara

The Knight Witch riesce a fondere in maniera esemplare l’esplorazione dei Metroidvania, l’azione frenetica dei twin-stick shooter e una trama molto approfondita con personaggi interessanti e ben sviluppati. È comunque la frenesia che la fa da padrone con scontri che mettono alla prova i riflessi del giocatore a causa di movimenti che devono essere eseguiti al millimetro.

The Knight Witch

I comandi sono molto semplici: con lo stick sinistro si controllano i movimenti della protagonista mentre con il destro si direzionano i colpi sparati grazie alla pressione del tasto R, tuttavia tenendo premuto solamente il tasto verrà attivato il fuoco automatico sui nemici con i proiettili che andranno sempre a segno, ma faranno meno danno.

Non ci stancheremo mai di ripetere che il movimento è la meccanica più importante da padroneggiare, specialmente nei livelli iniziali in cui la scarsa salute rappresentata dai nostri tre cuori ci renderà delle facili prede. Morire è molto semplice soprattutto perché in alcune zone ci troveremo in presenza di assalti di gruppo da parte dei nemici che ci vedranno svolazzare da una parte all’altra dei livelli.

The Knight Witch

Oltre ai nemici e alle orde di avversari bisogna stare attenti anche ai trabocchetti disseminati nei livelli, come ad esempio blocchi pieni di spine in grado di attiravi a loro, in un mix letale che porta la difficoltà a livelli eccessivi e spesso punitivi costringendoci a riaffrontare troppo spesso gli stessi scenari in situazioni caotiche e soverchianti; fortunatamente un minimo aiuto ci arriva dalle nostre carte.

Creare il mazzo perfetto

Rayne è sì una guerriera in grado di sparare proiettili, ma non bisogna sottovalutare le sue incredibili doti da maga e la possibilità di equipaggiare tre incantesimi sotto forma di carte magiche. La possibilità di creare un deck con le carte che troviamo nei livelli o che possiamo acquistare è forse la parte più interessante del gioco in quanto permetterà di creare strategie sempre diverse e uniche per ognuno.

Potremmo concentrarci su una Strega che ama evocare armi per il corpo a corpo, oppure sul potenziare noi stessi, evocare tempeste di proiettili magici o sfruttare degli scudi tattici dietro ai quali ripararci. Utilizzare le magie ha ovviamente un costo in termi di energia e sulle stesse carte è riportato il numero di sfere magiche da utilizzare, sfere che si ricaricano sconfiggendo i nemici.

Creare il giusto mix di carte spesso e volentieri è l’unico modo per avere qualche possibilità di sopravvivenza e vi darà la possibilità di sperimentare come meglio crediate, ma se il mana finisce del tutto che si fa? Semplice, si ricorre ai trucchi!

Sembra strano da dire ma esiste un sistema di cheat creato e messo a disposizione dei giocatori dagli stessi sviluppatori, dove combinando assieme quattro sigilli si possono ottenere effetti particolari da usare in game. Alcuni possono aiutarvi dandovi dei bonus utilissimi oppure possono rendere la vostra partita ancora più difficile trasformando la protagonista in una versione di cristallo con un solo punto vita a disposizione. Non esiste al momento un elenco di questi codici, dunque sta a voi scoprirli provando le più disparate combinazioni.

Il mondo sotterraneo

Visivamente parlando The Knight Witch è un tripudio di colori e movimento, con un mondo sotterraneo creato alla perfezione e ricco di dettagli. Gli scenari sono, pur trovandoci sottoterra, molto evocativi e si differenziano tra di loro dandoci sempre la possibilità di ammirare i tenui colori del mondo che ci circonda.

I vari livelli sono interconnessi tra loro da speciali porte e spesso e volentieri ritornerete sui vostri passi mentre esplorate una mappa costellata di tunnel e passaggi in cui l’acqua la fa da padrone. Starà a voi scegliere quale strada seguire e in caso di smarrimento esiste una comoda funzione che vi mostrerà un indicatore a schermo che indicherà sempre e comunque l’obiettivo principale.

Vagare in lungo e largo è una gioia per gli occhi e permette di apprezzare quei rari momenti di calma che si alternano ai massacri coi nemici. Anche il lavoro su questi ultimi è stato ben fatto, mentre a risplendere sono gli effetti di luce dei proiettili o dei limitatori che si attivano quando ci troviamo in un’area circoscritta. In pratica, con lo schermo pieno di colpi, nemici ed effetti visivi, ci troviamo di fronte a un gran casino, ma un casino bello da morire, letteralmente!

Un lungo viaggio

Alla fine The Knight Witch si presenta come un buon mix di generi che riesce a incuriosirci con la sua storia e a tenerci incollati allo schermo col suo gameplay. Purtroppo a causa dei suoi scontri frenetici e a tratti punitivi verrà sicuramente apprezzato dai giocatori che cercano un alto grado di sfide mentre gli altri potrebbero venirne scoraggiati.

La necessità di creare un mazzo di carte personalizzato in grado di donare un’esperienza unica per ogni giocatore è un’ottima aggiunta che porta una buona dose di varietà alle avventure della nostra Rayne. Se il trial and error non vi spaventa potete scaricare il gioco direttamente dal Nintendo eShop al costo di 19,99 € in modo da immergervi in un mondo fatato e ricco di azione senza sosta.

Voto: 7.5

Pro
Graficamente splendido
Magie personalizzabili
Gameplay frenetico…
Contro
… ma a tratti caotico e punitivo

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

Metroidvania Nintendo Switch

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia